VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A 2017/18: chi vincerà la classifica cannonieri?
  Edin Dzeko
  Ciro Immobile
  Paulo Dybala
  Dries Mertens
  Mauro Icardi
  Cyril Thereau
  Fabio Quagliarella
  Andrea Belotti
  José Callejon
  Luis Alberto
  Adem Ljajic
  Alejandro Gomez
  Lorenzo Insigne
  André Silva
  Nikola Kalinic
  Duvan Zapata
  Leonardo Pavoletti
  Gonzalo Higuain
  Altro

TMW Mob
A tu per tu

...con Baccin

"Juve, con te anni importanti. Munoz e Barreto? Volevamo tenerli, li ringraziamo. Dybala, il Palermo inizia a stargli stretto. Ujkani può rinnovare, vogliamo tenere anche Belotti e Lazaar. Vazquez in Nazionale? Felici per lui..."
13.03.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 17077 volte
© foto di Alessio Alaimo

Un tuffo nel passato per Dario Baccin, oggi responsabile dell'area tecnica del Palermo ed ex calciatore della Juventus. I rosanero sabato pomeriggio alle 18 sfideranno i bianconeri, al Barbera. Una partita dal sapore speciale per il dirigente del Palermo, che alla Juventus ha iniziato la carriera da calciatore. "Ho un ricordo molto positivo della Juve, perché lì sono cresciuto, ho fatto il settore giovanile e mi sono legato a quella società", dice Baccin a TuttoMercatoWeb.

Per lei, alla Juve, anni importanti dal punto di vista personale.
"Sì, sono stati anni di formazione personale oltreché sportiva. Formazione che m'è servita prima da calciatore e poi da dirigente".

Al Palermo infatti, da responsabile del settore giovanile, ha introdotto alcune regole che erano in vigore proprio alla Juve dei suoi tempi.
"Mi sono ispirato alla mia esperienza alla Juventus. E devo dire che il settore giovanile del Palermo mi ha dato tanto. Tre anni fa ho cercato di trasmettere alcuni concetti che avevo appreso durante la mia esperienza in bianconero".

Testa al presente: è un Palermo che ha sorpreso tutti, l'inizio non era stato confortante...
"La stagione è iniziata in maniera difficile. Ma grazie all'aiuto di tutti e con il tempo necessario, le cose sono andate meglio. Anche se ancora mancano dodici partite sono soddisfatto della crescita del gruppo. Fermo restando che c'è ancora da lavorare, è una stagione soddisfacente".

Nonostante l'addio di Munoz e la scelta di Barreto di andare via a fine stagione.
"Nella nostra idea avremmo voluto tenerli entrambi. Ma i ragazzi, che ringraziamo per il contributo, hanno fatto scelte diverse. Gli diciamo grazie, nessun problema né con Munoz e neppure con Barreto. Ma guardiamo al futuro".

Il Palermo intanto guarda al futuro: Goldaniga e Struna torneranno alla base.
"Sono due giocatori di nostra proprietà, anche se Goldaniga è ancora a metà con la Juventus. In B stanno facendo bene, rientrano nei nostri piani per il futuro".

La sensazione è che quest'anno il Palermo guardi al futuro e ai giocatori già di proprietà che attualmente sono in giro, con maggiore interesse rispetto agli altri anni (Goldaniga, Struna, Lores Varela, Malele e Giacomarro, ndr).
"Vengo dal settore giovanile, per me è un obbligo. Abbiamo dei giovani che possono rivelarsi delle risorse importanti, quindi è giusto monitorare la loro crescita".

L'attacco del futuro: occhi su Alberto Bueno?
"Ce l'hanno proposto, come tanti altri. Verrà valutato prossimamente".

Questo significa che Dybala, probabilmente, a fine stagione andrà via.
"È la strada più percorribile, il Palermo magari inizia a stargli un po' stretto. Paulo risucote tanti consensi, il Presidente con il giocatore e il suo entourage, cercheranno di trovare la soluzione migliore".

Ujkani rinnoverà?
"Ha il contratto in scadenza. Può far parte del futuro del Palermo, nei prossimi giorni vedremo di mettere tutte le cose a posto".

