HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Bentancur

“Hernandez cresciuto e maturato, Sabatini lo seguiva per l’Inter. Walter e l’addio ai nerazzurri: aveva ambizioni per vincere, non era contento. Polenta e l’Italia, in estate si può. Napoli-Torreira, chiesto tempo: se ce lo danno ok...”
17.04.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 10849 volte

Tanto mercato per Abel Hernandez e Lucas Torreira in estate. “Per Abel, che è un ragazzo maturato e cresciuto in fretta, abbiamo delle richieste dall’Inghilterra. Ma l’Italia il ragazzo l’ha nel cuore, infatti mi ha chiesto le squadre interessate”, dice a TuttoMercatoWeb l’agente Pablo Bentancur.

Richieste dall’Italia, fin qui?
“Hanno parlato con me tre squadre, ma i nomi preferisco non farli. Oggi Abel è un ragazzo cresciuto, maturato. Un calciatore importante”.

Provo io: Sabatini, se fosse rimasto, lo avrebbe voluto all’Inter?
“Tutti sanno che Walter lo ha sempre voluto e apprezzato. Ha sempre chiesto informazioni. Ma hanno chiesto informazioni anche altre squadre. La prossima settimana sarà importante, andrò in Inghilterra per parlare con alcune società”.

A propósito di Sabatini. Leí lo conosce bene: sorpreso dall’addio all’Inter?
“Se lo dico magari Walter si arrabbia. Ma lo dico lo stesso: lui è troppo passionale, ogni volta mette la sua vita in quello che fa. Mi sembra che avesse altre ambizioni per l’Inter, per vincere. Quando abbiamo parlato non l’ho visto contento. E se non sei contento del tuo lavoro...”.

Naithan Nandez e il mercato: che succederà? C’era la Fiorentina...
“Fiorentina e Genoa lo hanno seguito e apprezzato prima che andasse al Boca. Era tutto fatto con la Fiorentina, poi non ci siamo accordati con Corvino, che è un amico. Il prezzo era basso, ma per fortuna per noi non lo ha preso (sorride, ndr) e infatti è andato al Boca a cifre importanti. Oggi ha un valore molto alto, importante. Ma in Italia lo vedrei bene, se si presenterà una squadra dovrà essere al livello del Boca”.

Guillermo Varela?
“Dopo il diverbio con l’Eintracht Francoforte con il quale siamo andati in causa per un tatuaggio, abbiamo rischiato e siamo andati al Penarol. Il Manchester United ha mantenuto il 25% del cartellino e lo osserva, non ha voluto lasciarlo. Abbiamo ricevuto delle manifestazioni di interesse da Inter, Roma e Benfica. Del futuro se ne parlerà dopo il Mondiale”.

Un altro pezzo pregiato sarà, inevitabilmente, Lucas Torreira. Andrà al Napoli?
“Il Napoli ha fatto una richiesta ufficiale. Ma gli ho detto che dobbiamo aspettare. Lucas ha una clausola da 25 milioni, ma se la Sampdoria ha la possibilità di monetizzare di più e noi congiuntamente possiamo fare una scelta giusta allora faremo tutto insieme. Ferrero è un grande stratega, non è un pazzo. Abbiamo deciso di aspettare. Il ragazzo pensa solo alla Nazionale e alla Sampdoria. È un grandissimo professionista, ne ho seguiti tantissimi nella mia carriera e posso dire che il ragazzo vive per il calcio. Con il Napoli abbiamo parlato e la trattativa è aperta. Ho chiesto tempo, se non ce lo dovessero dare e prendessero qualcun altro, beh, pazienza. Il ragazzo deve trovare la giusta soluzione. Al di là della clausola. Conta trovare la squadra ideale per il percorso di crescita”.

E Polenta? Stava andando al Genoa a gennaio...
“Faccio una premessa: Ballardini è un grande allenatore, parlano i numeri. Voleva Polenta a gennaio, il Nacional non era intenzionato a cederlo. Poi quando il club si era convinto Diego non trovava il passaporto. In estate programmeremo bene il mercato e il giocatore avrà la possibilità di tornare in Italia”.

