HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
L'altra meta' di

... Fabio Moro

01.03.2012 00.01 di Barbara Carere  articolo letto 32661 volte

L'ex calciatore del Chievo Verona Fabio Moro, ora team manager con Marco Pacione della squadra veronese, e la sua attuale moglie, la psicologa Daniela Panacci, si sono conosciuti diciassette anni fa a Torino, nella città di Daniela. Galeotta fu un'intervista che lei fece a Fabio per un giornalino dell'Università: "Ci siamo conosciuti grazie a questa intervista - confida Daniela - premetto che sono figlia di giornalisti per cui mi dilettavo a scrivere per alcuni giornalini di amici dei miei genitori e così mi prospettarono l'idea di intervistare Fabio, all'epoca ventenne e considerato una delle promesse del calcio".

E poi?
"Intervistai Fabio, anche se di calcio non ne capivo nulla, infatti, quell'intervista fu più personale che calcistica. Ci incontrammo più di due volte per concordare l'intervista e da lì nacque solo una simpatia anche perché lui era molto impegnato col calcio e soprattutto costatai che non era pronto a una storia seria e impegnativa. Sfortunatamente si ruppe il crociato e quel brutto episodio gli diede modo di riflettere che non esisteva solo il calcio per cui era importante avere anche degli affetti. Così iniziammo a frequentarci assiduamente e dopo sei mesi siamo andati a convivere".

Come ti ha conquistato?
"Con la sua semplicità, devo dirti che mi ha un po' spiazzata perché ero convinta che tutti i calciatori fossero montati".

Cosa ti ha fatto innamorare di lui?
"La sua naturalezza e soprattutto il suo modo di essere molto protettivo nei miei confronti".

Un suo difetto che non sopporti?
"La sua testardaggine positiva se vista come uno stimolo per il raggiungimento di un obiettivo prefissato negativa nella quotidianità (ride, ndr) ".

Ricordi la proposta di matrimonio?
"E' arrivata dopo sei mesi che eravamo insieme in concomitanza al suo trasferimento alla Salernitana. In sostanza mi disse che firmava solo se mi fossi trasferita con lui perché desiderava trascorrere il resto della sua vita con me, fu molto tenero".

Che ricordo hai del giorno del tuo matrimonio?
"Un ricordo bellissimo, ci siamo sposati il ventisette giugno del 1997 a Torino, nella chiesa di santa Margherita, su una collina. Eravamo circa cento invitati abbiamo festeggiato in una meravigliosa villa tutta la notte e il giorno dopo siamo partiti per il viaggio di nozze alle Maldive".

Qual è stato il momento più emozionante del tuo matrimonio?
"Quando sono entrata in chiesa e quando ci siamo, scambiati le promesse, quelli sono stati i momenti in cui ho capito che stavo per fare qualcosa d'importante".

Qual è la sua dimostrazione d'amore quotidiano?
"Le sue attenzioni, mi telefona appena può, mi aiuta in casa. Quando non lavora il suo tempo libero lo dedica a noi".

Come trascorrete il tempo libero?
"Andiamo al lago a fare delle passeggiate o viaggiamo. Amiamo molto viaggiare siamo amanti in particolare delle Maldive, ben nove volte siamo stati in questo paradiso terrestre".

Com'è Fabio nelle vesti di padre?
"Bravissimo e soprattutto molto presente, non si è mai tirato indietro quando si trattava di aiutarmi con Alice (12 anni) e Virginia (4 anni) ".

Come mai hai deciso di aspettare otto anni prima che nascesse Virginia?
"Avevo il desiderio di laurearmi in psicologia e così dopo aver raggiunto questo importante traguardo, mi sono dedicata a regalare una sorellina a Virginia".

Riesci a conciliare il tuo lavoro di psicologa, con i vari progetti nelle scuole, con quello di madre e moglie?
"Fabio mi aiuta molto, poi ho sempre lavorato perché credo che sia fondamentale per una donna farlo, non solo per una indipendenza economica ma soprattutto perché ha bisogno di gratificazioni al di fuori della sfera familiare".

Fabio ha deciso a malincuore per vari infortuni di smettere di giocare, è stata una scelta difficile da accettare?
"Moltissimo, anche se addolcita dal fatto che la società gli ha dato un ruolo importante che gli permette di rimanere nel mondo del calcio, il suo primo amore. La società veronese è stata fantastica in questo ha dimostrato grande umanità offrendo la possibilità a Fabio di non dare un taglio netto al calcio. E' stato meno doloroso ma comunque doloroso e lo delinea anche il fatto che da più di due anni gioca a calcio nemmeno con gli amici. Ma questa è una fase che passerà".

Cosa gli auguri per il suo futuro lavorativo?
"Gli auguro che possa avere grandi soddisfazioni da questo nuovo lavoro e sono certa che arriveranno perché lui è uno che merita perché ci mette passione e amore in tutte le cose che fa".

