HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie D

Scala: "Emozione incredibile: in Lega Pro per proporre un calcio diverso"

18.04.2016 10.24 di Simone Lorini  Twitter:    articolo letto 4941 volte
Fonte: ParmaLive.com
© foto di Giovanni Padovani

Intervenuto nel corso di "Radio anch'io sport", trasmissione radiofonica in onda su Radio Rai, il presidente del Parma Nevio Scala ha parlato del grande risultato raggiunto ieri, con la promozione matematica della squadra crociata che è finalmente diventata realtà: "E' un'emozione grandissima, non pensavo di soffrire così tanto. Abbiamo raccolto i frutti del lavoro di squadra, questa società è una famiglia, siamo felici di aver festeggiato e ci auguriamo di proseguire con altri successi".

Lucarelli ha detto che quando c'è la passione si può arrivare dappertutto:
"Alessandro è un esempio straordinario di quello che è accaduto quest'anno. Era indeciso se smettere, c'era tanta delusione. Poi si è convinto del nostro progetto e si è calato in questa nuova realtà. E' una persona di grandissimo spessore e ha dato un contributo fondamentale dal punto di vista tecnico".

Nel ruolo di presidente ci sono difficoltà diverse rispetto a quando lei era allenatore:
"Non mi aspettavo una difficoltà così grande, perché dalla tribuna si soffre di più. Quando ero in panchina, mi sfogavo un po' con l'arbitro, ma penso di non aver mai esagerato. Vincere non è mai scontato, la società ha grandi persone che si sono calate in una realtà difficile, ma siamo riusciti a dare quelle garanzie di cui la città aveva bisogno. Quindicimila persone allo stadio sono un risultato fantastico, ed è la dimostrazione che la gente ha bisogno di cose pulite e vere, di serenità ed allegria. Questa promozione è un primo passo. L'unica promessa che posso fare è che continueremo con questo entusiasmo anche tra i professionisti. Speriamo che la gente capisca che i risultati si possono raggiungere con l'entusiasmo".

Qual è il sogno, in questa nuova veste da presidente?
"I tifosi ieri cantavano "Nevio Scala portaci in Europa". Io non voglio fare promesse ma credo che se lavoriamo con serietà ed umiltà, credo che a Parma non sia vietato nessun risultato. Cercheremo in tutte le maniere, con le nostre forze, di raggiungere i risultati che Parma desidera. Speriamo di tornare ai livelli che competono alla città".

Avete iniziato con niente e ieri c'erano quindicimila spettatori per una partita di Serie D. E' un miracolo:
"Il primo agosto c'era solo Lucarelli insieme a tanti giocatori in prova. Mi sono fidato di Minotti, Galassi e Apolloni che conoscevano meglio la categoria, abbiamo buttato le basi per la nostra rinascita. Nel calcio niente è impossibile, se si lavora con serietà e umiltà. La gente che è venuta allo stadio è una testimonianza che la gente ha bisogno di semplicità, è questo che ci riempie di soddisfazione al di là della vittoria del campionato. La gente ha bisogno di vedere questo, abbiamo lanciato dei messaggi che mi auguro di poter continuare a lanciare anche in futuro, in categorie superiori".

Ora c'è la Lega Pro, campionato difficile in cui ci sono molte penalizzazioni. Non è una categoria in cui è facile esportare il "calcio biologico":
"Ho avuto molti messaggi questa notte, anche dal presidente della Lega Pro, non solo per la vittoria, ma per come abbiamo ottenuto la vittoria. Ho risposto che saremo pronti a entrare in campo ad aiutare la categoria, provando ad offrire un calcio diverso. Tutti questi problemi credo che siano in via di valutazione: non è facile cambiare in poco tempo il mondo del calcio. Mi auguro che insieme si possa fare un buon lavoro, modificando le cose che non vanno".

C'è più soddisfazione a vincere da allenatore o da presidente?
"Difficile fare paragoni ma ho vissuto un'emozione incredibile. Mi auguro che questo sia l'inizio di un nuovo percorso".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie D
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
18 gennaio 1977, è il giorno della tragedia di Re Cecconi Il 18 gennaio 1977 muore Luciano Re Cecconi, centrocampista della Lazio. Quella sera Re Cecconi si trovava insieme a Pietro Ghedin,...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Fatturato portoghese e tedesco i più cresciuti negli ultimi 10 anni" L'avvocato Giulio Dini, che cura gli interessi tra le tante cose dell'allenatore della Roma, Luciano Spalletti,agente di calciatori...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Emanuele Giaccherini Per la rubrica L'altra metà di... in onda su TMW Radio, Barbara Carere ha intervistato, Dania Gazzani, moglie...
FANTACALCIO, Infortunati & Squalificati 21^ Giornata Aggiornato 18/01/17 h 10.27 ATALANTA: in recupero: in dubbio: Konko out: Carmona (China cup), Kessie (Coppa d'Africa),...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 gennaio 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi mercoledì 18 gennaio 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.