HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
L'avvocato del diavolo

Lippi e la mancata firma con l'Italia, varcati i confini di anti costituzionalità

25.06.2016 10.31 di Claudio Pasqualin   articolo letto 48249 volte
© foto di Federico De Luca

In queste ore è tornata alla ribalta delle cronache sportive la questione Lippi e la compatibilità' della nomina da parte della Figc di Marcello quale DT delle Nazionali con l'attivita' di procuratore sportivo svolta dal figlio Davide. La Federazione si trova ora a dover sbrogliare una matassa che proprio i piani alti di Via Allegri avevano imbrigliata per cercare di cancellare o comunque limitare la professione di agente ora procuratore. Il leit motiv prevede che sia stata la FIFA ad imporlo ma in realta' ogni Federazione Nazionale ci ha messo del suo, in tal caso la norma introdotta nel regolamento nazionale prevale su quella internazionale, la Federazione Italiana avrebbe potuto emanare una disciplina con maggior buon senso e soprattutto con maggior fondamento di legittimita'. Avvocaticalcio, senza indugi, si schiera contro la norma introdotta dall' art. 3 del Regolamento afferente i procuratori sportivi, proprio quella norma che impedirebbe a Davide Lippi di esercitare la professione di procuratore, avendo un padre DT della Figc, un po' come un figlio avvocato che non possa esercitare in Italia avendo un padre Magistrato. I confini di anti costituzionalita' sono stati senza dubbio varcati; impedire lo svolgimento di una legittima attivita' lavorativa , a parere di Avvocaticalcio, e' assolutamente una norma senza alcun fondamento giuridico. Sarebbe sufficiente non consentire, come succede di solito nell'attivita' forense, che il figlio abbia come interlocutore o dirigente nelle proprie attivita' il padre. Nella fattispecie , inoltre, ci troviamo di fronte ad un DT delle nazionali che poco potrebbe influenzare la professione' del figlio. Dalle ultime notizie parrebbe che Marcello Lippi, stanco di restare nell'attesa dell' interpretazione della norma Regolamentare da parte della Corte Federale, abbia ritirato la propria nomina. Non sappiamo quanto sia stato indotto a farlo o meno, comunque sarebbe una ulteriore sconfitta per il movimento calcio involuto su posizioni ataviche e senza alcun senso logico giuridico.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie L'avvocato del diavolo
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - I Collovoti: "Wallace superficiale, Mandzukic l'alfiere, 3 a Lulic" Fulvio Collovati, opinionista, ex calciatore di Milan e Inter, ha parlato oggi a TMW Radio per dare i suoi voti...
La corazzata cinese pronta alla colonizzazione nello stivale, si salvano Juve e le realtà davvero italiane. Anche i Della Valle cederanno alla tentazione? La Juve si riaccende, ritrova lo spirito e spegne l'Atalanta, anche se non potrà mai essere il Leicester italiano, rimane...
NESTI-pensiero "live" - Il mondo del calcio e' molto superstizioso: niente closing, per carita', fino a quando il Milan sara' in zona Champions! In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente...
L'altra metà di ...Fabio Cannavaro Daniela Arenoso, moglie di Fabio Cannavaro, attuale tecnico del Tianjin Quanjian, ex giocatore di Juve, Napoli e Inter,...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 10 December 2016

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi Saturday 10 December 2016.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.