Più facile il ruolo di calciatore o di dirigente?
"Quello di calciatore, proprio qualche giorno fa parlava di questo perché non è facile stare dietro a venticinque calciatori, gestirli e soprattutto deve essere sempre reperibile, però lui è contento di questo nuovo ruolo".

Il ricordo più bello di Fabio Moro calciatore?
"La promozione del Chievo in serie A nel 2001, quella storica quella riportata nei libri di storia che ora usa mia figlia Alice e poi anche ritrovarsi l'anno dopo la promozione al primo posto scavalcando società blasonate come Milan, Inter ecc".

C'è qualcosa che vorresti dire a tuo marito Fabio attraverso questa intervista?
"Difficile poiché parliamo spesso. Forse una cosa ci sarebbe, vorrei dirgli che è un uomo speciale e spesso le persone mi dicono che sono fortunata ad avere accanto un uomo come lui è raro trovare uomini così ed io so di essere molto fortunata".

Daniela, prima di salutarci proviamo a dare dei voti al tuo Fabio?
"Ok".

Come marito?
"Dieci".

Come amante?
"Dieci".

Come papà?
"Dieci e lode"

Come casalingo?
"Sei ".

Caratterialmente?
"Otto perché si può sempre migliorare (ride,ndr) ".

Daniela, grazie per questa simpatica chiacchierata e per finire il tuo saluto ai nostri lettori di TMW.
"Grazie a te Barbara e saluto tutti i vostri lettori di TMW, anche da parte di mio marito Fabio ".


ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

15.07 - Il centrocampista del Palermo Davide Di Gennaro e la sua bella moglie Alessia Romano si sono conosciuti dieci anni fa in Sardegna durante una vacanza. Per entrambi non e' stato amore a prima vista così come ci racconta Lady Di Gennaro in esclusiva: "Ci siamo conosciuti in...
App Store Play Store Windows Phone Store
 
L'altra meta' di
28.06 - L'attaccante Luca Garritano (in comproprietà tra Inter e Cesena) e la sua fidanzata la bella modella Jacqueline si sono conosciuti ed innamorati grazie ad un social network. A raccontarcelo in esclusiva per la nostra rubrica la stessa Jacqueline:"È iniziato tutto praticamente...
L'altra meta' di
21.06 - Il difensore del Palermo Eros Pisano e la sua dolce metà Giulia Berni, si sono conosciuti sei anni fa a Tirrenia (Pisa), con la complicità di un amico in comune, ma per loro non e' stato il classico colpo di fulmine, così come ci racconta lei in esclusiva per la nostra...
L'altra meta' di
07.06 - Il centrocampista del PSG e della Nazionale Marco Verratti e la sua bellissima compagna Laura Zazzara si conoscono fin da piccoli (cinque anni,ndr), il loro amore e' cresciuto nel tempo in concomitanza con la loro età proprio come ci racconta Lady Verratti in esclusiva per la...
L'altra meta' di
24.05 - Il terzino del Bari Damiano Zanon e la sua bellissima fidanzata Silvia si sono conosciuti nel 2006 quando lui giocava con il Celano in una squadra di lega pro, di un paese vicino casa di lei. Per loro non e' stato un vero e proprio colpo di fulmine proprio come ci racconta in...
L'altra meta' di
10.05 - Ritroviamo Enza la compagna di Danilo D'Ambrosio che ci racconta quanto è cambiata la loro vita da Torino a Milano dopo il trasferimento di Danilo a gennaio all'Inter. "Barbara come ben sai- confida Enza - Danilo potresti portarlo anche sulla luna, ma lui continuerebbe a...
L'altra meta' di
03.05 - Ritroviamo l'attaccante del Torino Ciro Immobile e la sua futura moglie Jessica perché festeggiano il primo compleanno della loro splendida Michela e ci spiegano in questo anno quanto si è trasformata la loro vita. "Da quando è nata la piccola - confida Jessica - la nostra...
L'altra meta' di
21.04 - L'attaccante del Cagliari Mauricio Pinilla e la sua bellissima moglie Gissella si sono conosciuti dieci anni fa. Galeotta fu una cena tra amici in comune, così come ci racconta Gisselle in esclusiva per la nostra rubrica L'altra metà di. "Ci siamo conosciuti nel 2004, in un...
L'altra meta' di
20.04 - Tanti auguri di Buona Pasqua a tutti voi di Tuttomercatoweb! Famiglia Ranocchia( nella foto Giulia con il suo fidanzata Andrea Ranocchia) Ciao Barbara. Quest'anno la nostra Pasqua sarà davvero speciale. Abbiamo deciso di sostenere l'associazione "Aiutare I Bambini"...
L'altra meta' di
22.03 - Il centrocampista dell'Atalanta Maximiliano Moralez e la sua compagna Natalia si sono conosciuti nel 2008 a Buenos Aires , nel loro paese di origine ma per loro non e' stato un vero e proprio colpo di fulmine infatti il loro amore è stato il frutto di una lunga e sincera...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510