HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Serie A

LIVE TMW - Tragedia Chapecoense, sei sopravvissuti stabili

29.11.2016 19.25 di Andrea Losapio  Twitter:   articolo letto 125769 volte
Fonte: in collaborazione con Gaetano Mocciaro e Marco Frattino
LIVE TMW - Tragedia Chapecoense, sei sopravvissuti stabili

19.45 - Questo il tweet dell'Atletico Madrid per ricordare Cleber Santana, ex calciatore colchoneros coinvolto nell'incidente aereo in Colombia.

19.30 - Come Barcellona e Real Madrid, anche l'Atletico Madrid ha osservato un minuto di silenzio per la sciagura aerea che ha coinvolto il Chapecoense. Questo il tweet dei colchoneros:

19.24 - Il Torino giocherà la partita di Coppa Italia di questa sera contro il Pisa col lutto al braccio per la sciagura aerea in cui sono morte 75 persone in Colombia, tra cui i giocatori della squadra brasiliana del Chapeconense. La richiesta del club granata è stata accolta dalla Lega di Serie A, che ha anche acconsentito ad osservare un minuto di raccoglimento prima della gara.

18.55 - C'è anche il Chapecoense nel passato di Romulo, calciatore del Verona con un trascorso anche con la Juventus e la nazionale italiana. L'italo-brasiliano ha giocato sei mesi con la squadra coinvolta stamattina nell'incidente aereo in Colombia, mentre oggi ha pubblicato un messaggio attraverso il sito ufficiale dell'Hellas: "Il mio procuratore ha sentito il papà di Winck che ci ha riferito che Claudio sta bene ma è molto triste e scosso per i suoi compagni e i familiari delle vittime. Nenem, Nivaldo e Winck li conosco bene e si sono salvati perché non convocati. Io ho giocato nella Chapecoense nel 2009, conoscevo tanti di quelli che erano a bordo dell'aereo, non solo calciatori, ma anche alcuni tra dirigenti e giornalisti. Una tragedia tremenda, ricordo molto bene quando ho giocato lì e con molti di quei ragazzi abbiamo conquistato la finale del campionato Catarinense (della regione Santa Catarina, ndr).  Non ho sentito nessuno della società anche perché il 99% era a bordo dell'aereo. Prego per i familiari delle vittime. La Chapecoense gioca in Serie A brasiliana e mi ricorda il Verona, anche se più piccola per storia e blasone, sono organizzati e hanno una tifoseria fantastica, sempre molto presente. È entrata nella storia del calcio brasiliano perché avevano appena conquistato una finale molto ambita nonostante non fosse tra le società brasiliane più importanti. Mi sono trovato davvero molto bene. Oggi è un giorno triste".

18.43 - Un minuto di silenzio prima delle rispettive sessioni di allenamento è stato osservato da Barcellona e Real Madrid per le vittime del disastro aereo in Colombia nel quale è rimasta coinvolta la squadra brasiliana del Chapecoense. Messaggi di cordoglio stanno arrivando dal mondo dello sport. L'Atletico Madrid, attraverso Twitter ha voluto ricordare Cleber Santana, centrocampista della squadra brasiliana che ha vestito la maglia dell'Atletico dal 2007 al 2010.

18.30 - A seguito della sciagura dell'aereo in Colombia, su cui viaggiava anche la squadra del Chapecoense, la Federcalcio brasiliana (Cbf) ha deciso di rinviare a data da definirsi la finale della Coppa del Brasile tra Gremio e Atletico Mineiro, che avrebbe dovuto giocarsi domani a Porto Alegre. Lo stesso Atletico sarebbe stato ospite proprio del Chapecoense domenica prossima, nell'ultimo turno della Serie A brasiliana, ma anche questa partita sarà rinviata.

18.13 - Un portavoce della Conmebol, confederazione calcistica sudamericana, ha parlato dopo la tragedia che ha coinvolto il Chapecoense. "Non abbiamo ancora ricevuto alcun tipo di richiesta da parte dell'Atletico Nacional di Medellin", le parole del portavoce che ha commentato le voci secondo cui la squadra colombiana - che avrebbe dovuto sfidare i brasiliani - avrebbe chiesto che il trofeo venga assegnato al club brasiliano. La Conmebol ha invece ricevuto una richiesta da parte della CBF, la Federcalcio verdeoro, affinché la coppa venga assegnata sia all'Atletico che alla Chapecoense, che così conquisterebbe il diritto a partecipare alla prossima Coppa Libertadores. "Stiamo valutando la proposta", ha detto il portavoce.

18.05 - Arriva la testimonianza di Matheus Saroli, figlio del tecnico della Chapecoense, Caio Junior. Il ragazzo - attraverso il microfono di SporTv - ha raccontato che avrebbe dovuto essere su quel volo. Solo il destino ha permesso a Matheus di essere sull'aereo: "Mi sono dimenticato il passaporto. Ora posso solo pregare", ha detto.

