HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie D

Giordano a TMW: "Vi racconto la mia nuova avventura a Gragnano"

28.10.2016 19.12 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 4295 volte

Ottantasei gol con la maglio della Lazio, ventitré con quella del Napoli, per citare le sue esperienze più importanti da calciatore. Poi le panchine, fra le altre, di Pisa, Messina, Ternana e degli ungheresi del Tatabánya. Bruno Giordano non ha certo bisogno di presentazioni e ai microfoni di TMW racconta la sua nuova avventura, questa volta da dirigente, per la precisione direttore generale, del Città di Gragnano, squadra presieduta da Carmine Franco, che dei suoi obiettivi parla così: "In questo campionato cercheremo di salvare la categoria e fare il campo base per poi tentare la scalata nel prossimo campionato. Vogliamo costruire un progetto, sperando nell'aiuto del Comune che metta in preventivo la costruzione di un nuovo stadio, quello attuale è improponibile per categorie superiori".

Come nasce la possibilità di lavorare con Bruno Giordano?
"Ci conosciamo bene, è un amico di amici, gli ho fatto la proposta e l'ha accettata. Siamo contenti".

E poi, parola a Giordano: "Ho conosciuto il presidente tramite il direttore sportivo Salvatore Casapulla e poi ci siamo tenuti in contatto. Quando c'è stata questa possibilità di poter collaborare l'abbiamo colta: è una persona con le idee chiare, ci siamo piaciuti sin da subito".

Prima esperienza da dirigente.
"Sì, ho fatto l'allenatore e il calciatore, è la prima esperienza fuori dal rettangolo di gioco. Sono situazioni nuove, ma alla fine quello che conta è sempre il calcio".

Oltre a gestire la società, darà qualche consiglio agli attaccanti?
"Mi metto a disposizione in tutto e per tutto, anche cercando di dare qualche consiglio al tecnico e ai giovani. Con il ds gestirò l'aspetto sportivo nel complesso, vedremo come migliorare. vediamo dove c'è da migliorare".

Obiettivo salto di categoria l'anno prossimo?
"Anche quest'anno, se dovessimo fare quattro-cinque risultati importanti, a dicembre-gennaio tireremmo le somme e nel caso ce ne fosse la possibilità il presidente non si tirerebbe indietro. Ci faremmo trovare pronti. Altrimenti cercheremo di fare un campionato tranquillo e programmare il futuro".

Uno sguardo in casa Lazio: si aspettava un buon avvio di Inzaghi dopo qualche difficoltà estiva?
"Le difficoltà possono capitare, la cosa importante è avere le idee chiare e andare decisi su quello a cui si crede. Inzaghi sta facendo un bel lavoro, anche valorizzando alcuni giovani del settore giovanile. Dopo un primo momento di smarrimento si sta prendendo alcune rivincite. Comunque il campionato è lungo, mi auguro che durante la stagione possa raggiungere il suo obiettivo".

Da ex attaccante, capitolo Immobile. Capocannoniere in A col Torino, non benissimo all'estero, ora pare ritrovato. È un grande attaccante?
"Sì è un grande attaccante. Quando l'hanno preso ho detto subito che sarebbe stato un bel colpo. All'estero sostituire Lewandowski non era facile, ora può soltanto crescere. Penso sia uno dei migliori acquisti della Lazio negli ultimi 5-6 anni".

Capitolo campionato. Una questione tutta per la Juve o Roma e Napoli possono dare fastidio?
"Io credo che se la Juventus fa la Juventus non ce n'è per nessuno. Se poi dovesse avere un calo importante, che finora non ha avuto, se a gennaio Napoli e Roma si faranno trovare pronte potranno dire la loro. Ma credo che la Juve difficilmente sbagli una seconda volta per un periodo così lungo. E anche se non fa la Juve degli ultimi 4-5 anni riesce comunque a vincere".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie D
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
18 gennaio 1977, è il giorno della tragedia di Re Cecconi Il 18 gennaio 1977 muore Luciano Re Cecconi, centrocampista della Lazio. Quella sera Re Cecconi si trovava insieme a Pietro Ghedin,...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Emanuele Giaccherini Per la rubrica L'altra metà di... in onda su TMW Radio, Barbara Carere ha intervistato, Dania Gazzani, moglie...
FANTACALCIO, FARAGÒ AL CAGLIARI: cosa cambia fantacalcisticamente Nome: Paolo Faragò Ruolo: Centrocampista Presenze stagione 2016/17: 20 Gol stagione 2016/17: 4 Assist stagione...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi mercoledì 18 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.