HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus-Barcellona ai quarti: passare è possibile?
  Sì, la Juventus è cresciuta rispetto al 2015
  No, il Barcellona resta più forte dei bianconeri

TMW Mob
Lega Pro

Parma, Lucarelli: "Situazione mai capitata. Io ds? Ora penso a giocare"

01.12.2016 14.37 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 11920 volte
© foto di Giovanni Padovani

In attesa di allenatore e direttore sportivo, a Parma si torna quantomeno a parlare. Lo fa il capitano Alessandro Lucarelli, che in conferenza stampa analizza il momento dei crociati, come riportato da parmalive.com: "La squadra non deve avere scuse, sono qui per questo. L'inizio della stagione non è stata all'altezza, trovare scuse sarebbe facile ma bisogna tirare fuori i coglioni, la fame e la rabbia, è il momento. Quello che abbiamo fatto fino ad ora non è bastato e ripartire da questi tre concetti".

Ti preoccupa più la forza degli avversari o il momento della squadra?
"La possibilità di riprendere il campionato c'è, non è il momento di fare chiacchiere ma di dimostrare sul campo il nostro valore. Dobbiamo avere la voglia di essere una squadra affamata che ha voglia di rincorrere il primo posto, a iniziare da sabato e con Stefano in panchina, poi da domenica lavoreremo con chi ci sarà. Il Bassano ha dimostrato di essere più forte di noi sul campo, noi invece abbiamo dimostrato che non basta la maglia importante per vincere le partite, servono fame e cattiveria. Serve cambiare atteggiamento, una sterzata è necessaria e i risultati arriveranno di conseguenza".

Ti era mai capitato di divere una situazione di questo tipo, senza allenatore e ds?
"E' una situazione nuova, non mi è mai capitato che venisse licenziato un blocco intero dal punto di vista tecnico. Loro erano un gruppo molto unito, è stata una scelta loro, si sono divisi le responsabilità e credo che da parte della proprietà sia stato un gesto importante per far capire che vogliono di più. Ad Ancona potevamo andare anche senza allenatore, ma dovevamo vincere per tutto quello che era successo e così non è stato. Chi si piange addosso è un perdente e io non voglio una squadra di perdenti".

Dall'alto della tua esperienza, ti senti di dare un consiglio alla società su chi dovrà arrivare?
"Me la sento, certo, ma solo se mi verrà chiesto. Io sono un giocatore e metto sempre il Parma davanti a tutto, penso che ci vogliano persone che conoscono questo campionato, a dispetto dei nomi. Forse l'errore, da parte di tutti, è stato scontrarsi contro una realtà che non conoscevamo al 100%".

D'Aversa è il nome più caldo, che non ha grande esperienza in terza serie: come la vedi?
"Non lo conosco, non posso dare un giudizio. La società, qualsiasi scelta farà, la compierà con l'obiettivo di fare il bene del Parma. Sul mercato non c'è tutto, tutti ci auguriamo che la scelta sarà la migliore possibile".

Come sta la squadra dal punto di vista atletico?
"Le cose che ho detto prima le ho dette anche alla squadra. Il discorso atletico è una scusante, non è un problema fisico quello che ci fa perdere le partite anche se ovviamente è un aspetto migliorabile, come tutto".

Dal punto di vista tattico, la difesa a quattro verrà confermata?
"E' uno schieramento che ci sta bene, non abbiamo perso perché abbiamo giocato a quattro o perché Lucarelli e Canini sono lenti e non possono giocare a quattro dietro. E' l'atteggiamento e la voglia di fare risultato a fare la differenza, si può discutere di tutto ma se hai fame, tu la partita la vinci".

Sarai tu il prossimo direttore sportivo?
"Credo sia l'ultimo anno per me, ma farò di tutto affinché la squadra si riprenda e mi dispiacerebbe finire così, sono concentrato solo sul campo anche perché non ho il patentino"

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Lega Pro
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
25 marzo 1992, l'ultima partita della Jugoslavia. Addio al "Brasile d'Europa" La chiamavano "Brasile d'Europa" per l'immenso tasso tecnico a disposizione: è la Jugoslavia, selezione calcistica di un Paese già...
TMW RADIO - Collovoti: "Atalanta trascinata da Gomez, Pjaca non incide" Il campione del mondo dell'82 Fulvio Collovati, è intervenuto su TMW Radio per dare i suoi personalissimi "Collovoti"...
La corsa alla costruzione di nuovi stadi di proprietà. Il peso del botteghino nella colonna dei ricavi delle squadre proprietarie dello stadio Nel corso di Scanner di ieri si è parlato del tema degli stadi di proprietà, un argomento particolarmente attuale. "E' in effetti interessante...
NESTI-PENSIERO – Da 20 anni, Juve trattata non come società, ma come “cavia” In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ... Cristiano Lombardi Carlotta, compagna dell'attaccante della Lazio Cristiano Lombardi è inervenuta ai microfoni di TMWRadio nella rubrica...
Fantacalcio, I FANTAZZURRI Tra le tante cose che un fantallenatore non sopporta c'è lei, la pausa nazionale. In cuor tuo speri che quella settimana di tristezza e sconforto senza...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 26 March 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi Sunday 26 March 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.