HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
SONDAGGIO
Cosa può vincere quest'anno la Juve?
  Scudetto e Champions
  Solo Scudetto
  Solo Champions
  Nessuno dei due

Serie B

Nocerina, Auteri: "Abbiamo meritato al vittoria"

10.03.2012 19.30 di Luca Esposito  articolo letto 1560 volte
Fonte: TuttoNocerina.com
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com

Per Gaetano Auteri e per la sua Nocerina una vittoria corroborante: l'autostima della squadra potrebbe aumentare in vista del rush finale. "Ci prendiamo i tre punti, ma non ho tanta voglia di sorridere. È stata una sofferenza, perché l'avversario ha sfruttato mezzo tiro in porta e stava ottenendo il massimo possibile. Noi invece ci abbiamo messo tutto quello che potevamo, anche nonostante un metro di valutazione abbastanza particolare del signor Irrati: secondo me Raggio Garibaldi andava espulso, invece è stato solo ammonito per l'ennesimo fallo, e io ne ho contati cinque consecutivi solo nel secondo tempo. Mi sono francamente un po' stancato: bisogna stare più attenti. Dobbiamo fare grandi sacrifici, ma pretendiamo rispetto: la regola dice che quando un giocatore allontana la palla deve essere ammonito, e non si può fare finta di niente".

Auteri un po' nervoso anche perché la sua compagine ha finito la partita con alcuni acciacchi. "Credo che i tre punti siano meritati per noi, anche se abbiamo finito la partita con tanti problemi. Rea è stato ammonito e sarà squalificato perché era diffidato; Negro probabilmente si è fatto male nella situazione in cui aveva provato a calciare e non ci era riuscito bene; Castaldo ha preso una botta, Pagano aveva preso una botta, Mingazzini è rientrato dopo tanto tempo e poi è dovuto uscire. Negro non so cosa si sia fatto: la mia impressione è che sia un problema muscolare, comunque vedremo nei prossimi giorni".

La Nocerina è tornata a vincere dopo cinque mesi di digiuno, grazie al gran gol di Merino al 94'. "Non so se il vento stia cambiando - dice Auteri - ma sicuramente mi auguro che questa vittoria sia una svolta per noi. Prima del 2-1 avevamo prodotto alcune palle gol importanti, facendo una grande pressione, e abbiamo giocato anche con ordine. Anche sul piano del gioco, nonostante il vento abbia disturbato lo svolgimento e la partita, e nonostante avevamo di fronte una squadra come il Gubbio, abituata a verticalizzare. La partita l'abbiamo vinta con merito, e avrei detto le stesse cose anche sull'1-1. I tre punti sono comunque importanti perché ci danno serenità e convinzione, e soprattutto ci danno la possibilità di rientrare magari in gioco: la classifica si è accorciata. Stiamo tornando a essere una squadra: magari abbiamo una faccia diversa rispetto a prima, ma abbiamo ricostruito un gruppo". Ha funzionato la scelta di Auteri di far cambiare continuamente di posto i tre trequartisti. "Abbiamo giocatori con una grande duttilità: Merino può giocare a destra, può giocare da prima punta, è motivato, ma anche Gigi Castaldo ha fatto bene, come pure Pagano e Negro. Mi auguro che Maikol non debba fermarsi di nuovo".

Il 4-2-3-1 è diventato ora il modulo base. "Questa è una considerazione che lascio ai giornalisti - dice Auteri - Al di là dell'assetto tattico, direi che siamo anche più spregiudicati rispetto a prima. Dobbiamo inseguire un progetto di squadra ed essere concreti: non c'è tanto tempo di fare altre cose. Noi di volta in volta ci adatteremo all'avversario, ma ci adattavamo anche prima". Sabato la Nocerina sarà a Modena, e prima di allora Auteri valuterà la disponibilità di tutti. "Qualcuno non ha finito bene - ripete l'allenatore - soprattutto Mingazzini, Pagano e Castaldo, e anche Negro è rimasto in campo nonostante quel fastidio, ma nel frattempo rientrerà qualche altro giocatore come Giuliatto e come Farias", Sul gol di Merino Auteri si è sfogato, ma lui spiega perché. "Lo volete sapere il motivo? Non ho esultato: io me la sono presa con l'arbitro perché secondo me aveva in qualche modo influenzato il risultato. Quando pareggiammo a Cosenza la scorsa stagione ho fatto i complimenti al signor Irrati di Pistoia, e gli dissi che avrebbe meritato il salto di categoria, oggi gli ho stretto la mano ma i complimenti non glieli ho fatti".

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
Una nuova esperienza per mettersi in mostra. Modibo Diakite riparte dal Deportivo La Corina. "Sono arrivato da una settimana. Ho avuto...
Icardi&Okaka: Non posso dire che sia nata una stella, perché l'interista tecnicamente era già stato promosso. Se riuscirà finalmente a concentrarsi...
Ventura rischia, rinunciando alla difesa titolare, e schierando ben 6 Under 25. Ne scaturisce una partita, in linea con le precedenti: supremazia...
Il portiere dell'Empoli Luigi Sepe e sua moglie Anna Laura si sono conosciuti nel 2009 durante il giorno del suo compleanno, come ci racconta Lady...
Jesús Joaquín Fernández Sáez de la Torre, deo gratias, si abbrevia in Suso. E si chiama pure talento, che però a Liverpool fatica a sbocciare. E...
CESENA-EMPOLI CESENA Surprise: ci aspettiamo fantasia: Brienza Up: servono i suoi gol per la salvezza: Marilungo Down: dovrebbe accomodarsi in...
L'estate del 1997 segna una svolta epocale per la Sampdoria. Dopo 15 anni la bandiera Roberto Mancini lascia e segue il tecnico Sven-Goran Eriksson...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 19 settembre 2014.
 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510