HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie D

Caratese, Criscitiello: "Siamo ambiziosi ma chi deve vincere non siamo noi"

01.07.2016 18.29 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 8974 volte

Intervistato dalla stampa brianzola, il nuovo Presidente della Folgore Caratese, serie D, Michele Criscitiello risponde alle domande sul mercato e sui progetti futuri della seconda squadra del Novara Calcio e sugli obiettivi della stagione.

La Folgore Caratese è la società più chiacchierata di questi mesi estivi. Le fa piacere o è un carico di responsabilità?

"Entrambe! (ride n.d.r.) Sapevo che una mia nomina ufficiale nel calcio attirasse attenzione sul club ma spero che sia un vantaggio per la Caratese e non uno svantaggio. Rispondendo alla domanda dico che fa piacere che oggi si parli della Folgore Caratese e le responsabilità non mi spaventano assolutamente ma mi caricano. Va spiegato- dice Criscitiello- che la mentalità vincente si acquisisce con il tempo e non accendendo un interruttore. La Caratese non ha mai lottato per vincere e si è sempre accontentata della salvezza. Sarà così anche con il mio avvento. Puntiamo alla salvezza e alla valorizzazione dei giovani, facendo anche scommesse interessanti. Certo 2-3 "big" servono sempre... Poi se uno è un vincente non lo stabilisce un'intervista ma devi averlo nel dna. La Caratese giocherà sempre per vincere, che non significa che vincerà sempre. Sono consapevole che altre società sono anni che fanno follie per essere promosse. E' un problema loro, noi faremo il nostro campionato costruendo una squadra con valori calcistici ma soprattutto morali. I nostri ragazzi devono dare anima, cuore, lottare su ogni pallone e se faremo tutto ciò allora ci toglieremo delle soddisfazioni. Chi viene da noi deve sapere che entra in una società con un'organizzazione che neanche in B si trova. Il centro sportivo di Verano Brianza e l'organizzazione sanitaria fanno invidia ai primi 20 club italiani".

Quindi per la promozione non ci siete anche voi?
"Perché dovremmo esserci anche noi? Solo perché è cambiato il Presidente? La società continuerà con la sua filosofia oculata. Le ambizioni sono dettate dagli uomini è vero ma gli obiettivi non si proclamano si raggiungono. Il nostro obiettivo è la salvezza poi dipenderà dal lavoro quotidiano l'obiettivo che raggiungeremo. Abbiamo bisogno di una squadra che capisca che le partite non si vincono la domenica ma dal lunedì al sabato".

Andrete nel girone A o nel girone B?
"Mica lo decide la Caratese! Ovunque ci mettano ci va bene. Non scappiamo dai pericoli, al massimo li affrontiamo. E lo faremo sempre convinti dei nostri mezzi. Se saremo nel girone A faremo trasferte più lunghe e giocheremo con squadre più aggressive. Nel girone B si gioca più a calcio e avremo uomini che a calcio sanno giocare quindi va benissimo affrontare i vari derby della Brianza. Sicuramente saremo vigili che la Lega svolga tutto nella maniera più trasparente possibile".

Cosa è cambiato con Criscitiello Presidente?
"Mi piace il clima di ottimismo che respiro attorno a questa nuova avventura e sono contento che nel calcio società importanti ci diano una mano. Ma non bisogna creare false ambizioni. Qui c'era da intervenire solo sulla prima squadra perché la famiglia De Salvo ha costruito un giocattolo bellissimo. 550 ragazzi nel settore giovanile, un centro sportivo da serie A e un'organizzazione di altra categoria. Bisogna fare interventi sullo stadio perché il Comune di Carate non è sensibile al progetto; ci stiamo pensando noi. Ho portato Alessio Pala sulla panchina e se al momento della firma ero convinto oggi sono straconvinto di aver fatto la scelta giusta. Con lui costruiremo le basi per un futuro vincente".

Mercato, Innocenti grande colpo. Pontiggia anche. Chi arriverà?
"Voi giornalisti siete troppo curiosi (ride n.d.r.) Sui giovani siamo a buon punto. Bisogna giocare con un 96, due 97 e un 98. Abbiamo fatto spesa in Sicilia con due '98 molto forti, stiamo prendendo un altro 98 che a me piace tantissimo da Napoli. Ovviamente ci sarà una colonia novarese e due giovani che abbiamo voluto fortemente da un club del Nord. Innocenti è un calciatore che ho voluto io e che con la D non ha nulla in comune. Lo aiuteremo a ritrovare almeno la serie B. Pontiggia è perfetto per fare più ruoli: trequartista o mezz'ala. Ora dobbiamo andare su due attaccanti e due centrali di difesa. Sono contento della conferma di Moreo perché è un ragazzo di valore e un grandissimo play, sprecato in D".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie D
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
21 gennaio 1971, Djalma Santos dà l'addio al calcio: il miglior terzino destro della storia Il 21 gennaio 1971 all'età di quarantuno anni Djalma Santos dà l'addio al calcio, dopo una gara contro il Gremio. E' stato considerato...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
FANTACALCIO, INDISPONIBILI dopo la 21^ giornata...IN AGGIORNAMENTO Torniamo con la nostra Rubrica per far chiarezza sugli Infortuni avvenuti durante l'ultima giornata di campionato e chiarire anche i tempi di recupero,...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 21 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi sabato 21 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.