HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie A

Un Genoa perfetto sotto gli ordini di un predestinato

28.11.2016 07.30 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 10272 volte
© foto di www.imagephotoagency.it

Quando cade una big o, addirittura, la squadra più forte del campionato il rischio è sempre lo stesso, è quello di vedere una sola faccia della medaglia. C'è il rischio di analizzare minuziosamente i demeriti della squadra sconfitta senza osservare i meriti di chi, a sorpresa, ha portato a casa la vittoria. E' accaduto anche ieri subito dopo la terza sconfitta in questa Serie A della Juventus campione d'Italia: analisi su analisi sul perché la squadra di Allegri abbia approcciato la gara con un atteggiamento così poco cattivo (lo stesso, poi, visto a Siviglia pochi giorni prima) senza rendere i giusti meriti a un Genoa che ha dominato in lungo e largo con testa e cuore nel primo tempo e ha amministrato il successo nella ripresa.
Innanzitutto un dato: il Genoa è una delle cinque squadre di Serie A che in casa finora non ha mai perso. Che sarebbe stata una partita difficile lo si sapeva già dalla vigilia, anche in virtù di una organizzazione che ieri non è venuta a mancare. Anzi, è stata raffinata e perfezionata in vista della sfida contro i più forti.
Perché dal Ferraris, più che i demeriti della Juve, sono emersi i punti di forza di un Genoa cattivo e determinato. Arrembante nel primo tempo, pacato e logico nella ripresa. Sotto la regia perfetta di due centrocampisti come Rincon e Rigoni, gli esterni rossoblù hanno stravinto le sfide individuali con Lichtsteiner, Dani Alves ed Alex Sandro e innescato con chirurgica regolarità la guest star del pomeriggio di Marassi: Giovanni Simeone. Già, il Cholito. Ventuno anni e la sfrontatezza di chi sa trasformare le responsabilità in entusiasmo. Ha realizzato due gol, propiziato il terzo e mandato in tilt una intera difesa. Ha chiuso la partita in meno di mezz'ora ma ha continuato a correre e a darsi da fare anche sei successivi 60 minuti. Il terminale ideale di una squadra che era chiamata a disputare la gara perfetta e non s'è tirata indietro.
Ieri, insomma, al Ferraris più che il ko della Juventus s'è visto un Genoa giocare bene e vincere. Un successo che ridà un po' di pepe al campionato e, soprattutto, conferma che Juric è un allenatore destinato a una grande carriera da tecnico.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
22 gennaio 1997, Cesare Maldini debutta da ct della Nazionale contro l'Irlanda del Nord Il 22 gennaio 1997 Cesare Maldini debutta da ct sulla panchina della Nazionale. La partita era quella amichevole contro l'Irlanda del...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
FANTACALCIO, INDISPONIBILI dopo la 21^ giornata...IN AGGIORNAMENTO Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di recupero,...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 January 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi Monday 23 January 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.