HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
-10 alla fine del mercato: da chi aspettarsi il grande colpo?
  Atalanta
  Bologna
  Cagliari
  Chievo Verona
  Crotone
  Empoli
  Fiorentina
  Genoa
  Inter
  Juventus
  Lazio
  Milan
  Napoli
  Palermo
  Pescara
  Roma
  Sampdoria
  Sassuolo
  Torino
  Udinese

TMW Mob
La scheda di Carlo Nesti

Nesti: "L'acquisto più decisivo? Gabbiadini"

Altri temi trattati: portanova in sere d – le ragioni di conte – i torti del Barcellona
08.01.2015 09.26 di Chiara Biondini   articolo letto 15736 volte
Fonte: Carlo Nesti

L'acquisto piu' decisivo? gabbiadini
"Il mercato di gennaio - dice Carlo Nesti al Direttore della Radio Vaticana Italia Luca Collodi - è diventato più importante, che non in passato, per un motivo molto semplice. Il calcio italiano è meno ricco di campioni, e spesso molti di loro, all'estero, non trovano spazio nelle rose pluristellari delle grandi società, che li hanno acquistati. Per questo motivo, hanno maggiore desiderio di muoversi in inverno, quando hanno capito di non avere fortuna, che non d'estate, magari riducendosi l'ingaggio. E' il caso del passaggio di Cerci al Milan, e di Podolski all'Inter, così come dell'interessamento per Diarra, Lavezzi e Shaqiri nell'Inter, per Rolando e Snejder nella Juventus, fino alla possibilità per Diamanti e Mutu di tornare alla Fiorentina. In pole position, in questo momento, c'è il Napoli, con Strinic in difesa, e Gabbiadini in attacco. Dipende anche dalla tempistica dell'acquisto della punta: Higuain e Callejon si sono sbloccati, Hamsik sembra rinato, e mancava solo un sostituto di Insigne, come l'ex doriano, per decollare, dopo la Supercoppa".

Portanova: dalla Serie A alla Serie D

"La storia di Daniele Portanova è molto rara, e molto significativa, perché, pur avendo già quasi 37 anni, non è da considerare una "vecchia gloria". Fino alla scorsa stagione, infatti, era titolare, e capitano, nel Genoa, in Serie A, e solo divergenze interne lo hanno indotto al divorzio. Le richieste erano tante, e tutte valide, ma lui ha preferito tornare nella città dove aveva esordito in massima divisione, e dove ha un'attività commerciale avviata. Tutto abbastanza normale, sin qui, ma attenzione, perché la squadra di quella città è il Siena, che, dopo il fallimento, è ripartita dalla Serie D. Una volta tanto, dunque, è una storia di cuore, e non di soldi, vissuta anche da Simone Vergassola, e una decina di anni fa da Angelo Di Livio. Dopo avere vinto, infatti, ben 9 trofei nella Juventus, fra i quali Champions League e Coppa Intercontinentale, scese in Serie C2 con la Fiorentina, e poi risalì fino a missione compiuta, e cioè la Serie A, alle soglie dei quarant'anni".

Conte: tempi ridotti per la Nazionale

"Io credo che i presidenti delle società, che ritengono giusto non cambiare i tempi a disposizione della Nazionale, abbiano le loro buone ragioni, perché gli atleti sono stipendiati dai club, perché la prassi è sempre stata questa, e perché, con calendari sempre più intasati, è persino difficile allenarsi in maniera adeguata. E' altrettanto vero, però, che vincere i Mondiali, o gli Europei, con le rispettive Nazionali, è salutare per tutto il movimento. L'Italia, dopo la vittoria del 1982, divenne la meta preferita dei massimi campioni: Falcao, Platini, Zico, Maradona, e altri. La stessa Italia, dopo la vittoria del 2006, trovò la forza per reagire a uno scandalo di proporzioni disastrose, come Calciopoli, che rischiava di allontanare la gente dagli stadi. Quindi, Conte non può pretendere di più durante la stagione, ma ha ragione a battere i pugni per avere a disposizione i giocatori una settimana prima, quando in vista c'è la fase finale degli Europei. Infatti, ora si parla di conclusione del campionato 2015-16 il 15 maggio".

Barcellona punito per la cessione di minorenni

"Il Barcellona è stato bloccato per 2 sessioni di mercato, e siccome la maggior parte dei grandi giocatori milita, attualmente, in 3 squadre, e cioè Bayern Monaco, Chelsea e Real Madrid, e solo in parte proprio nella squadra catalana, è una sanzione che può aumentare il distacco dei blau-grana dalle avversarie. D'altro canto, è stato applicato un regolamento giusto, dopo mesi e mesi di indagini, che tutela soprattutto tanti ragazzi africani. I trasferimenti internazionali dei calciatori sono consentiti solo al superamento della maggiore età. A questa norma si applicano 3 eccezioni: il trasferimento è ammesso, se i genitori del ragazzo si trasferiscono nel Paese della società per motivi indipendenti dal calcio; se avviene all'interno dell'Unione Europea (in questo caso, il limite d'età si abbassa a 16 anni); se il ragazzo vive a 50 chilometri di distanza dal confine con l'altro Paese. Al di fuori di queste condizioni, tutti i trasferimenti internazionali di minori devono essere approvati, e in almeno 10 casi, fra il 2009 e il 2013, il Barcellona ha cercato di farla franca".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La scheda di Carlo Nesti
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
23 gennaio 2002, muore Vittorio Mero in un incidente stradale Il 23 gennaio 2002 muore Vittorio Mero in un incidente stradale. Era difensore del Brescia, tra i più amati dalla tifoseria lombarda....
TMW RADIO - I Collovoti: "Chiesa da 8. Bene i giovanissimi di Gasp" Top Federico Chiesa: seconda vittoria consecutiva per questa Fiorentina, che lancia definitivamente questo giovane...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
FANTACALCIO, DEULOFEU AL MILAN: cosa cambia fantacalcisticamente Nome: Gerard Deulofeu Ruolo: Attaccante Presenze stagione 2016/17: 11 Gol stagione 2016/17: 0 Assist stagione 2016/17:...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi lunedì 23 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.