HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Inter, dopo la Viareggio Cup è giunta l'ora di puntare sui giovani?
  Sì, altrimenti queste vittorie finiscono per essere inutili
  Sì, basta coi parametri zero e via alla valorizzazione dei giovani
  No, è bene farli partire in prestito per valutare se sono da Inter
  No, vanno valorizzati e poi ceduti come Santon e Martins

TMW Mob
Serie A

Milan, il sogno è Guardiola

25.04.2012 09.18 di Redazione TMW.  articolo letto 4623 volte
Fonte: Telelombardia - qsvs.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Dopo aver visto infrangersi il sogno "Scudetto", nei piani alti della dirigenza rossonera si pensa già alla prossima stagione.La panchina di Allegri è ormai scricchiolante e nonostante le rassicurazioni della società su una sua riconferma, sono sempre più insistenti le voci sul cambio dell'allenatore. Se ieri si parlava di Fabio Capello, oggi il nome caldo è sicuramente quello di Pep Guardiola. Sarebbe l'allenatore spagnolo l'oggetto dei desideri del presidente rossonero , sogno che per ora sembrerebbe rimanere tale per svariati motivi: primo, il rapporto con Ibra. Lo svedese non vedrebbe di buon occhio l'arrivo dell'allenatore del Barça, ma a riguardo il numero uno del Milan avrebbe definito "superabili" i dissidi tra i due. Altro motivo che frenerebbe l'arrivo del tecnico di Santpedor è l'ingaggio, sicuramente molto elevato, ma si parla di un Berlusconi disposto a spendere tali soldi pur di far sedere l'allenatore più forte del mondo sulla panchina più titolata del mondo. Il fatto che dopo Milan-Barcellona dei quarti di finale, il numero uno del Milan sia andato a complimentarsi con Guardiola nello spogliatoio della squadra ospite, rafforzerebbe tale voce di mercato. Sarebbe sicuramente un colpo suggestivo, nato dall'insoddisfazione del presidente rossonero per le scelte del tecnico livornese e per le continue prestazioni deludenti della sua squadra. Il rapporto Allegri-Berlusconi non è mai stato intenso, ma l'allenatore rossonero può sempre contare sull'appoggio di Galliani, che lo ha fin qui, sempre difeso a spada tratta, definendo "impensabile" un esonero per un allenatore che fa un totale di oltre 150 punti in due anni. Per ora in casa Milan regna il silenzio, in attesa di vedere come si concluderà questo finale di stagione.

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
I Collovoti - Il derby fantastico, Parma merita altro. Pirlo è un genio senza pari Primo tempo derby: Fantastico, proprio come deve essere un derby. Intensità a palla, continui capovolgimenti di fronte e anche...
Quella  sporca  dozzina Dopo il successo delle nostre squadre in Europa League si è inneggiato al trionfo del calcio italiano. Ma di quale calcio...
RomaJuve 1-1 - Carlo Nesti: "Senza storia fino a 12' dalla fine"‏ Sintesi dei miei commenti su Radio Sportiva - La vittoria, che chiuderebbe il campionato, è alla portata dei bianconeri, che la...
L'altra metà di ...Stefano Sorrentino Il talentuoso numero uno del Palermo Stefano Sorrentino e la sua bellissima compagna Sara si sono conosciuti tre anni fa...
Carlos Eduardo, il brasiliano che ricorda Zidane. E che piace all'Inter "I suoi dribbling mi ricordano Zidane", disse alcuni mesi fa Claude Puel, non proprio l'ultimo degli arrivati. E chi l'avrebbe...
Le minacce degli ultrà. E Ferrier non divenne il primo  colored  del Verona 18 presenze in due anni, due maglie indossate più una soltanto virtualmente. Maickel Ferrier non verrà certamente ricordato...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi  03 marzo 2015

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 03 marzo 2015.

 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.