HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Lega Pro

Pontedera, Indiani: "Le 150 panchine qui sono un traguardo straordinario"

19.11.2016 13.08 di Tommaso Maschio  articolo letto 1443 volte
Fonte: TuttoLegaPro.com
© foto di Federico Gaetano/TuttoLegaPro.com

Quando il suo Pontedera è tornato alla vittoria, dopo un lungo digiuno, lui, mister Paolo Indiani, ha festeggiato le 150 gare sulla panchina granata, dove siede ormai da quattro anni e mezzo. Una gara che può segnare un nuovo corso, quell'inversione di rotta tanto attesa nell'ambiente toscano: a offrire il suo punto di vista in merito a ciò, ai microfoni di TuttoLegaPro.com, è proprio il tecnico. 

Uno straordinario traguardo quello delle 150 panchine con una squadra, quasi più unico che raro nel calcio moderno. Che bilancio traccia della sua esperienza a Pontedera?

"Un traguardo che dire straordinario è poco, sono veramente rari i casi dove si vedono questi percorsi di medio-lungo termine. E devo dire che quelli trascorsi a Pontedera sono stati 4 anni stupendi, dove ho allenato persone fantastiche, sempre incoraggiate da un bel pubblico e supportate da una società straordinaria e seria, che non ha mai fatto mancare niente. Questo quindi anno è iniziato un pò meno bene, ma è nell'ordine delle cose".

Una società che fra l'altro ha sempre riposto massima fiducia in lei, anche quando una certa parte di vox populi chiedeva il suo esonero dopo l'avvio appunto non brillante di questa stagione.

"Anche questo è un caso più unico che raro. Ho sempre sentito la fiducia dell'ambiente nei miei confronti e di questo li ringrazio".

Accennava anche al momento che sta vivendo la squadra: era effettivamente preventivabile che un anno le cose non andassero come sperato?

"Assolutamente si, sono momenti che nel calcio possono capitare. Per quattro anni tutti è andato bene, forse anche oltre ogni previsione iniziale, poi un avvio in flessione ci sta, come dicevo rientra nell'ordine delle cose".

Però non tutto è da buttare, perchè spesso le prestazioni del Pontedera non sono state da buttare, probabilmente ha inciso di più il lato mentale. Le due recenti vittorie, quella contro la Feralpisalò in Coppa e contro il Prato in campionato, pensa abbiano dato nuova linfa alla squadra?

"Sul discorso delle prestazioni mi trovo pienamente d'accordo, chi ha seguito il cammino del Pontedera in questa prima parte di campionato avrà sicuramente visto che avremmo meritato qualche punto in più, almeno, o come minimo, gli stessi che ha il Tuttocuoio. Le due vittorie sono state sicuramente importanti, ma domenica prossima ci sarà l'esame di maturità, quello che dirà che possono essere l'inizio di un nuovo corso".

Esame non facile: l'Arezzo è probabilmente una delle squadre più ostiche da affrontare.

"Sarà un esame molto duro, una gara ostica dove dovremmo dare il massimo: l'Arezzo è tra le squadre più forti del girone, hanno un ottimo organico fatto di gente esperta, molto più di noi. Spero non si sentirà la mancanza di capitan Vettori, a Prato abbiamo sopperito bene, e quel che è certo è che dovremmo dare il massimo per affrontare gli amaranto".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Lega Pro
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - I Collovoti: "Wallace superficiale, Mandzukic l'alfiere, 3 a Lulic" Fulvio Collovati, opinionista, ex calciatore di Milan e Inter, ha parlato oggi a TMW Radio per dare i suoi voti all'ultima...
La Juve si riaccende, ritrova lo spirito e spegne l'Atalanta, anche se non potrà mai essere il Leicester italiano, rimane...
Il Milan e il closing, ci siamo. Da Tassotti a Lentini, le mie esperienze con Berlusconi Sembra quasi impossibile ma ormai, a un passo dal cosiddetto closing, Berlusconi è sul punto di lasciare il Milan. La...
In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente...
L'altra met� di ...Fabio Cannavaro Daniela Arenoso, moglie di Fabio Cannavaro, attuale tecnico del Tianjin Quanjian, ex giocatore di Juve, Napoli e Inter,...
 Un talento al giorno , Vaclav Cerny: l'Ajax si conferma fabbrica di fenomeni Già legato all'Ajax da un contratto fino a giugno 2020, Vaclav Cerny è considerato una delle giovani stelle più promettenti...
FANTACALCIO, INFORTUNATI & SQUALIFICATI 16^ GIORNATA Aggiornato 7/12/16  h 12:00 Atalanta: in recupero:   in dubbio: Cabezas, Konko, Paloschi out: Berisha, Suagher squalificati: diffidati:...
7 dicembre 1975, i gol di Graziani e Pulici regalano il derby al Torino Il 7 dicembre 1975 il Torino vince 2-0 il derby contro la Juve. In uno stadio Comunale gremitissimo (oltre 50 mila persone) la...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi  07 dicembre 2016

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 07 dicembre 2016.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.