HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
SONDAGGIO
Giuseppe Rossi ko, cosa deve fare la Fiorentina?
  Sostituirlo con uno svincolato
  Puntare su Bernardeschi e Babacar

Serie A

ESCLUSIVA TMW - Castellini: "Gilardino, a Bologna rinascerai"

14.09.2012 17.30 di Gaetano Mocciaro  Twitter:   articolo letto 4765 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

In esclusiva per Tuttomercatoweb Marcello Castellini ci dice la sua sul Bologna e su Alberto Gilardino, suo ex compagno di squadra al Parma e ora nuova bocca da fuoco dei felsinei.

Marcello Castellini, hai giocato con Gilardino e col Bologna. Come vedi questo binomio? Molti grandi giocatori sono rinati in rossoblù: Baggio, Signori, Di Vaio...

"Alberto lo conosco, ci ho giocato insieme a Parma ed era nel periodo migliore della sua carriera, facendo qualcosa di straordinario. Vero, nell'ultimo anno e mezzo è stato in fase calante ma a Bologna può rilanciarsi perché troverà un ambiente dove c'è la giusta tranquillità per lavorare. Alberto le qualità le ha sempre avute, ricordo a Parma si rimaneva esterrefatti da quello che faceva in allenamento e poi ciò che faceva in settimana riusciva a riportarlo la domenica. L'ultimo periodo è stato anche sfortunato perché sia a Firenze che a Genova c'erano periodi difficili. Io dico che a Bologna ha tutti i presupposti per far bene e poi è stimato da tutti".

Perché quando ha avuto l'occasione (Milan) non è riuscito a esplodere del tutto?

"Milano è una piazza esigente, me ne accorgevo quando arrivavo a San Siro da avversario. È possibile che a livello caratteriale abbia patito".

Ti piace questo Bologna? Le cessioni di un leader come Di Vaio e un campione come Ramirez non sono da poco

"Analizzando la partita il Milan dico che il Bologna non ha fatto male. L'annata non sarà facilissima, ci sono state tante combinazioni, dalla cessione di Marco Di Vaio a quella forzata di Ramirez, dato che il Bologna non poteva non accettare l'offerta del Southampton e in più il giocatore aveva la testa per andare via. Senza dimenticare i 6 mesi senza Portanova. È chiaro che la squadra sia rimaneggiata ma al tempo stesso è importante conferma di Diamanti. I presupposti per far bene ci sono, l'allenatore è validissimo, preparato e conosce il potenziale della squadra. Credo nella salvezza".

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
Icardi&Okaka: Non posso dire che sia nata una stella, perché l'interista tecnicamente era già stato promosso. Se riuscirà finalmente a concentrarsi...
Pagelle delle Grandi - Seconda Giornata - Inter 8, Juventus 7, Lazio 7, Milan 7, Roma 7 - Icardi 8, Menez 8, Kovacic 7 - Albiol 5, Bonera 5, Gomez...
Il difensore dello Zenit San Pietroburgo Mimmo Criscito e sua moglie Pamela hanno festeggiato il loro quinto anno di matrimonio e nonostante gli...
Si chiude oggi alle 23 la finestra di mercato estiva del 2014. Una sessione che ha visto partenze importanti, come quelle di Cerci e Immobile, di...
Aggiornato 16/09/14 h. 18:35       Atalanta: in recupero:  in dubbio: Biava out: Rosseti, Stendardo , Bellini, Spinazzola  ...
L'estate del 1997 segna una svolta epocale per la Sampdoria. Dopo 15 anni la bandiera Roberto Mancini lascia e segue il tecnico Sven-Goran Eriksson...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 17 settembre 2014.
 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510