HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie A

E' la fine di un'era! Barça umiliato, 7-0 totale e finale tutta tedesca

01.05.2013 22.35 di Antonio Gaito  Twitter:    articolo letto 8294 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

E se fosse la fine di un'era calcistica? Potrebbe essere questo il verdetto della Champions League che a Wembley vedrà scontrarsi in finale Bayern Monaco e Borussia Dortmund. Nella due giorni della massima competizione internazionale il Borussia Dortmund ha strameritato il passaggio del turno, resistendo anche alla pressione del Santiago Bernabeu e questa sera è stata ancora più evidente la differenza tra Barcellona e Bayern Monaco. I catalani non sono riusciti nella rimonta, ma neanche nel portare semplicemente a casa la partita. Il 3-0 subìto a domicilio non è tanto lontano dal poker rimediato all'Allianz Arena e la figuraccia può considerarsi doppia, oltre che la più pesante della storia dei catalani in Champions.

INTENSITA' VS TIKI-TAKA - Come risorse a disposizione, sulla carta, le due semifinali partivano almeno in equilibrio, ma proprio per quello che si era visto finora la finale sembrava scritta. Quest'edizione della Champions ha consacrato la crescita del calcio tedesco. In particolare il Bayern Monaco che, oltre ai campioni, ha spazzato via ogni avversario con un'organizzazione ed una intensità di gioco spaventosa e che contro il Barcellona, paradossalmente, è stata accentuata dallo spento tiki-taka della squadra di Vilanova. Ad influire nella gara secca, probabilmente, ci sono anche le caratteristiche della Bundesliga, un campionato che non vede gare con periodi morti ma novantacinque minuti sempre al massimo. I bavaresi, nonostante la pressione del Camp Nou, hanno tenuto botta ad inizio gara senza troppi problemi e nella ripresa hanno chiuso i giochi con un gol di Robben - che fino all'infortunio di Kroos partiva dalla panchina, giusto per tenerlo presente - e addirittura dilagato nel finale. Un autogol di Piquè ed una rete di un instancabile Muller hanno firmato un'altra figuraccia per gli spagnoli.

DAL CAMPO AL COMPUTER - Sì, perchè anche i numeri a breve certificheranno che la Germania è sul tetto d'Europa. Il sorpasso all'Inghilterra è ormai cosa fatta visto che la differenza è di pochi punti e la Germania nella prossima stagione scarterà 12.600 punti a fronte dei 15.000 degli inglesi. Con la Spagna capolista, invece, il margine si è già ridotto e diminuirà ulteriormente dopo la finale di Wembley che sarà tutta tedesca. Il tutto in una stagione che non ha portato grossi risultati in Europa League. Ennesima dimostrazione che il trend è ormai chiarissimo.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
18 gennaio 1977, è il giorno della tragedia di Re Cecconi Il 18 gennaio 1977 muore Luciano Re Cecconi, centrocampista della Lazio. Quella sera Re Cecconi si trovava insieme a Pietro Ghedin,...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Emanuele Giaccherini Per la rubrica L'altra metà di... in onda su TMW Radio, Barbara Carere ha intervistato, Dania Gazzani, moglie...
FANTACALCIO, MUNTARI AL PESCARA: cosa cambia fantacalcisticamente Nome: Sulley Muntari Ruolo: Centrocampista Presenze stagione 2016/17: 0 Gol stagione 2016/17: 0 Assist stagione...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi mercoledì 18 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.