HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

A tu per tu

...con Bertotto

“Udinese, segnali preoccupanti. Ventura per il futuro? Allenatore scelta fondamentale. Roma, che emozioni! Buffon, sfogo umano. Napoli, sii orgoglioso”
18.04.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 5650 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

“Nove sconfitte di fila sono un segnale preoccupante. Un segnale che qualcosa non va”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex capitano dell’Udinese, Valerio Bertotto, sul momento negativo dei bianconeri.

Vista da fuori: che succede all’Udinese?
“Bisognerebbe stare dentro la realtà per comprendere i motivi di determinate situazioni. Una serie così negativa va interrotta, la ferita sembra che non si rimargini”.

Sulla carta oggi potrebbe arrivare la decima sconfitta...
“Prima di giocarle le partite sono aperte. Non bisogna pensare che l’Udinese perderà sicuramente. L’avversario si chiama Napoli, che deve continuare il suo cammino sperando che la Juve possa sbagliare qualcosa”.

Sorpreso che Oddo non sia stato ancora esonerato?
“Evidentemente stanno valutando il lavoro di Massimo al di là dei risultati e del periodo negativo. Lui è arrivato in corsa, la situazione non era e non è facile”.

Però con questi risultati si è giocato la conferma per il prossimo anno...
“Nel calcio dare tutto per scontato non è possibile. A volte le cose che ti sembrano bianche diventano nere e viceversa. L’Udinese deve fare qualche punto e chiudere questa stagione travagliata. Poi da lì bisognerà fare le analisi del caso e con grande professionalità affinché certe situazioni non si verifichino più. L’Udinese ha tutte le caratteristiche per posizionarsi in situazioni migliori”.

Per il futuro si parla di Ventura...
“Ho lavorato con Ventura all’Udinese per poco tempo. Quello è stato un anno sfortunato, sarei anche dovuto andare ai Mondiali. La storia degli allenatori è variegata, uno bravissimo magari in certi contesti non emerge e uno meno bravo riesce a fare bene. La società oggi però è giusto che lavori con Oddo. Per i discorsi futuri ci sarà tempo”

Tanti club oggi, prima di prendere Ventura, probabilmente ci pensano su tante volte. L’eliminazione dal Mondiale pesa...
“La scelta dell’allenatore per una società è importante. L’allenatore è colui che tesse le fila della stagione insieme al direttore sportivo. Crei squadra e mentalità, mica è una scelta da fare tanto per”.

E il Napoli?
“Una gran bella squadra, allenata da un grande allenatore. A Napoli devono essere orgogliosi di quanto fatto”.

Ha visto le italiane in Champions?
“Emozione allo stato puro per la Roma, grandi complimenti ad Eusebio Di Francesco. Ha dato dimostrazioni che giocare a calcio si può, anche contro le big d’Europa. La Juve aveva fatto un’impresa epica, avrebbe meritato il passaggio del turno”.

Però lo sfogo di Buffon...
“Lo sfogo di un uomo e un professionista che aveva raggiunto l’apice della sua carriera e che gli è stato tolto per un episodio. Lo sfogo, umanamente, gli è concesso. Magari nei modi e nei toni poteva essere diverso”.

Ci pensa alla panchina dell’Udinese?
“La mia volontà, il mio sogno, è allenare in Serie A. Non mi nascondo. Lavoro in funzione di questo. So che non è facile e automatico, ma la mia vita professionale precedente mi ha regalato e tanto e voglio che accada lo stesso adesso. Nella vita uno deve porsi degli obiettivi: se accadesse con l’Udinese sarei felicissimo”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Giaretta 21.07 - “Con l’uscita di Bellini pensavo già di uscire anche io dall’Ascoli, mi sembrava doveroso. Il nostro lavoro è fatto anche di saluti, era il momento giusto”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo dell’Ascoli, Cristiano Giaretta. Cosa le rimane dell’ultima stagione? “Una...

A tu per tu

...con Ferrari 20.07 - “CR7 alla Juve a parte, hanno fatto un ottimo mercato Inter e Roma. Ora mi aspetto qualcosa di importante dal Napoli, che ha incassato tanti soldi da Jorginho”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Fabrizio Ferrari analizza la sessione di calciomercato in corso. Ferrari, uno dei componenti...

A tu per tu

...con Iachini 19.07 - “Con Politano l’Inter ha fatto un ottimo acquisto. Può ricoprire diversi ruoli in attacco. Per i vari moduli che sta preparando Spalletti credo possa essere adattabile su più fronti”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Sassuolo, Beppe Iachini approva l’acquisto di Politano...

A tu per tu

...con Fascetti 18.07 - “Mi dispiace, davvero...”. Ovviamente amareggiato e deluso per l’epilogo della vicenda Bari, l’ex allenatore biancorosso Eugenio Fascetti, interpellato da TuttoMercatoWeb dopo la scomparsa del club pugliese. Un finale che era nell’aria, ma che non sembrava potesse verificarsi. “Io...

A tu per tu

...con Legrottaglie 17.07 - .“Mondiale? Ha vinto l’aspetto fisico, la Francia è ben strutturata. Grande merito loro, pur non giocando un grande calcio sono stati concreti. Il grande calcio è quello che porta a casa i risultati. Complimenti a Deschamps”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie a proposito...

A tu per tu

...con Gasparin 16.07 - “Cristiano Ronaldo alla Juventus è un affare che parte da lontano. È stata un’operazione costruita con grande attenzione, con tempi lunghi. C’è stata grande lungimiranza da parte dei dirigenti bianconeri, sono stati bravi. Questo è una delle più grandi operazioni degli ultimi trent’anni”....

A tu per tu

...con Gerolin 15.07 - “La Francia in finale c’era da aspettarsela. È una squadra composta da giovani che hanno grande esperienza. Mbappé sta stupendo tutti, è un fuoriclasse. Mi ha sorpreso molto la Croazia, che è stata brava a superare mille ostacoli”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo dell’Udinese,...

A tu per tu

...con Pagni 14.07 - Piazze calde, presidenti difficili. Dalla prima categoria alla Serie A. La storia di Danilo Pagni parla da sola. Lo scorso anno osservatore del Milan al fianco di Mirabelli e Gattuso dopo aver centrato un miracolo sportivo con la Ternana. Ora il ritorno dove aveva lasciato da vincitore....

A tu per tu

...con Cacia 13.07 - “Da lunedì inizierò il ritiro a Coverciano, ne approfitto perché oltre ad allenarmi voglio prendere il patentino UEFA B”. Daniele Cacia è pronto a tornare in pista, scalpita in attesa della chiamata giusta. E parla in esclusiva a TuttoMercatoWeb. Si aspettava di essere svincolato...

A tu per tu

...con Tavano 12.07 - “Fuzato alla Roma? Una trattativa che nasce dal fatto che fosse plausibile che la Roma avesse la necessità di rinforzare il reparto dei portieri a prescindere dal futuro di Alisson. Monchi lo ha studiato e lo ha ritenuto all’altezza della Roma. E poi il ragazzo era a scadenza con...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy