HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Lega Pro

Mantova, lettera del Peter Pan Musso all'ornitorinco Di Loreto

01.12.2016 00.41 di Tommaso Maschio   articolo letto 3658 volte
Fonte: http://mantovafootballclub.it
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

Bruno Bompieri, Battista Tirelli e Carlo Giovanardi sono persone speciali, di altri tempi. Tempi in cui il senso dell'onestà, della lealtà e di quei sani principi che contraddistinguevano la correttezza dei veri rapporti umani. Tempi in cui una stretta di mano era sacra e assumeva un valore assoluto, tempi in cui un impegno preso veniva onorato e non disatteso alle prime difficoltà.

Sono di natura un curioso ed il mio carattere complesso e articolato è fortemente contraddistinto da una forte componente "sognatrice" che mi rende un eterno Peter Pan con conseguenze non sempre felici e vincenti, ma comunque sempre realizzate con la consapevolezza di sentirmi corretto nei confronti del prossimo e decisamente in buona fede. Insomma amo volare e ricercare avventure che mi possano permettere di farlo, ma soprattutto amo e gioisco quando vedo altre persone volare intorno a me e a loro volta sentirsi protagonisti di una avventura entusiasmante. Molte volte nella mia vita ho avuto la possibilità di gioire attraverso percorsi inebrianti, altre volte ho sofferto di pesanti e cocenti delusioni. Ma di una cosa sono certo, difficilmente cambierei qualcosa rispetto ai miei 53 anni di intensissima vita della quale mi sento fiero e orgoglioso. Ho sempre vissuto con la irrefrenabile consapevolezza che ogni istante della nostra esistenza potrebbe essere l'ultimo ed ecco perché non vale la pena sprecarlo o viverlo senza emozioni...

Ho accettato di buon grado, accompagnato dal mio eterno amico Piero, l'invito a cena in una locanda nel mantovano rivoltomi nella primavera di due anni fa da Bruno, Battista e Carlo. Il loro racconto fortemente appassionato del Mantova Calcio e di tutte le contraddizioni legate negli ultimi anni a questa gloriosa società mi ha incuriosito. Gli occhi di Bruno diventavano lucidi soprattutto quando mi spiegava la sofferenza vissuta e la poche gratificazioni ricevute, ma nonostante tutto era lì e ci credeva ancora. Per se stesso, ma soprattutto per il suo Mantova. Mentre ascoltavo tutto questo percepivo che stavo già cominciando ad appassionarmi alla nuova avventura...

Serafino è uomo pratico e concreto, è sempre stato un vincente negli affari ed è la parte di me che non ho e non avrò mai ed ecco perché fondendomi con lui formiamo qualcosa di insolito e particolare, non facilmente comprensibile per chi non ne conosce a pieno le fondamenta e le potenzialità. Lui nella sua vita ha realizzato cose incredibili e tangibili. Io ho sempre cavalcato i sogni e amato fortemente me stesso e l'essere umano in genere. Avete presente l'ornitorinco? L'ornitorinco ha caratteristiche talmente strane e particolari che solo dopo cento anni gli studiosi del settore sono riusciti a trovargli una collocazione scientifica, in una tipologia creata apposta per questo strano animale. Una cosa però mi sento di garantire: nonostante tutte le nostre contraddizioni, stranezze, improvvisazioni ed esternazioni siamo e restiamo (e chi ci conosce fino in fondo lo sa bene) persone leali e corrette.

Ho convinto Serafino a seguirmi nell'avventura Mantova credendo ancora una volta di potere cavalcare un sogno, convincendolo che anche in un mondo a noi sconosciuto avremmo potuto creare qualcosa di nuovo, di avvincente, di entusiasmante.
Ed i primi segnali sono stati incoraggianti. Convinco il Milan a fare un'amichevole col Mantova! Che emozione quella sera al "Martelli". Un pubblico incredibile, un'atmosfera magica.

I sogni svaniscono ben presto e le atmosfere magiche si trasformano in momenti tristi quando i conti non tornano in tutti i sensi. I risultati sportivi non arrivano e con loro non arrivano nuovi soci disponibili a contribuire al progetto Mantova. Anche gli aspetti economici non tornano mai e sono sempre più gravosi. Dopo innumerevoli errori gestionali e tecnici un uomo tanto esile quanto motivato e determinato salva la stagione sportiva 2015/2016 attraverso lo scontro play out contro il Cuneo. Il suo nome è Luca Prina e di lui conserverò uno splendido ricordo e un'immensa stima come uomo e come professionista.

Illuso di averci finalmente capito qualcosa ed incapace ancora una volta di avere convinto altri potenziali partner a contribuire al progetto Mantova, grazie al ritrovato entusiasmo dell'ornitorinco riprendo l'avventura sportiva 2016/17 certo che stavolta sarà diverso. Ma Peter Pan e l'ornitorinco che si annidano in me commettono ancora una volta una serie di svarioni. Non si impara a fare calcio professionistico in un anno e mezzo. Lo dovrei sapere bene io che ce ne ho messi almeno tre per imparare qualcosa nel calcio dilettantistico...
Ultimi in classifica, costi importanti e una piazza che a ragion veduta non ne può più. Insomma sempre più soli.

Piangere? Deprimersi? Incazzarsi? A cosa serve tutto ciò?

Non ho mai amato gli eccessi. Ne quelli dovuti a facili esaltazioni ne quelli derivanti dalla disperazione. Ho sempre preferito ricercare soluzioni consapevoli per le quali non sempre la risposta è dietro l'angolo.

La soluzione va trovata, e presto, per il bene di Mantova e dei mantovani! Per il bene delle tante persone che hanno creduto ed ancora credono in noi. Per la gente per bene quali Matteo, Alfio, Laura, Barbara, Lara, Silvia, Paolo(Paso), Diego, Davide, Dante, Silvano, Giorgio e a tutte le persone che con passione quotidianamente dedicano il proprio tempo in favore della società. Per il bene dei tanti appassionati e tifosi mantovani che nonostante i tanti anni di sofferenza non mollano mai.

A te caro ornitorinco la difficile decisione.

Sandro Musso

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Lega Pro
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - I Collovoti: "Niang indisponente, Banega non ha convinto" Fulvio Collovati, campione del Mondo dell'82 ai microfoni di TMW Radio ha dato i suoi voti all'ultima giornata di campionato. Top Szczęsny...
TMW RADIO - Dini: "Fatturato portoghese e tedesco i più cresciuti negli ultimi 10 anni" L'avvocato Giulio Dini, che cura gli interessi tra le tante cose dell'allenatore della Roma, Luciano Spalletti,agente di calciatori...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Portare a 48 squadre i Mondiali, in un calcio già sovradimensionato, è come riempire un obeso di cioccolato per guarirlo In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Emanuele Giaccherini Per la rubrica L'altra metà di... in onda su TMW Radio, Barbara Carere ha intervistato, Dania Gazzani, moglie...
Fantacalcio, Indisponibili dopo la 20^ giornata...IN AGGIORNAMENTO Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di recupero,...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 17 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi martedì 17 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.