HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
I Collovoti

Collovati: "Milan e Inter, il dominio è finito. Basta parametri zero"

12.11.2014 22.03 di Antonio Vitiello  Twitter:    articolo letto 12522 volte
© foto di Federico De Luca

La redazione di MilanNews.it ha contattato Fulvio Collovati, doppio ex di Milan e Inter, in vista del derby che arriverà dopo la sosta per le nazionali.
Sarà sicuramente un derby in tono minore, chi ci arriva meglio?
"In tono minore solo per la classifica, perché il derby è sempre il derby. Sono finti i tempi del dominio milanese e sono due formazioni che hanno problemi, la realtà è davanti agli occhi di tutti. Arriva meglio il Milan per diversi motivi. L'ambiente è più tranquillo e sereno, mentre quello dell'Inter di contestazione contro l'allenatore. Al Milan c'è Pippo che è amato dalla società, dai giocatori e tifosi".
Sarà anche il primo per Inzaghi da allenatore, come valuti l'operatore di Pippo?
"Ci sta mettendo passione, entusiasmo, sta cercando di attuare un calcio più propositivo e meno difensivo. Se riesce ad aggiustare la fase difensiva penso possa disputare una buona stagione."
La difesa del Milan subisce troppi gol, problema di qualità dei giocatori in rosa?
"Dipende da due cose. La prima è un discorso di protezione, perché non basta un solo uomo davanti la difesa se hai quattro giocatori che si propongono. Parlo di De Jong. Poi il secondo troppi errori individuali, non tanto di reparto, non riesco a capire come mai difensori alti 1,90 si fanno fare gol di testa con facilità. E' un cosa che anche i tifosi se lo chiedono, un pò una cosa inconcepibile. Il Milan ha subito molto sotto questo aspetto".
Qual è stato il derby più bello che ricordi da giocatore?
"Ne ho giocati tantissimi, ne ho vinti e persi tanti sia con il Milan che con l'Inter. I primi derby in rossonero sono stati quelli più emozionanti. Parlo dei derby dell'esordio nell'anno dello scudetto. Poi è chiaro che ci sono derby che vorresti dimenticare. Quando un difensore si fa fare gol dall'attaccate vorresti rimuoverlo, ma fa parte del gioco e delle 450 partite disputate in serie A".
Come faranno Milan e Inter a tornare ai vertici in Italia e in Europa?
"La risposta più semplice è dire che si può tornare grandi con gli investimenti. Però presumo ci voglia molto tempo, bisogna tira fuori soldi e le squadre di serie A non ne hanno. Quindi la strada giusta resta la progettualità. Non mi riferisco solo al Milan, ma in generale, mi amareggia il fatto che si dice "punteremo sui giovani" poi scopri che si punta sui parametri zero. E' solo aria fritta per i tifosi, arrivano trentenni e gente a fine carriera, questo non fa parte della parola progetto. I cicli più grandi sono nati con le risorse dei settori giovanili, quando sono usciti 4-5 elementi dal vivaio. Perché il ragazzo che nasce in un club ha addosso il sapore della maglia, il Dna che traspare, come quando nasci dal grembo della mamma, ti senti legato alla squadra. I cicli del Milan e dell'Inter sono nati con questi giocatori del settore giovanile".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie I Collovoti
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
22 gennaio 1997, Cesare Maldini debutta da ct della Nazionale contro l'Irlanda del Nord Il 22 gennaio 1997 Cesare Maldini debutta da ct sulla panchina della Nazionale. La partita era quella amichevole contro l'Irlanda del...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
FANTACALCIO, INDISPONIBILI dopo la 21^ giornata...IN AGGIORNAMENTO Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di recupero,...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 January 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi Monday 23 January 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.