HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
SONDAGGIO
Elezioni in FIGC, con chi ti schieri?
  Tavecchio
  Albertini
  Nessuno dei due

Serie A

E' la fine di un'era! Barça umiliato, 7-0 totale e finale tutta tedesca

01.05.2013 22.35 di Antonio Gaito  Twitter:   articolo letto 7705 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

E se fosse la fine di un'era calcistica? Potrebbe essere questo il verdetto della Champions League che a Wembley vedrà scontrarsi in finale Bayern Monaco e Borussia Dortmund. Nella due giorni della massima competizione internazionale il Borussia Dortmund ha strameritato il passaggio del turno, resistendo anche alla pressione del Santiago Bernabeu e questa sera è stata ancora più evidente la differenza tra Barcellona e Bayern Monaco. I catalani non sono riusciti nella rimonta, ma neanche nel portare semplicemente a casa la partita. Il 3-0 subìto a domicilio non è tanto lontano dal poker rimediato all'Allianz Arena e la figuraccia può considerarsi doppia, oltre che la più pesante della storia dei catalani in Champions.

INTENSITA' VS TIKI-TAKA - Come risorse a disposizione, sulla carta, le due semifinali partivano almeno in equilibrio, ma proprio per quello che si era visto finora la finale sembrava scritta. Quest'edizione della Champions ha consacrato la crescita del calcio tedesco. In particolare il Bayern Monaco che, oltre ai campioni, ha spazzato via ogni avversario con un'organizzazione ed una intensità di gioco spaventosa e che contro il Barcellona, paradossalmente, è stata accentuata dallo spento tiki-taka della squadra di Vilanova. Ad influire nella gara secca, probabilmente, ci sono anche le caratteristiche della Bundesliga, un campionato che non vede gare con periodi morti ma novantacinque minuti sempre al massimo. I bavaresi, nonostante la pressione del Camp Nou, hanno tenuto botta ad inizio gara senza troppi problemi e nella ripresa hanno chiuso i giochi con un gol di Robben - che fino all'infortunio di Kroos partiva dalla panchina, giusto per tenerlo presente - e addirittura dilagato nel finale. Un autogol di Piquè ed una rete di un instancabile Muller hanno firmato un'altra figuraccia per gli spagnoli.

DAL CAMPO AL COMPUTER - Sì, perchè anche i numeri a breve certificheranno che la Germania è sul tetto d'Europa. Il sorpasso all'Inghilterra è ormai cosa fatta visto che la differenza è di pochi punti e la Germania nella prossima stagione scarterà 12.600 punti a fronte dei 15.000 degli inglesi. Con la Spagna capolista, invece, il margine si è già ridotto e diminuirà ulteriormente dopo la finale di Wembley che sarà tutta tedesca. Il tutto in una stagione che non ha portato grossi risultati in Europa League. Ennesima dimostrazione che il trend è ormai chiarissimo.

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
"Nonostante Lotito sia stato sottoposto a tante critiche ritengo che la Lazio abbia fatto un mercato più che discreto". La pensa così l'agente Fifa...
A Radio Crc nella trasmissione "Si gonfia la rete" di Raffaele Auriemma è intervenuto il campione del Mondo del 1982, Fulvio Collovati, per...
L'interesse del Napoli per Fellaini può avere un senso nell'ordine del prestito, e non della spesa di 19 milioni. Non comprendo cosa possa offrire...
L'ex calciatore del Napoli e ora allenatore Gaetano Fontana e la sua bellissima compagna Valeria Galanti si conosciuti qualche anno fa tramite...
Valon Behrami lascia l'Italia e vola in Bundesliga, dove lo aspetta l'Amburgo. A 29 anni sceglie un'altra volta l'avventura estera. Ci aveva...
Miguel Perez Cuesta (Michu) Oviedo 21-03-1986 Trequartista-Attaccante Napoli   Per ora Michu rappresenta l'unico colpo degno di nota del...
Se c'è una persona che ha contribuito ad arricchire notevolmente questa rubrica senza dubbio scegliamo Luciano Gaucci. L'ex presidente del Perugia...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 01 agosto 2014.
 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510