HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Lega Pro

Paganese, Grassadonia: "Squadra audace, dovevamo finalizzare di più"

13.11.2016 23.55 di Stefano Sica   articolo letto 1681 volte
© foto di Giuseppe Scialla

Più due punti persi che uno guadagnato. Questo in sintesi il pensiero di Gianluca Grassadonia, tecnico della Paganese, dopo l'1-1 interno col Foggia. Un pari che in effetti, per quanto visto nel pomeriggio del Torre, sta un po' stretto agli azzurrostellati.

L'ANALISI - "Faccio i complimenti ai miei ragazzi per la grande reazione che hanno avuto: non era facile andare in svantaggio dopo pochi minuti e rimanere in partita continuando a giocare così bene. E' una gara che ci dà segnali importanti, ora bisogna guardare avanti. Stiamo lavorando con impegno e convinzione: ho la fortuna di stare a contatto con dei ragazzi estremamente seri e motivati. Si allenano sempre con grande costanza seguendo puntualmente le indicazioni dello staff. La squadra mi è piaciuta tanto e mi sono divertito come penso si siano divertiti tutti i presenti. E' stata una partita dalla grande intensità e dalla grande qualità di gioco da entrambe le parti".

ONORE DELLE ARMI AL FOGGIA - "Faccio i complimenti al mio amico Giovannino Stroppa perché ha messo su veramente una grande squadra. Non è stato facile perdere Iemmello che non a caso gioca in serie A ed è un attaccante che avrebbe fatto la differenza. Il Foggia è la squadra che mi ha impressionato di più per qualità, aggressività e personalità".

ERRORI NELLA FINALIZZAZIONE - "Un peccato, specie quando si crea tanto e si arriva così tante volte davanti con le idee e il gioco. Qualche volta, partendo dal basso, siamo arrivati in porta con quattro passaggi. Vedevo la squadra divertirsi e penso che questo sia un aspetto fondamentale. Solo attraverso il gioco e i principi si possono arrivare a fare dei risultati importanti ed a giocarsela comunque con tutti. Questa partita la archiviamo con rammarico ma, se guardiamo al loro rigore sbagliato, possiamo dire che il pareggio ci può anche andar bene. Ma dobbiamo lavorare ancora sulle tante occasioni che abbiamo sbagliato".

SMALTO ATLETICO - "E' da un po' di tempo che la squadra sta bene e sta crescendo da un punto di vista fisico. In questo mese stiamo spingendo di più anche perché a dicembre avremo diverse partite una dietro l'altra. Sapevamo di dover alzare il livello di intensità ora e lo stiamo facendo. Ma mi auguro che la partita migliore sia sempre la prossima".

RIENTRO A BREVE DI DELI E IUNCO - "L'abbondanza penso sia un problema bellissimo per tutti gli allenatori. Chi è entrato ha fatto il massimo e sono contento per loro. Il rigore parato da Marruocco? Devo dire che non è facile giocare col fucile puntato. Gli errori fanno parte del gioco, io preferisco guardare nel complesso. E focalizzare l'attenzione sull'intensità che ogni mio giocatore ci mette per migliorare partita dopo partita".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Lega Pro
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
23 gennaio 2002, muore Vittorio Mero in un incidente stradale Il 23 gennaio 2002 muore Vittorio Mero in un incidente stradale. Era difensore del Brescia, tra i più amati dalla tifoseria lombarda....
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
FANTACALCIO, INDISPONIBILI dopo la 21^ giornata...IN AGGIORNAMENTO Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di recupero,...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi lunedì 23 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.