HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie A

Mazzarani tra Udinese e Pescara: "Ma io sogno la Champions"

24.05.2012 18.01 di Riccardo Mancini   articolo letto 7509 volte
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

La Champions League è sempre un richiamo di prim'ordine. Lo sa bene Andrea Mazzarani, trequartista di proprietà dell'Udinese, in prestito al Novara nel corso della stagione appena trascorsa. Una stagione che ha visto il giocatore nato a Roma retrocedere con la squadra piemontese ma in cui il giovanotto, al primo anno nella massima serie, è riuscito comunque a farsi notare. La soddisfazione personale, però, mitiga solo parzialmente, la delusione maturata qualche settimana fa: "A livello personale, sono abbastanza soddisfatto - ha confidato ai microfoni di Centro Suono Sport, durante la trasmissione 'Un derby lungo un anno', il fantasista romano -: 20 presenze ed un gol (al Palermo n.d.r.) sono un buon risultato. Rimane, però, il rammarico della retrocessione con la squadra".

Il suo futuro, terminata l'annata in Piemonte, è tutt'altro che definito: "Dopo le vacanze, quasi sicuramente tornerò ad Udine. Un incontro tra Novara e Udinese chiarirà il mio futuro. L'ultima parola spetterà comunque all'Udinese, che deciderà se mandarmi in prestito anche la prossima stagione o tenermi in casa. Ora come ora vorrei tornare ad Udine, alla mia squadra di appartenenza. L'Udinese farà la Champions League ed è logico che vorrei andare in ritiro con loro e giocarmi le mie carte li. Se questo non dovrebbe accadere farò le mie valutazioni".

Su di lui, da qualche giorno, si starebbe muovendo il Pescara "valorizza giovani" di Zeman. "Di voci di mercato ora ce ne saranno molte. Io mi aspetto di rimanere in serie A con l'Udinese, che è la mia squadra. Poi, se sarà il Pescara di Zeman, questo non lo so. Posso solo dire che il calcio espresso dal Pescara quest'anno è forse il migliore offerto dalla serie B e questo proprio grazie a mister Zeman, allenatore esperto, che fa del bel gioco la sua priorità. Quindi, se dovessi andare a Pescara, sarei assolutamente contento: apprendere gli insegnamenti di Zeman sarebbe sicuramente un'esperienza entusiasmante e formativa".

Al primo anno di A, Mazzarani ha avuto modo di confrontarsi con alcuni tra i più grandi calciatori di tutta Europa. "I giocatori che mi hanno impressionato maggiormente sono stati Pirlo, De Rossi, Jovetic e Ibrahimovic. Pirlo più degli altri, per la tranquillità che trasmette e le capacità tecniche sopra la norma. Il mio idolo comunque, quello a cui mi ispiro, è Francesco Totti. Continua ad essere uno dei più forti giocatori italiani di sempre; e poi, è romano come me: non potrei avere altro idolo se non lui".

Calcisticamente Mazzarani è cresciuto nella Lodigiani e alla Cisco Roma ha avuto Di Canio come allenatore, uno degli italiani vincenti in questa stagione all'estero..."A quei tempi, Di Canio era allenatore e giocatore. Mi ha insegnato molte cose a livello tecnico, ma anche umano. Gli devo molto e sono contento per la promozione ottenuta dal suo Swindon. Gli auguro di proseguire al meglio la sua carriera di allenatore".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
18 gennaio 1977, è il giorno della tragedia di Re Cecconi Il 18 gennaio 1977 muore Luciano Re Cecconi, centrocampista della Lazio. Quella sera Re Cecconi si trovava insieme a Pietro Ghedin,...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Emanuele Giaccherini Per la rubrica L'altra metà di... in onda su TMW Radio, Barbara Carere ha intervistato, Dania Gazzani, moglie...
FANTACALCIO, FARAGÒ AL CAGLIARI: cosa cambia fantacalcisticamente Nome: Paolo Faragò Ruolo: Centrocampista Presenze stagione 2016/17: 20 Gol stagione 2016/17: 4 Assist stagione...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi mercoledì 18 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.