Nazionali a confronto: l’Uruguay è fucina di talenti, l’Italia delude. Perché?
“Il calcio in Italia è ormai uno show mediatico piuttosto che un vero sport. Questo è un problema. Al di là di ciò, la Nazionale Uruguaiana ha un allenatore rispettato da tutti perché ha saputo formare un grande gruppo. Quando ho vinto con il Lugano l’ho fatto perché si era formato un gruppo incredibile, li ho toccato con mano cosa si intende per gruppo. Tabarez è stato bravo a creare qualcosa di importante e un’unità di intenti importante coinvolgendo nel gruppo sempre ragazzi di talento. L’Italia dovrebbe ripartire dal settore giovanile facendo formare i ragazzi dai primi passi: girano troppi soldi, invece in Uruguay c’è fame e voglia di arrivare”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con D’Anna 20.01 - “Higuain al Chelsea e Piatek al Milan? Sono due giocatori di altissimo livello. Personalmente avrei preferito tenere Higuain per quello che ha dimostrato. Piatek ha avuto un exploit incredibile ma è ancora da verificare perché al Milan pressioni e obiettivi sono diversi”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Bonato 19.01 - “L’Inter ha avuto un inizio difficile, poi ha trovato la quadratura. Il terzo posto è abbastanza consolidato, rimane l’amarezza dell’eliminazione dalla Champions”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale del Sassuolo, Nereo Bonato. Per il Sassuolo una partenza importante,...

A tu per tu

...con Caravello 18.01 - “Higuain ormai vicino al Chelsea? Dopo sei mesi è una storia che non finirebbe bene lo stesso perché il rendimento non è stato positivo. Da quando Higuain è andato via da Napoli, il feeling con Sarri è rimasto intatto. È un’operazione che conviene a tutti: alla Juve, al Milan che...

A tu per tu

...con Ujkani 17.01 - Voglia di tornare protagonista. Samir Ujkani scalpita, in attesa di ritrovare la scena tra i pali. “Non sono contento, perché non sto giocando. E la situazione della squadra è negativa. Abbiamo bisogno di un miracolo per salvarci. A livello individuale non sta andando bene, ero arrivato...

A tu per tu

...con Amelia 16.01 - Supercoppa negli Emirati Arabi, a Gedda. In campo oggi Milan e Juventus. “Il fatto che all’estero il nostro calcio abbia ancora un appeal importante e ci siano nazioni interessate ad ospitare una finale tra due club blasonati della Serie A è positivo. Ma non si deve mai dimenticare...

A tu per tu

...con Nani 15.01 - “Ho visto giocare il Chelsea, si percepisce chiaramente come il mister abbia l’esigenza di avere un calciatore che sappia attaccare la profondità e faccia un po’ il suo gioco. Deduco che non sia soddisfatto delle opzioni attualmente a disposizione visto che gioca Hazard attaccante”....

A tu per tu

...con D’Amico 14.01 - “Chi non ha bisogno si muove per giugno, gli altri invece cercano di rinforzarsi per raggiungere gli obiettivi di riferimento”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Andrea D’Amico fotografa la sessione di calciomercato in corso. Tutti a lavoro per la prossima stagione. L’Inter prova...

A tu per tu

...con Gasparin 13.01 - “Gabbiadini è un giocatore di assolute qualità che ha espresso meno di quanto le sue capacità tecniche gli consentano. Per contenuti tecnici è un calciatore di altissimo livello, che non è mai riuscito ad esprimersi del tutto. Mi auguro che con Giampaolo riesca a trovare la maturazione...

A tu per tu

...con Gerolin 12.01 - “Paquetà è un ottimo giocatore ma non bisogna aspettarsi più di tanto, non è il Kakà o Van Basten della situazione. È forte, ha un buon sinistro ma non ha un gran cambio di passo e questo è un limite. Bisogna dargli molto tempo. Non è un fuoriclasse”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex ds...

A tu per tu

...con Moggi 11.01 - .“Higuain rimarrà al Milan. Deve decidere la Juve, il giocatore è in prestito e penso che rimarrà in rossonero. Il Milan ne ha bisogno e gli servirebbe anche un altro attaccante,”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi. Chi l’altro attaccante...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510