Belotti e Lazaar?
"Hanno scadenze più a lungo termine rispetto ad Ujkani. Ma sono giovani bravi e vogliamo legarli a noi ancora più a lungo per dare forza al nostro progetto tecnico".

Vazquez intanto vede la Nazionale Italiana.
"Può fare al caso di qualsiasi Nazionale. E visto che può giocare con gli azzurri, mi farebbe piacere se ciò accadesse. Sarebbe una soddisfazione, per lui e per tutto il Palermo che gli ha dato fiducia".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Marchetti 20.10 - Una partita da dimenticare. Anche se “brucia ancora”, ammette a TuttoMercatoWeb il ds del Cittadella a proposito della sconfitta contro la Cremonese. E stasera il Bari... “Noi andiamo a Bari consapevoli di affrontare una squadra tra le più forti del campionato, ma abbiamo tanta...
Telegram

A tu per tu

...con Salerno 19.10 - Il Cagliari riabbraccia Diego Lopez. Capitano e anima della squadra per anni, poi allenatore. E ora Diego torna a casa. “Conosce l’ambiente, è stato capitano e allenatore del Cagliari. Può fare bene”, dice a TuttoMercatoWeb il ds che in Sardegna ha conquistato risultati importanti...

A tu per tu

...con Bojinov 18.10 - Obiettivo dimenticare la Lazio. La Juve all’esame Sporting Lisbona. “Ho giocato da entrambe le parti, il cuore mi dice di tifare per il pareggio”, dice il doppio ex Valeri Bojinov a TuttoMercatoWeb. Diplomazia a parte, per chi tifa? “Non posso sputare nel piatto dove ho mangiato,...

A tu per tu

...con Ursino 17.10 - Momento felice per il Crotone di Davide Nicola, costruito in maniera attenta e lungimirante dal ds Giuseppe Ursino. “Il merito è di tutti, della squadra e dell’allenatore. Quando la squadra ha acquisito la stessa mentalità del girone di ritorno dello scorso anno ha cominciato a girare....

A tu per tu

...con Martorelli 16.10 - Verona-Benevento, chi perde può cambiare allenatore. “Mi auguro sempre che le società mantengano ciò che avevano prefissato. Non sono per i cambi dopo poche partite però mi rendo conto guardando la realtà che se vengono a mancare certi risultati magari qualcosa diventa necessario...

A tu per tu

...con Sforza 15.10 - La settimana delle panchine bollenti. E del derby di Milano. “Io di derby non ne ho perso neanche uno”, ricorda a TuttoMercatoWeb orgoglioso l’ex centrocampista dell’Inter - che oggi fa l’allenatore - Ciriaco Sforza. E stasera come la vede? “Il derby è derby, nessuno vuole perderlo....

A tu per tu

...con Perinetti 14.10 - Una nuova sfida professionale per Giorgio Perinetti. Il Direttore dopo aver fatto grande il Venezia riparte dal Genoa a stagione in corso. E parla a TuttoMercatoWeb. Perinetti, come è nata la trattativa? “Attraverso una telefonata di Preziosi, mi ha chiesto la disponibilità e...

A tu per tu

...con Acquafresca 13.10 - “È una buona esperienza, ero partito bene poi un infortunio mi ha frenato un po’. Ma sono in via di ripresa”. A TuttoMercatoWeb parole firmate Robert Acquafresca, ex attaccante di - tra le altre - Cagliari e Bologna, oggi al Sion. Perché la Svizzera? “Avevo voglia di riprovare...

A tu per tu

...con Rinaudo 12.10 - Il Venezia coltiva i suoi talenti. L'ultimo in ordine di tempo è Leandro Rinaudo. Un periodo di apprendistato all'ombra di Giorgio Perinetti, ora che il maestroè tornato in serie A, al Genoa, per l'allievouna grande occasione: la poltrona del Venezia. Sarà infatti Rinaudo ad occuparsi...

A tu per tu

...con Vigorito 11.10 - "Abbiamo recuperato gran parte della rosa e sulle ali della buona prestazione contro l'Inter siamo convinti che la nostra scalata comincerà contro il Verona". Parla cosi a TuttoMercatoWeb il presidente del Benevento, Oreste Vigorito, che carica l'ambiente in vista della prossima partita...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.