HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie A

ESCLUSIVA TMW - Rennes, Prcic: "Il Toro non ha creduto in me, ma tornerò in A"

23.11.2016 19.09 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 6401 volte
© foto di Federico Gaetano

Una esperienza in Italia dai due volti prima del ritorno in Francia. Un semestre a tutto gas a Perugia per poi imporsi in Ligue 1 con la casacca del Rennes. Intervista a 360° rilasciata ai nostri microfoni da Sanjin Prcić, centrocampista bosniaco classe '93 che nella passata stagione ha vestito le maglie di Torino e Perugia.

Partiamo dalla fine. Ti sei ripreso dall'infortunio?
"Si, lunedì ho ripreso la preparazione e sarò a disposizione del mister per la sfida di venerdì col Tolosa".

Peccato per l'infortunio, anche perché il ct della Bosnia era pronto a convocarti per la sfida contro la Grecia.
"E' vero. Purtroppo l'infortunio è arrivato prima della sfida col PSG e, di conseguenza, non mi ha permesso di essere a disposizione per le sfide tra Nazionali. Ma adesso sono pronto".

E Christian Gourcuff è pronto a schierarti, visto che ha già dimostrato di credere in te.
"E' stato molto bravo a esaltare le mie caratteristiche. L'allenatore apprezza chi dà tutto in allenamento e io cerco di dare sempre il massimo. Prima dell'infortunio, sono stato schierato con continuità e adesso sono pronto a riprendermi il posto".

Posto che hai conquistato presto anche al Perugia nella passata stagione.
"Quella è stata una esperienza molto utile. L'allenatore mi ha subito permesso di giocare con continuità e ho fatto il massimo: tre gol, compreso uno nel derby. Davvero una bella avventura".

Nonostante ciò, al termine della passata stagione il Torino ha deciso di non riscattarti.
"Nella passata stagione sono stato acquistato dal Torino l'ultimo giorno di mercato. La squadra era già costruita, c'erano due giocatori per ruolo e a centrocampo diversi calciatori che erano al Torino da tanti anni. Inoltre, io ero solo un giocatore in prestito. Non ho avuto la fiducia del club, ma Ventura mi vuole bene. Mi ribadì la sua stima anche lo scorso gennaio quando passai al Perugia".

A proposito di Ventura: sorpreso di ritrovarlo nel ruolo di ct?
"Assolutamente no: è un allenatore bravo, preparato e con tanta esperienza".

Torniamo al Rennes: qual è il vostro obiettivo?
"Banale dirlo, ma non abbiamo obiettivi. Stiamo facendo bene, siamo sesti, e ragioniamo gara dopo gara".

Nel Rennes gioca Paul-Georges Ntep, a lungo obiettivo della Lazio. Lo consiglieresti ai club italiani?
"E' fortissimo, può giocare in qualsiasi top club italiano, ma serve a noi. Spero resti al Rennes a lungo".

Chiusura finale sul tuo futuro. Hai come obiettivo quello di tornare in Italia?
"Premesso che al Rennes sto benissimo, dico che sono un giocatore molto ambizioso e quindi in futuro mi piacerebbe tornare in Serie A. L'Italia è un paese molto bello".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
18 gennaio 1977, è il giorno della tragedia di Re Cecconi Il 18 gennaio 1977 muore Luciano Re Cecconi, centrocampista della Lazio. Quella sera Re Cecconi si trovava insieme a Pietro Ghedin,...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Emanuele Giaccherini Per la rubrica L'altra metà di... in onda su TMW Radio, Barbara Carere ha intervistato, Dania Gazzani, moglie...
FANTACALCIO, FARAGÒ AL CAGLIARI: cosa cambia fantacalcisticamente Nome: Paolo Faragò Ruolo: Centrocampista Presenze stagione 2016/17: 20 Gol stagione 2016/17: 4 Assist stagione...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 19 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi giovedì 19 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.