HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie A

Il punto sulla Serie A - C'è chi sogna e c'è chi cade

29.11.2016 07.00 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 14314 volte
© foto di www.imagephotoagency.it

Tante storie, tanti gol, tante sorprese. E' stata una 14esima giornata particolarmente densa di emozioni quella andata in archivio nella serata di ieri. Un Genoa nel segno del Cholito ha inflitto alla Juventus la terza sconfitta in questo campionato confermando le criticità di una squadra che, oltre agli infortuni, sta patendo approcci alle sfide ormai quasi sempre troppo rilassati. In mezzo di mezz'ora, i ragazzi di Juric hanno archiviato la pratica al Ferraris confermando che la classe media, in questo stagione, può sognare. E puntare al salto tra le big.
Già, perché quest'anno ci sono squadre due-tre squadre che rappresentato vere e proprie mine vaganti per avversarie di maggior blasone partite con altri obiettivi. Quello del Toro, ad esempio, è gruppo organizzato e ricco di giovani e sabato pomeriggio, pur non disputando una delle sue gare migliori, ha battuto il Chievo Verona. L'Atalanta non vuole smettere di sognare e grazie alla sesta vittoria consecutiva s'è portata a cinque punti dalla vetta, una distanza che potrebbe essere ulteriormente assottigliata nel prossimo turno quando allo Juventus Stadium andrà in scena un inatteso scontro al vertice.

Genoa, Torino e Atalanta le sorpresa, quindi, di questa stagione. Ma chi contrasterà fino in fondo la Juventus? Difficile da dire. I bianconeri, anche dopo una sconfitta, sembrano senza rivali. La Roma, al momento la sfidante più accreditata, s'è portata a -4 ma all'Olimpico ha faticato non poco contro il Pescara. Al Napoli è bastato l'infortunio di Milik per mandare in tilt l'intero progetto e anche col Sassuolo al San Paolo ha palesato i soliti problemi, mentre la sfida di San Siro tra Inter e Fiorentina vinta 4-2 dai nerazzurri ci ha consegnato due squadre piene zeppe di problemi.
Chi c'è, allora, insieme a una Roma promossa comunque solo per il risultato? C'è il Milan, forse. Anche se la squadra rossonera non è stata costruita per vincere lo Scudetto, Montella e i suoi ragazzi continuano a racimolare punti e sabato hanno passeggiato sui resti di un Empoli in difficoltà.
Discorso simile per la Lazio. I biancocelesti di Inzaghi a Palermo hanno conquistato il nono risultato utile consecutivo e grazie al lavoro di Inzaghi hanno acquisito fiducia e personalità.

Tra le altre sfide di giornata, spicca il pareggio del Crotone, l'unica tra le quattro squadre in zona retrocessione a muovere un piccolo passo in avanti. Il discorso in fondo alla graduatoria è ben circoscritto e la pochezza del quartetto in coda ha avuto come primo risultato quello di trasformare già a novembre alcune partite in sfide insignificanti per la classifica. Un esempio? Cagliari-Udinese, match che ha visto i sardi imporsi 2-1 grazie a Farias e Sau.

LA CLASSIFICA - Juventus 33; Roma 29; Milan 29; Lazio 28; Atalanta 28; Torino 25; Napoli 25; Inter 21; *Fiorentina 20; *Genoa 19; Sampdoria 19; Cagliari 19; Chievo Verona 18; Bologna 16; Udinese 15; Sassuolo 14; Empoli 10; Pescara 7; Crotone 6; Palermo 6.

* = Una partita in meno.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
23 gennaio 2002, muore Vittorio Mero in un incidente stradale Il 23 gennaio 2002 muore Vittorio Mero in un incidente stradale. Era difensore del Brescia, tra i più amati dalla tifoseria lombarda....
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
FANTACALCIO, INDISPONIBILI dopo la 21^ giornata...IN AGGIORNAMENTO Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di recupero,...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi lunedì 23 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.