HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie B

Latina, Bruscagin: "Cerchiamo di dare continuità al momento"

30.11.2016 17.03 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 833 volte
© foto di Federico Gaetano

Impegnato in conferenza stampa in casa Latina, come riportato dal sito ufficiale del club pontino, il difensore Matteo Bruscagin ha analizzato il momento dei nerazzurri: "Siamo in un periodo positivo, abbiamo ottenuto quattro risultati utili e stiamo crescendo tanto. Sabato siamo stati protagonisti di una gara di personalità e cattiveria, nella quale abbiamo messo l'attenzione giusta. La strada da percorrere è ancora lunga, ma possiamo fare molto bene".

A Ferrara vi è stato imputato un difetto di coraggio. A tuo avviso potevate fare qualcosa in più?
"L'andamento della partita lascia pensare che se avessimo osato qualcosa in più avremmo potuto portare a casa la vittoria, ma questo significa ragionare col senno di poi. La verità è che abbiamo fatto una partita di grande personalità su un campo difficile. Non va dimenticato che la Spal aveva fatto tre gol in ognuna delle precedenti quattro gare casalinghe. Dal mio punto di vista il bicchiere è mezzo pieno".

Chiudete novembre da imbattuti: è solo merito del cambio di modulo?
"Ci può aver sicuramente dato una mano e trasmesso qualche sicurezza in più. Dentro di noi è però scattato qualcosa, perché abbiamo sempre detto che si poteva fare un bel campionato e quella serie di prestazioni non positive ha agito da molla".

Cosa vi aveva bloccato nei primi due mesi?
"È difficile da dire, sembrava quasi che giocassimo col freno a meno tirato e col timore di prendere infilate o poter concedere troppo ai nostri avversari. Nelle prime giornate rimanevamo troppo abbottonati e col braccino corto, mentre nelle ultime ci stiamo sciogliendo. A Ferrara abbiamo disputato la nostra miglior partita in assoluto per quanto riguarda la fase difensiva, aggredendo alta la squadra di Semplici senza mai darle modo di ragionare. Sotto questo punto di vista abbiamo compiuto un passo in avanti incredibile e adesso dobbiamo dare continuità alla fase offensiva. Ci serve più tranquillità nell'ultima giocata, perché nei 30 metri finali arriviamo con grande facilità".

Nelle ultime giornate hai ambiato ruolo: come ti trovi da quinto di centrocampo?
"Sono a disposizione del mister e della squadra per ciò che serve. Nella mia esperienza a Latina ho ricoperto più ruoli, quello attuale è nuovo perché c'è differenza tra un terzino della difesa a quattro e un esterno di centrocampo. In queste due partite penso di essere cresciuto anche nell'interpretazione di quella posizione".

Sabato arriva la Virtus Entella: che avversario ti aspetti?
"È una squadra che sta facendo un campionato importante e sta dando continuità al lavoro degli anni passati. Ha individualità da tenere in considerazione, soprattutto nel reparto avanzato, e un collettivo rodato ma se il Latina sarà quello visto nelle ultime partite avrà buone possibilità di fare risultato".

Quella ligure è stata l'ultima squadra a battervi al Francioni.
"Ad aprile subimmo gol nell'unica mezza occasione concessa, disputando una buona gara. Questa consapevolezza può rappresentare uno stimolo in più per far bene, perché siamo in un periodo di crescita e vogliamo dare continuità. Che sia contro l'Entella o un'altra compagine, però, cambia poco".

Che ricordo hai di Breda?
"Abbiamo vissuto due stagioni all'opposto con lui. La prima è andata alla grande, mentre in quella seguente - non solo per demeriti suoi - le cose sono andate meno bene. Il ricordo è positivo, ma sabato cercheremo di dargli un dispiacere".

Come prosegue l'isolamento dal contesto che vi circonda?
"Siamo concentrati sul campo e su quello che dobbiamo fare. Abbiamo dimostrato di saperci isolare dal contesto e siamo determinati ad andare avanti così".

Avete due punti in meno rispetto a un anno fa ma sembrate più squadra di allora. Dove senti che possa arrivare questo Latina?
"È un campionato molto livellato, abbiamo visto che anche il Verona sta incontrando difficoltà pur avendo una squadra che c'entra poco con la categoria. Per quanto ci riguarda, soltanto ora i risultati stanno premiando il buon lavoro che abbiamo fatto fin dal ritiro col mister. La cosa più importante è dare continuità di prestazioni e risultati muovendo sempre la classifica".

Dopo le panchine iniziali hai collezionato 13 presenze. Ti senti a tutti gli effetti un titolare?
"Abbiamo una rosa ampia e qualitativamente molto valida. Chiunque abbia giocato ha sempre dato il suo contributo e lo ha fatto nel miglior modo possibile. Personalmente ho cercato di allenarmi al massimo e di farmi trovare pronto, sta all'allenatore fare le scelte che possano fare il bene della squadra. Penso che nessuno si debba sentire un titolare fisso"

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - I Collovoti: "Niang indisponente, Banega non ha convinto" Fulvio Collovati, campione del Mondo dell'82 ai microfoni di TMW Radio ha dato i suoi voti all'ultima giornata di campionato. Top Szczęsny...
TMW RADIO - Dini: "Fatturato portoghese e tedesco i più cresciuti negli ultimi 10 anni" L'avvocato Giulio Dini, che cura gli interessi tra le tante cose dell'allenatore della Roma, Luciano Spalletti,agente di calciatori...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Portare a 48 squadre i Mondiali, in un calcio già sovradimensionato, è come riempire un obeso di cioccolato per guarirlo In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Emanuele Giaccherini Per la rubrica L'altra metà di... in onda su TMW Radio, Barbara Carere ha intervistato, Dania Gazzani, moglie...
FANTACALCIO, IL RESOCONTO DELLA 20^ GIORNATA Si è conclusa la diciannovesima giornata di seria A, andiamo ad analizzare dal punto di vista fantacalcistico chi sono state, le conferme, le delusioni...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 17 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi martedì 17 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.