HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie A

Inter, Miranda insegue... il vero Miranda. Per la rincorsa molto passa da qui

01.12.2016 07.15 di Francesco Fontana   articolo letto 8585 volte
Inter, Miranda insegue... il vero Miranda. Per la rincorsa molto passa da qui

Alla ricerca del solito Joao Miranda. L'Inter guarda alla trasferta di domani sera contro il Napoli con leggero ottimismo, perché la vittoria contro la Fiorentina ha significato molto, moltissimo dal punto di vista del morale, oltre che per la classifica, ma nonostante i tre punti la squadra nerazzurra ha palesato i soliti limiti, anche psicologici, continuando a far terribilmente fatica dal punto di vista difensivo. E il problema non riguarda solo i quattro interpreti del reparto, bensì l'intera squadra. Perché la fase di copertura coinvolge la maggior parte degli undici in campo, spesso anche gli attaccanti se questi dimostrano una buona abnegazione in fase di non possesso. Detto ciò, una considerazione specifica va fatta per il centrale della Nazionale brasiliana.

Per il big match del 'San Paolo' Stefano Pioli si augura infatti di vederne la versione migliore, perché l'interprete più forte del reparto in questa prima parte di stagione non ha replicato gli standard dell'anno scorso, quando con Jeison Murillo ha formato una delle coppie più solide in circolazione, soprattutto nei primi mesi. Ma ultimamente, complice anche l'anno in più sulla carta d'identità (classe '84 di Paranavaí), le cose non sono andate nello stesso modo.

Un grosso problema per l'Inter, considerando lo status del profilo in questione. In suo sfavore ha giocato l'atteggiamento tattico tenuto dalla squadra con Frank de Boer, il quale ha sempre preteso che difesa e centrocampo giocassero almeno 10-15 metri più avanti rispetto al solito, con l'obiettivo di fare la partita e di non subirla. Ma per un'Inter in costruzione e con pochissimo tempo a disposizione per poter lavorare è stato difficile, e i risultati negativi e l'esonero dello stesso tecnico olandese lo testimoniano.

Un esonero che ovviamente non può coinvolgere anche i calciatori, che spesso e volentieri garantiscono un certo tipo di rendimento proprio in base a questo: l'atteggiamento generale. E Miranda è stato una delle vittime delle novità introdotte da FdB. Non velocissimo di suo, ha pagato a caro prezzo certe direttive, con l'Inter costretta a subire in contropiede e a concedere spazi letali all'avversario. Certamente non l'ideale al netto delle caratteristiche dell'ex difensore dell'Atletico Madrid. Giocatore più di posizione che fisico.

Ora con Pioli le cose sembrano cambiate, nonostante la strada sia ancora molto lunga. Tentativo di avere i reparti più vicini tra di loro, obiettivo di arrivare a un sufficiente equilibrio e importanza anche alla fase difensiva, anche a costo di dover subire per poi ripartire. Sicuramente una buona notizia per Miranda, che ora dovrà inseguire... il vero Miranda. Proprio quel leader di classe che ha impattato alla grande nella scorsa stagione. Per raggiungerlo magari già a Napoli. Pioli ne sarebbe ovviamente contento. Perché il 'San Paolo' rappresenta un altro, fondamentale incrocio per la rincorsa Champions.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - I Collovoti: "Niang indisponente, Banega non ha convinto" Fulvio Collovati, campione del Mondo dell'82 ai microfoni di TMW Radio ha dato i suoi voti all'ultima giornata di campionato. Top Szczęsny...
TMW RADIO - Dini: "Fatturato portoghese e tedesco i più cresciuti negli ultimi 10 anni" L'avvocato Giulio Dini, che cura gli interessi tra le tante cose dell'allenatore della Roma, Luciano Spalletti,agente di calciatori...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Portare a 48 squadre i Mondiali, in un calcio già sovradimensionato, è come riempire un obeso di cioccolato per guarirlo In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Emanuele Giaccherini Per la rubrica L'altra metà di... in onda su TMW Radio, Barbara Carere ha intervistato, Dania Gazzani, moglie...
Fantacalcio, Indisponibili dopo la 20^ giornata...IN AGGIORNAMENTO Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di recupero,...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 16 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi lunedì 16 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.