VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
A tu per tu

...con Bergomi

"Inter, senza cattiveria e obiettivi comuni inutile tenere De Boer. Basta poco per migliorare, come l'Atalanta. Oggi la partita tocchi il cuore della squadra. Palermo e Crotone, non cambiate allenatore"
26.10.2016 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 11307 volte
© foto di Federico De Luca

Partita chiave per il futuro. Frank De Boer è chiamato a vincere, stasera, contro il Torino. Per salvare la panchina e risvegliare l'Inter. "Erano cruciali anche la partita contro il Southampton e quella contro l'Atalanta", dice a TuttoMercatoWeb l'ex difensore nerazzurro, Beppe Bergomi.

E se stasera l'Inter battesse il Torino?
"Uno può anche non vincere, ma se non ci sono miglioramenti, cattiveria agonistica e obiettivo comune è inutile mantenere un allenatore. Se vedi che la squadra lotta per la maglia e per il risultato allora sì, c'è il cambiamento. Starà alla società decidere eventualmente chi prendere, in questo momento non è facile trovare un traghettatore per qualche mese. Sono scelte difficili".

Visto da fuori: qual è il problema dell'Inter?
"Bisognerebbe vedere come li allena, come li emoziona, in che modo dà fiducia. L'allenatore è una figura importante. Basta poco. Faccio un esempio...".

Prego.
"Gasperini. Era in difficoltà, è andato contro tutti e ha fatto le sue scelte. Ora l'Atalanta sta volando, è una squadra. In questo momento l'Inter non gioca da squadra".

La sensazione è che De Boer non si sia ambientato.
"Il calcio italiano è diverso, molto tattico. Gli allenatori sono sempre molto preparati. Uno deve adeguarsi al calcio dove va. Con De Boer si sono viste buone prestazioni e altre meno buone. E poi ci metto dentro quello che è successo con Icardi: sono tre partite che non tira in porta, contro la Juve è stato il capitano della sua squadra per davvero. Non voglio dare alibi a De Boer, ma sono tutte situazioni che frenano l'Inter".

Mica così facile stasera, contro il Torino.
"In questo momento qualsiasi avversario è complicato. Ricordiamoci che la Fiorentina è uscita tra i fischi per il pareggio contro l'Atalanta. E gli stessi viola poi hanno vinto a Liberec e 3-5 contro il Cagliari. In questo momento l'Atalanta sta andando molto bene. La partita di oggi, contro il Torino, deve farci vedere qualcosa di diverso, toccare il cuore dei ragazzi che devono fare una partita con voglia e attaccamento alla maglia. Anche perché la squadra ha qualità importanti".

Sorride l'altre parte di Milano, con i rossoneri di Montella.
"C'è una situazione di interregno, non si sa chi è il proprietario, non c'è più la competizione interna tra gli amministratori delegati. Negli ultimi anni la figura di Berlusconi incideva parecchio, oggi Montella è tranquillo perché fa di testa propria e questo dà grande fiducia all'ambiente".

La rivelazione, fin qui?
"Il Genoa".

Zone basse: se continuano così, qualche panchina potrebbe scricchiolare. Dall'Empoli al Crotone, fino al Palermo.
"Due domeniche fa il Palermo ha giocato contro la Juventus e ho pensato «è una squadra». Ho visto il Crotone contro il Napoli e ho pensato «ha qualcosa 'sto Crotone, davanti ha qualità». Poi ci sono anche dei valori. Pescara, Palermo, Empoli e Crotone si giocheranno la salvezza. Darei fiducia agli attuali allenatori per provare a continuare a fare il proprio percorso".

E lei?
"Sto bene a Sky, ho firmato per due anni".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Imborgia 23.07 - "Fin qui è stato un bellissimo mercato". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di calciomercato Antonio Imborgia. Milan al centro del mercato. "Il Milan è quella che aveva più bisogno di intervenire rispetto alle altre, negli anni aveva perso tutti i calciatori più importanti...
Telegram

A tu per tu

...con Galli 22.07 - "Il Milan ha fatto un buon mercato, tolto Bonucci non vedo dei fuoriclasse: è un'ottima squadra, Montella dovrà essere bravo ad amalgamarla. Se Mirabelli ha preso questi giocatori, qualcuno di loro però magari diventerà un top player". Cosi a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato...

A tu per tu

...con Carli 21.07 - "Mi sembra un mercato più vivace degli altri anni, quando si muovono le grandi e così. Ma non è finita: si muoveranno ancora Juve, Milan e Inter". Così a TuttoMercatoWeb Marcello Carli, ex dg dell'Empoli, analizza la sessione di calciomercato. Tante cessioni per la Fiorentina. "Intanto...

A tu per tu

...con Iachini 20.07 - "Il Milan sta facendo grandi acquisti, non si pensava alla vigilia del mercato che i rossoneri con una proprietà appena arrivata facessero un mercato così roboante. Poi le difficoltà, però, saranno rappresentate dall'assemblare una squadra". Così a TuttoMercatoWeb Beppe Iachini analizza...

A tu per tu

...con D'Amico 19.07 - Marco Borriello e il Cagliari, avanti insieme. "Il rinnovo testimonia che Marco è un grande professionista, ha fatto una grande stagione e ora vuole conquistare il sogno di andare ai Mondiali. I numeri dell'anno scorso dicono che ha tutto per ripetersi e mettere in difficoltà Ventura...

A tu per tu

...con Materazzi 18.07 - "Si sta muovendo molto il Milan, bisognerà aspettare anche il risultato dell'inserimento di tanti giocatori nuovi: servirà tempo, ma sta venendo fuori un ottimo organico. Almeno sulla carta". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Matteo Materazzi. Bonucci-Milan, come...

A tu per tu

...con Gallo 17.07 - Un addio per la Juventus. Leonardo Bonucci da pochi giorni è passato al Milan, tra clamore e stupore. "Questa notizia che ho seguito seppure da lontano la considero molto esasperata come avvenimento. Ciò perché pur il giocatore avendo dato il suo contributo importante alla causa bianconera...

A tu per tu

...con Foschi 16.07 - "Bonucci al Milan? Non era un simbolo della Juventus, è diventato un giocatore importante per la squadra e anche per la Nazionale. Tutte caratteristiche importanti, ma non era una bandiera bianconera". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds di - tra le altre - Verona e Palermo, Rino Foschi,...

A tu per tu

...con Moggi 15.07 - Leonardo Bonucci dalla Juventus al Milan. "Un bell'acquisto per il Milan. È il miglior difensore in Italia in questo momento", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg bianconero Luciano Moggi. "L'addio alla Juve? Evidentemente qualcosa è successo tra lui e l'allenatore, non lo so. Ma io non...

A tu per tu

...con Giammarioli 14.07 - "Vogliamo fare un mercato di integrazione al gruppo storico". Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo della Cremonese, Stefano Giammarioli. Direttore, arriverà Gilardino? "Di idee ce ne sono tante. Gilardino è un nome di prestigio, una delle idee che abbiamo. Stiamo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.