HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Serie D

Serie D, la Cavese vince meritatamente a Reggio Calabria

Reggio Calabria - Cavese 0-2
31.01.2016 18.45 di Luca Esposito  Twitter:    articolo letto 5014 volte
Daniele Donnarumma
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

La Cavese vista oggi al Granillo di Reggio Calabria è stata nettamente superiore agli avversari e ha destato un'impressione migliore rispetto alle precedenti uscite stagionali: porta subito bene ai metelliani l'avvento del nuovo allenatore Aldo Papagni, la cui squadra, seconda forza del girone, ha vinto 2-0 subendo poche conclusioni degne di questo nome, e al di là delle due reti segnate ha creato altre occasioni più nitide meritando il successo. Nel primo tempo la Cavese parte meglio dei calabresi che non riescono a contrastare il giro palla dei campani, i quali vanno vicini al gol prima con De Rosa su cui Ventrella compie un miracolo su calcio di punizione, e poi si rendono pericolosi con un'azione prima di Cicerelli e poi di Donnarumma, autore di un cross pericoloso su cui De Bode anticipa Improta. Al 12' i metelliani passano: Donnarumma, lasciato solo da Cane, cerca un traversone teso sul primo palo e De Bode, nel tentativo di anticipare Improta, batte involontariamente il proprio portiere. La Reggio Calabria ci mette un po' di tempo per entrare bene in partita e al minuto numero 30 è Roselli a scaldare le mani a Conti con un tiro dalla distanza; un minuto più tardi De Rosa da lontano impegna Ventrella che in due tempi recupera il pallone. Nella ripresa Cozza tenta il tutto per tutto mettendo in campo Tiboni, Zampaglione e Maesano, ma il gol lo segna la Cavese: al 59' Improta effettua un cross su cui Ventrella perde la presa del pallone, che Criniti infila nella porta praticamente sguarnita per il gol del raddoppio. La Reggio Calabria due minuti dopo fallisce la rete che poteva darle nuove speranze con Oggiano, ma anche la Cavese stessa manca il tre a zero con Proia che si fa respingere il tiro ravvicinato da Ventrella, e poi Cicerelli manda fuori da lontano. Con grande soddisfazione dei circa trecento tifosi cavesi al Granillo, la Cavese infligge ai calabresi la loro seconda sconfitta interna, risultato che fa ancora dei biancoblù la squadra con più punti fuori casa.

IL TABELLINO DELLA GARA
REGGIO CALABRIA (4-3-3): Ventrella 4,5; Cane 5,5 (52' Maesano 5,5), De Bode 5, Brunetti 5,5, Carrozza 6; Forgione 5,5, Roselli 6, Lavrendi 5 (46' Tiboni 5); Oggiano 6, Foderaro 5,5, Bramucci 5,5 (52' Zampaglione 5). Allenatore: Francesco Cozza 5.
CAVESE (3-4-3): Conti 6,5; Maraucci 6,5, Sicignano 7, Galullo 6; Cicerelli 6,5, D'Ancora 6,5, Di Deo 6,5, Donnarumma 6,5 (86' Sabatucci ng); Criniti 7, De Rosa 6 (69' Varriale 6), Improta 6,5 (75' Proia 6). Allenatore: Aldo Papagni 7.
Arbitro: Marini di Trieste 6,5.
RETI: 12' autorete De Bode (C), 59' Criniti (C).
NOTE: spettatori circa 2000 con larga rappresentanza di tifosi cavesi. Ammoniti Tiboni e Zampaglione (Rc), Di Deo, D'Ancora e Donnarumma (C).

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie D
Altre notizie
App Store Play Store Windows Phone Store
 
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
21 gennaio 1971, Djalma Santos dà l'addio al calcio: il miglior terzino destro della storia Il 21 gennaio 1971 all'età di quarantuno anni Djalma Santos dà l'addio al calcio, dopo una gara contro il Gremio. E' stato considerato...
TMW RADIO - I Collovoti: "Sousa ha battuto Allegri, bene Gagliardini" Top Kalinic: non solo perché ha bruciato Buffon, è stato l'incubo per la “BBC”, c'è da chiedersi se è il caso di lasciarlo...
TMW RADIO - Dini: "Clausola rescissoria non prevista nel nostro ordinamento" La clausola rescissoria “In Italia non esiste, è un istituto che non è disciplinato, la si chiama impropriamente rescissoria,...
La Fiorentina fa tornare la Juve tra i comuni mortali nella serata di Antognoni. Giancarlo a Firenze come Maradona a Napoli Non è stata, non è e non sarà mai una partita come tutte le altre. Per Firenze, non c'è niente da fare, la partita contro la Juventus...
NESTI Channel (carlonesti.it) - Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così... In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sulla stagione calcistica 2016-2017, in ordine decrescente, dalla più recente alla...
L'altra metà di ...Mariano Izco Emanuela Zappalà, compagna del centrocampista argentino del Chievo Mariano Izco, è stata ospite della trasmissione di...
Fantacalcio, Le Fantasfide della 21^ Giornata L'obiettivo di questa rubrica è presentare ai nostri lettori fantallenatori le più intriganti Fantasfide di giornata. Vi presentiamo le varie sfide in...
Mondiale a quarantotto squadre, bravo Infantino. Chi gà i schei gà vinto, il denaro muove il mondo La decisione del Presidente Infantino, condivisa dalla Fifa, di portare il Mondiale di Calcio da trentadue a quarantotto squadre a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 21 January 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi Saturday 21 January 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.