HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Resto del Mondo

ESCLUSIVA TMW - President's Cup all'Al Jazira, Cioffi: "Primo trofeo italiano in UAE"

02.06.2016 17.48 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 4593 volte
© foto di Marco Farinazzo/TuttoLegaPro.com

"Siamo soddisfatti, credo sia il primo trofeo che degli italiani vincono qui negli Emirati". L'Al Jazira degli italiani vince la UAE President's Cup. Ne abbiamo parlato con Gabriele Cioffi, ex difensore, fra le altre di Novara, Torino e Carpi, oggi assistant coach di Henk ten Cate presso la squadra di Abu Dhabi, in uno staff quasi tutto nostrano, guidato dal direttore sportivo Gianluca Nani: "Quasi certamente questo è il torneo più importante assieme al campionato. Credo che, Nani in testa e in generale tutto lo staff, si sia fatto non un buon lavoro, ma un lavoro straordinario. Non è facile lavorare in contesti così differenti, è davvero un grande risultato".

Aver lavorato nell'ambito di uno staff prettamente europeo può avervi facilitato il compito.
"Sì, questo sì. Ma comunque bisogna interagire con la cultura locale: in rosa abbiamo quattro stranieri, la maggior parte dei giocatori ha usi e costumi differenti. Parliamo di una professionalità molto diversa dalla nostra. Il direttore Nani ha fatto un lavoro mastodontico per cercare di mettere insieme queste differenze e dare tante alternative".

A proposito di differenze, quali sono quelle più evidenti tra il calcio europeo e quello degli Emirati Arabi Uniti?
"Se devo essere sincero, il livello me l'aspettavo più basso, penso che sia più o meno equivalente all'alta Serie B. I giocatori qui hanno contratti importanti, come tutti i calciatori - lo dico da ex - sono anche un po' viziati; però non hanno la pressione che hanno i loro colleghi in Europa. A parte le grandi partite, i tifosi sono comunque meno. Come pubblico è più simile a una Lega Pro che a una Serie A".

È servito quindi un grande lavoro per amalgamare la squadra.
"Sì, è normale che non si possa interagire con un calciatore arabo come con un calciatore europeo. Il grosso lavoro da questo punto di vista è stato fatto da Gianluca Nani che ci ha preparato: lui è arrivato qualche mese prima di me, Pasini e Neri, ha preparato il terreno".

Qualche giocatore pronto per il salto nel calcio europeo?
"Ci sono diversi giocatori bravi che potrebbero fare la loro bella figura nel Vecchio Continente. Però dovrebbero superare alcune difficoltà: non sono abituati, soprattutto a livello ambientale. Ali Mabkhout, il nostro attaccante, è uno dei migliori giocatori, ha doti straordinarie; ovviamente Farfan, che è un giocatore straordinario. Ce ne sono diversi, io sono rimasto sorpreso, Abdullah Mousa e Ali Khaseif, il portiere, che è un po' il Buffon degli Emirati".

Però?
"Però bisogna vedere come si possano adattare agli allenamenti, al trasferimento, a tante differenze non solo a livello climatico ma anche a livello culturale".

Per quanto ti riguarda, rivedremo Cioffi in Europa?
"Beh, ho lavorato più di un anno in Australia, ora grazie a Nani ho fatto questa esperienza meravigliosa. Abbiamo già parlato di rinnovo, per me come per tutto lo staff. Credo che adesso per me questa sia una scuola importante; poi è ovvio che se si possono creare le possibilità di tornare in Europa, che sia l'Italia o l'Inghilterra. Nel caso, le valuterei e le valuteremmo se dovessero maturare in tempi futuri".

Abbiamo saputo che lo sceicco legge TuttoMercatoWeb.
"Onestamente sono rimasto sorpreso anche di questo: loro guardano partite su partite, sono davvero fanatici del calcio europeo. Più di una volta io, Nani o altri italiani abbiamo dovuto tradurre le notizie che arrivavano dall'Italia, specie se parlavano di noi".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Resto del Mondo
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
22 gennaio 1997, Cesare Maldini debutta da ct della Nazionale contro l'Irlanda del Nord Il 22 gennaio 1997 Cesare Maldini debutta da ct sulla panchina della Nazionale. La partita era quella amichevole contro l'Irlanda del...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
FANTACALCIO, INDISPONIBILI dopo la 21^ giornata...IN AGGIORNAMENTO Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di recupero,...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 22 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi domenica 22 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.