HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
SONDAGGIO
Lazio-Klose, giusto rinnovare?
  Si, è ancora determinante
  No, meglio puntare su giocatori più giovani

Serie B

Castrovilli: il Bari si coccola il suo gioiellino

04.07.2012 14.30 di Alessio Calfapietra  articolo letto 7932 volte
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com

Il Bari si sta interrogando sul suo futuro. La situazione societaria è incerta e mancano i fondi per costruire una squadra all'altezza delle legittime aspettative dei tifosi.
L'ultima stagione è stata tutto sommato positiva, anche grazie all'apporto dei ragazzi della fertile zona pugliese, come Galano e Bellomo. E' soprattutto dal vivaio locale che il Bari deve attingere per potersi garantire un avvenire di qualità e sostanza, nella speranza che escano ancora giocatori come Ventola e Cassano.
I Galletti potrebbero avere già l'asso in mano. Gioca nei giovanissimi nazionali, è originario di Minervino Murge ed ha una classe incredibile. Si chiama Gaetano Castrovilli e la sua professione è far divertire con il pallone tra i piedi. Lo scorso febbraio ha compiuto 15 anni ma nonostante il suo elevato tasso tecnico, Gaetano ha imparato a giocare al servizio della squadra e a rendersi utile nell'ultimo passaggio.

I numeri parlano per lui: nell'ultima stagione Castrovilli ha realizzato 13 goal, gli stessi messi a segno dal centravanti, ma con la metà delle partite a disposizione. Ed il 50% degli assist per la prima punta sono opera dello stesso Castrovilli.
Un esempio per tutti: nella gara di ritorno delle fasi finali contro il Napoli, il ragazzo si è reso protagonista di una prestazione eccezionale, riuscendo praticamente da solo a ribaltare il risultato con un goal di pregevolissima fattura ed un assist per Ciotta.
Castrovilli è il classico numero 10, una specie in via di estinzione, gioca come esterno d'attacco ma tende ad accentrarsi e mandare l'attaccante in porta. Sa allargare il gioco e dargli profondità: il bagaglio tecnico è di prim'ordine e non fa distinzione tra destro e sinistro. Gaetano e' alto 1.66 m, non un gigante ma, considerando l'età, lo sviluppo fisico dovrebbe portarlo ad avere una corporatura nella norma. E nel frattempo, per non scontentare nessuno, segna anche di testa.

Castrovilli può essere il futuro del Bari e, perchè no, anche del calcio italiano. Dopo quattro anni al Bari, quando è arrivato dalla squadra del Minervino Murge ed è stato ingaggiato dopo un provino durato dieci minuti, è tempo per Gaetano di alzare il tiro. Il prossimo step sarà la promozione negli Allievi, resta da stabilire se quelli nazionali o quelli regionali. Ogni anno per lui è stata una progressiva consacrazione, adesso però la società pugliese deve venire incontro al ragazzo e risolvere i problemi logistici di spostamento da casa (abita fuori città) al campo di allenamento. Castrovilli vorrebbe dimorare a Bari ed evitarsi ore ed ore di viaggi che comprometterebbero anche il regolare corso di studi. Se non si dovesse trovare una soluzione, i destini potrebbero separarsi. Ci sono già squadre della massima serie che stanno chiedendo informazioni, ma al momento è una prospettiva remota, visto che Gaetano intende rimanere al Bari. Il talento è dalla sua parte, così come il tempo. Un campioncino che vuole diventare grande. Sempre di piu'.


TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B
Altre notizie
Calcio 2000
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
Aniello Cutolo fatica a trovare spazio in quel di Pescara, eppure era arrivato con grandi aspettative ed ambizioni. Per lui la società abruzzese...
Conte: Non c'è dubbio che sia il principale artefice del "miracolo" bianconero e questa settimana lo ha dimostrato, qualora ancora ce ne fosse...
JUVE: LA WEB-PARADE DI CARLO NESTI SULLE VOCI DI MERCATO - CERCI 42, DI MARIA 38, IMMOBILE 35 Un modo per rimanere a galla, nel "mare magnum"...
L'attaccante del Cagliari Mauricio Pinilla e la sua bellissima moglie Gissella si sono conosciuti dieci anni fa. Galeotta fu una cena tra amici in...
Quattro giornate di squalifica a Mattia Destro, una punizione esagerata. Già tre sarebbero state troppe. La Roma farà ricorso, probabilmente verrà...
Il Milan dell'estate del 1983 è appena ritornato in Serie A dopo aver vinto a suon di record il campionato cadetto: i bomber rossoneri sono Joe...
Ammettetelo, quando vi segna un difensore, esultate più di qualsiasi altro reparto!! I bonus che vengono dalla retroguardia hanno quel sapore...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 17 aprile 2014.
 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510