HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Bisoli

“Che gioia la promozione! Nel mio Padova gruppo unito e zero primedonne. Questa squadra non l’avrei cambiata con nessuna. Futuro? Dovremo parlare, mi dispiacerebbe lasciare: c’e ancora tanto da fare. Serie A, io dico Juve”
25.04.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 6508 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

“Abbiamo festeggiato. È stato il coronamento di un percorso lungo: abbiamo gioito, vincere i campionati non è facile. Anzi, tutt’altro”. Sorride e festeggia l’allenatore del Padova, Pierpaolo Bisoli, per la promozione della sua squadra in serie B. “Ho avuto a che fare con un grandissimo gruppo. Niente primedonne, ma - dice Bisoli a TuttoMercatoWeb - abbiamo lanciato tanti giovani. Il gruppo è stato importante, non l’avrei cambiato con nessun altro”.

Una rivincita personale anche per lei?
“No. Io ho lavorato. Avevo voglia di vincere e partire dall’inizio. Non vincevo un campionato da quattro anni, mica da tanto tempo. A Perugia il campionato è stato positivo. Le etichette tante volte vengono attaccate tanto per te”.

Ha pesato la scelta di scendere di categoria?
“Non mi ha pesato. A me piace allenare indipendentemente dalla categoria. Sono venuto con grande entusiasmo e ho cercato di trasmettere la mia mentalità. Ci sono stati alti e bassi, dopo la prima sconfitta contro il Renate ho radunato la mia squadra e i dirigenti e ho detto loro che avremmo vinto il campionato. Ce l’abbiamo fatta”.

Futuro: ovviamente rimane, mister?
“Dopo le prossime due partite ci siederemo e parleremo”.

Solo una formalità?
“Bisogna parlare, incontrarsi. Nel calcio non c’è mai niente di scontato. Vedo che vengono rinnovati i contratti a gente che arriva quinta o sesta... mi dispiacerebbe lasciare perché il lavoro qui non è finito”.

Serie A: chi vince il campionato? Juve o Napoli?
“La Juve ha ancora un punto di vantaggio. I campionati sono difficili, si giocano all’ultimo traguardo. Non darei per morta la Juve, anche perché è in vantaggio. Il rush finale sarà determinante”.

In B invece, come la vede?
“L’Empoli ha fatto qualcosa di straordinario, Andreazzoli ha dato un’accelerata importante. Per il secondo posto mancano cinque partite... sono tante vista la classifica: il Parma viene da una grande rincorsa, la B si gioca ad aprile e infatti si sta giocando tutto adesso”.

Si aspettava di più da Palermo e Frosinone?
“Visti gli organici direi di sì. Il Palermo ha la rosa della serie A e il Frosinone è forte”.

La dedica per la promozione: a chi va?
“A mia moglie che mi sopporta tutti i giorni. Non per le sconfitte, ma perché non sono mai contento. E poi al mio staff che mi ha reso orgoglioso”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Canovi 16.12 - “Che qualcosa non vada mi sembra ovvio...”. Così sul momento della Roma l’agente Dario Canovi. Avvocato, cosa non funziona? “Onestamente non riesco a capirlo”. Monchi ha fallito? “Dipende sempre dalla politica societaria. Se la politica è quella di autofinanziarsi allora...

A tu per tu

...con Amoruso 15.12 - “Il derby per il Torino è la partita dell’anno, sentita dalla tifoseria e da tutto l’ambiente. Le tensioni sono notevoli. Per la Juve invece è una partita come tutte le altre, non è vissuta con le ansie della gente del Toro”. Così a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Juventus e Torino,...

A tu per tu

...con Marchetti 14.12 - “L’Ascoli è forte, ha voglia di riscatto. Sarà una partita difficile, importante. Dare continuità ci proietterebbe in alto, vogliamo fare bene”. Così a TuttoMercatoWeb il dg del Cittadella, Stefano Marchetti, in vista della partita contro l’Ascoli. Mercato: che farete a gennaio? “Questa...

A tu per tu

...con Modesto 13.12 - “Siamo abituati a giocare partite importanti, avremo lo stadio tutto pieno. È una partita da dentro o fuori, vogliamo fare bene”. A TuttoMercatoWeb parole firmate Francois Modesto, capo scout dell’Olympiacos, in vista della partita di questa sera contro il Milan. Per lei è una...

A tu per tu

...con Lupo 12.12 - “La Juventus, quest’anno in particolare, affronta tutte le partite col giusto piglio e senza considerarle facile o difficili”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo del Palermo, Fabio Lupo. Lo Young Boys è avversario abbordabile. “Rappresenta un campionato più piccolo,...

A tu per tu

...con Ravanelli 11.12 - “Il Napoli dovrà cercare di fare la partita e non farsi sovrastare dal Liverpool. Servirà essere impeccabili, credo che sia nelle corde del Napoli sbancare Anfield. Gli azzurri potranno fare un brutto scherzetto al Liverpool”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex attaccante di - tra le altre...

A tu per tu

...con A.Canovi 10.12 - “Ibrahimovic al Milan, sarebbe un’operazione simile a quella che la società rossonera ha già fatto con Beckham. Malgrado le complicazioni delle ultime ore, non sarebbe male la coppia Ibra-Higuain”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Alessandro Canovi. Nome altisonante,...

A tu per tu

...con Novellino 09.12 - “Milan-Torino? Sono legato, ovviamente, ai granata. Ma io tifo Gattuso”. Così a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Milan-Torino, Walter Novellino. “Ho grande affetto per il Toro. Però - continua Novellino - sono contento per Gattuso, il Milan sta dimostrando tutto il suo valore”. I...

A tu per tu

...con Materazzi 08.12 - “Quando tuona alla fine piove...”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente del portiere del Genoa Federico Marchetti, Matteo Materazzi a proposito del cambio di allenatore in casa rossoblu. Il Genoa è ripartito da Prandelli. Come lo vede? “Non lo so, perché non è facile. Nessuno mette...

A tu per tu

...con Moggi 07.12 - “Oggi si gioca la partita tra le migliori squadre del campionato insieme al Napoli. È una partita interessante, difficile perché l’Inter cercherà di adottare una strategia difensiva. Il risultato, per la Juve, non è scontato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale della Juventus,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->