17.40 - Alfredo Bocanegra, responsabile dell'aviazione civile della Colombia, torna a parlare del tragico schianto aereo legato al Chapecoense. Sul luogo della tragedia non c'erano tracce di combustibile", ha detto precisando che al momento non si esclude nessuna ipotesi sulle cause dell'incidente. Bocanegra ha poi proseguito: "Nella zona della tragedia non c'è puzza di combustibile. Se l'aereo avesse avuto sufficiente rifornimento di carburante, o da scaricarne in volo, poi ci sarebbe stata un'esplosione o comunque sul terreno avremmo trovato resti della benzina sparsa nell'ambiente".

17.25 - "Il sogno si è concluso questa mattina". Queste le parole di uno dei dirigenti della Chapecoense, Plinio Davis Nes Filho, presidente del Consiglio direttivo, in merito all'incidente aereo che ha coinvolto la squadra. "Ci sono amici di una vita che erano su quel volo. Per noi è molto difficile essere dei sopravvissuti. Non era solo un gruppo che si rispettava, era una famiglia", ha detto a Globo.

17.08 - Centinaia di tifosi del Chapecoense - i cui giocatori erano a bordo dell'aereo caduto in Colombia - sono radunati sin da questa mattina davanti all'Arena Condà, lo stadio della squadra di Chapecò, nello Stato brasiliano di Santa Catarina (sud del Paese). Molti seguono le notizie della tragedia in lacrime, altri pregano per le vittime e le loro famiglie.

17.05 - C'è anche il messaggio di Pelè. "Riposate in pace, miei giovani fratelli", ha scritto il brasiliano. "La famiglia del calcio brasiliano è in lutto. La Chapecoense è la squadra di una piccola città che aveva raggiunto l'elite del calcio nazionale e sudamericano. E' una tragedia, ora prego Dio di benedire e consolare i familiari delle vittime". 'O Rei' sul profilo Instagram ha postato l'immagine della bandiera del Brasile, al centro lo stemma del club.

17.01 - Arriva anche il messaggio di Diego Armando Maradona, in merito all'accaduto. "Le mie condoglianze ai familiari dei giocatori della Chapecoense e di tutte le altre persone morte nell'incidente aereo in Colombia. Da oggi sono tifoso della Chapecoense". E' questo il messaggio postato dal Pibe de oro sul suo profilo Facebook.

15.25 - I sei sopravvissuti - su 81 passeggeri - sono tutti quanti in condizioni stabili.

14.50 - Ancora in bilico le condizioni di Helio Zampier, difensore del Chapecoense, che è ancora in vita dopo essere stato estratto, con ritardo, dalle lamiere dell'aereo.

14,15 - La Tercera Deportiva pubblica l'immagine dell'arrivo di Alan Ruschel in ospedale. Il giocatore corre il rischio di rimanere tetraplegico.

13,30 - L'esterno della Chapecoense, Alan Ruschel, uno dei due calciatori sopravvissuti allo schianto aereo, in questi minuti sta subendo un intervento chirurgico a Medellin per le lesioni multiple riportate, fra cui la frattura dell'anca e un taglio superficiale sulla testa.

13,04 - Pubblicata la lista dei sopravvissuti: sono due calciatori (Alan Ruschel e Jakson Follman), un giornalista (Rafael Henzel), un tecnico aereo (Edwon Tumiri), una hostess (Ximena Suarez).

12,50 - Secondo quanto riportato da alcuni media intrenazionali, il portiere Danilo, che risultava fra i pochi superstiti alla tragedia, sarebbe deceduto in seguito alle gravi lesioni riportate.

12,40 - Il presidente del Brasile, Michel Temer, ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale a seguito della tragedia che ha colpito la Chapecoense.

12.20 - Su Youtube si possono trovare alcune immagini del Chapecoense prima della partenza.

12.18 - È stato osservato un minuto di silenzio dal Barcellona, prima dell'inizio dell'allenamento odierno, per la tragedia occorsa al Chapecoense. Lo stesso aereo, il Lamia BAE-146, aveva trasportato la selezione argentina, con Leo Messi, nell'ultimo viaggio in Brasile, tre settimane fa.

12.13 - Anche la FIFA dedica un tweet al Chapecoense.

12.05 - Un'ultima ora arriva da Tele Medellin, direttamente dalla Colombia. Il difensore Helio Zampier Neto è stato tirato fuori vivo dall'aereo. Ora verrà trasportato all'ospedale San Juan de Dios.

12.02 - L'attaccante del Chapecoense, Alejandro Martinuccio, raggiunto da Radio La Red, ha parlato della tragedia del volo schiantato in Colombia, con a bordo i suoi compagni di squadra. "Siamo tutti al club, non possiamo crederci. Speriamo arrivino notizie, io mi sono salvato a causa di una lesione. Sento un dolore profondo per i miei compagni".

12.00 - Dopo la tragedia del Chapecoense, che ricorda tanto quella di Superga, anche il Torino ha twittato il messaggio di cordoglio verso la società brasiliana.

11.38 - Pare che l'aereo commerciale della Lamia sul quale volavano i brasiliani abbia una autonomia di circa 2965km, esattamente al limite con il tragitto che dovevano compiere i brasiliani del Chapecoense. Anzi, pare che il volo sia stato di 5 km superiore, come spiega Aviacion Comercial en Colombia.

11.29 - La Confedereazione calcistica sudamericana conferma che è stata notificata dalle autorità colombiane che l'aereo col quale viaggiava la delegazione dell'Atlético Chapecoense ha subito un incidente nel suo arrivo in Colombia. Siamo in contatto con le autorità, in attesa di comunicazioni ufficiali. La famiglia CONMEBOL è addolorata per l'accaduto. Tutte le attività delle confederazione sono sospese fino a nuova comunicazione. Il presidente Alejandro Dominguez sta andando a Medellin.

11.27 - L'ex Salernitana Filipe Machado, sette presenze nel 2009 con i campani, era a bordo del volo schiantatosi nella notte in Colombia con a bordo il club del Chapecoense. Non figura nella lista dei sopravvissuti.

11.20 - Claudio Winck non era tra i passeggeri del volo commerciale schiantatosi in Colombia con a bordo la squadra del Chapecoense. L'ex Hellas Verona è attualmente in prestito dall'Internacional di Porto Alegre.

11.07 - Uno dei sopravvissuti allo schianto è morto durante il trasporto in ospedale. Il bilancio è quindi risicato a cinque.

11.05 - Nel Chapecoense militano due ex "italiani". Si tratta di Filipe Machado, ex Salernitana, e Claudio Winck, lo scorso anno all'Hellas Verona. I non convocati per la partita contro l'Atletico Nacional erano Nemen, Demerson, Boeck, Andrei, Hyoran, Martinuccio, Moises e Nivaldo.

11.00 - Il bilancio è particolarmente grave per la tragedia del Chapecoense: sono 76 i morti, come spiegato dal capo della polizia di Antioquia, José Acevedo. Tre calciatori sopravvissuti e sono Alan Ruschel e Danilo, mentre Jackson Follmann è sotto i ferri. Il retroscena è che c'è stato un cambio di aereo prima della partenza, perché il club avrebbe dovuto volare con un charter, ma è stata negata l'autorizzazione, quindi hanno preso un aereo commerciale due ore dopo. Il guasto sembrerebbe dovuto a un'anomalia elettrica, mentre il comandante ha deciso di svuotare il serbatoio per evitare l'esplosione al momento dell'atterraggio. Difficile il recupero dei corpi.

L'aereonautica civile colombiana parla di sei sopravvissuti, due dell'equipaggio, un giornalista e tre calciatori, ma altre fonti riducono il numero a cinque.

Arriva dalla Colombia la notizia dello schianto di un aereo con 81 persone a bordo. Secondo quanto riportato dalla stampa internazionale fra i passeggeri ci sono anche i componenti della squadra di calcio brasiliana della Chapecoense. La formazione verdeoro avrebbe dovuto giocare mercoledì la finale della Copa Sudamericana contro l'Atletico Nacional di Medellin. Secondo le autorità ci sono sei sopravvissuti e lo schianto sarebbe da attribuire all'esaurimento del carburante.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - I Collovoti: "Wallace superficiale, Mandzukic l'alfiere, 3 a Lulic" Fulvio Collovati, opinionista, ex calciatore di Milan e Inter, ha parlato oggi a TMW Radio per dare i suoi voti all'ultima...
La Juve si riaccende, ritrova lo spirito e spegne l'Atalanta, anche se non potrà mai essere il Leicester italiano, rimane...
Il Milan e il closing, ci siamo. Da Tassotti a Lentini, le mie esperienze con Berlusconi Sembra quasi impossibile ma ormai, a un passo dal cosiddetto closing, Berlusconi è sul punto di lasciare il Milan. La...
In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente...
L'altra met� di ...Fabio Cannavaro Daniela Arenoso, moglie di Fabio Cannavaro, attuale tecnico del Tianjin Quanjian, ex giocatore di Juve, Napoli e Inter,...
 Un talento al giorno , Vaclav Cerny: l'Ajax si conferma fabbrica di fenomeni Già legato all'Ajax da un contratto fino a giugno 2020, Vaclav Cerny è considerato una delle giovani stelle più promettenti...
FANTACALCIO, INFORTUNATI & SQUALIFICATI 16^ GIORNATA Aggiornato 7/12/16  h 12:00 Atalanta: in recupero:   in dubbio: Cabezas, Konko, Paloschi out: Berisha, Suagher squalificati: diffidati:...
7 dicembre 1975, i gol di Graziani e Pulici regalano il derby al Torino Il 7 dicembre 1975 il Torino vince 2-0 il derby contro la Juve. In uno stadio Comunale gremitissimo (oltre 50 mila persone) la...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi  07 dicembre 2016

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 07 dicembre 2016.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.