VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/2018?
  Real Madrid
  Barcellona
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Manchester City
  Juventus
  Chelsea
  PSG
  Atletico Madrid
  Roma
  Napoli
  Monaco
  Liverpool
  Borussia Dortmund
  Altro

TMW Mob
A tu per tu

...con Bjelica

"Crisi Spezia, l'aria è cambiata: caviale e champagne e poco sacrificio, in società gente che non conosce il calcio. Tornerò ad allenare in Italia. Kalinic, che sorpresa! Un piacere vedere la Fiorentina. Juve, risalirai"
28.11.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 21466 volte
...con Bjelica

Spezia ancora sconfitto, la crisi prosegue. Cambia l'allenatore, non i risultati. Da Bjelica a Di Carlo, risultati negativi che proseguono. "Quando un allenatore non vince sette partite ci può stare che in Italia venga esonerato", commenta il tecnico croato a TuttoMercatoWeb. "Quando meritavamo di vincere - continua Bjelica - pareggiavamo e quando meritavamo di pareggiare arrivavano le sconfitte. Non siamo riusciti a risolvere il problema. Ma allo Spezia rispetto all'anno scorso è cambiato tanto".

Cosa è cambiato?
"Già dall'1 luglio in società non si respirava aria di lavoro, umiltà e sacrificio. Purtroppo eravamo diventati troppo champagne e caviale e poco lavoro e sacrificio".

A cosa si riferisce?
"Sono arrivate persone che non conoscono il calcio. Diciamo che l'aria non era positiva. Era un progetto buono, sano. Poi questo progetto è cambiato. E siamo entrati in un tunnel nel quale i ragazzi avevano perso fiducia. Anche a me, per quello che è successo in società, è mancata un po' di energia e i ragazzi forse si sono sentiti soli, come mi sentivo io".

Però rimane il buon mercato, quello condotto da Budan.
"Beh, lui c'era anche l'anno scorso. E l'anno scorso, tutti insieme, abbiamo fatto un grande lavoro. Igor ha costruito una grande squadra, con lui siamo riusciti a risparmiare tanti soldi dando via alcuni ragazzi che non facevano parte del progetto. Budan sì, ha lavorato bene".

E pensare che lei sarebbe potuto diventare l'allenatore della Croazia. Rimpianti?
"No. Nessun rimpianto. La Croazia ha preso un allenatore che già ha vinto due partite. Significa che la Nazionale ha fatto un'ottima scelta. Sono stato tra i candidati, che si sia fatto il mio nome è motivo di orgoglio. Sono giovane, voglio lavorare ogni giorno al campo. Ma se arriva la Nazionale come si fa a dire di no? Comunque sono felice di aver lavorato allo Spezia".

E adesso, mister?
"Sono a casa, in Austria. Ma continuo a seguire il calcio italiano, è normale che abbia interesse".

Magari per tornare, il prossimo anno.
"Certo. Mi piacerebbe, davvero. In Italia mi sono sentito amato, come mai era successo prima. Mi hanno rispettato tutti. Anzi, ne approfitto per ringraziare i tifosi. A giugno vorrei tornare ad allenare in serie A. Intanto lavoro, ascolterò le proposte che arriveranno".

Occhi sulla serie A: che sorpresa, Kalinic.
"Dico la verità: ha sorpreso anche me. Noi croati siamo orgogliosi di ciò che sta facendo. Ma quando funziona una squadra funzionano i singoli. Kalinic, nel gioco della Fiorentina, può sfruttare gli spazi che ha a disposizione".

La Fiorentina, una delle rivelazioni.
"Gioca con un 3-4-3 offensivo, propositivo e fatto molto bene. Veder giocare questa squadra mi piace. Quando posso guardo i viola. Guardare le partite della Fiorentina è un piacere, si vede la mano di Paulo Sousa".

E la Juve?
"Sta passando un periodo difficile, ma tornerà a lottare per la vittoria del campionato. Sono arrivati tanti giocatori nuovi, devono adattarsi e non è facile. Ma questa Juve risalirà, ne sono sicuro".

Stasera c'è Milan-Sampdoria.
"Una partita interessante, per il passato di Mihajlovic e anche perché la Sampdoria ha cambiato allenatore. Mihajlovic e Montella sono due allenatori completamente diversi, ma altrettanto bravi. A Montella serve tempo, riuscirà ad inculcare la sua filosofia di gioco. E la Samp tornerà ad essere una squadra importante".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Carli 19.09 - "Il campionato di B sta rispettando le gerarchie. Le squadre migliori sono quattro: Frosinone, Palermo, Empoli e Perugia. Poi strada facendo il torneo prenderà una sua identità". Così a TuttoMercatoWeb l'ex dg dell'Empoli, Marcello Carli. L'Empoli oggi va di scena a Parma. "Bella...
Telegram

A tu per tu

...con Palermo 18.09 - "Bene in campionato e male in Europa? I problemi della Juventus li conosciamo: la difesa. Ogni campionato ha la sua storia, la Juve resta sempre una delle più forti d'Europa, in Italia è la migliore. Ma sicuramente si è indebolita". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Paolo...

A tu per tu

...con Martina 17.09 - "Una partita tosta. Importante. Genoa e Lazio sono forti, il Grifone gioca in casa e quindi è in vantaggio. Ma occhio, la Lazio sta attraversando un momento felice. Anche se aver giocato in settimana può essere un'insidia". Cosi a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Silvano Martina,...

A tu per tu

...con Petkovic 16.09 - "Giocare in Champions non è semplice, basta trovare la giornata negativa e succede quello che è successo a Napoli e Juventus. E poi il Barça ha dato una risposta normale...". Cosi a TuttoMercatoWeb il ct della Nazionale Svizzera, Vladimir Petkovic. Juve ridimensionata? "La...

A tu per tu

...con Iachini 15.09 - "La debacle delle italiane in Champions? Quando vai a giocare a questi livelli in Europa non è mai facile. Ci può stare di fare un po di fatica. Esperienza e personalità possono fare la differenza. Per la Juve non è andata benissimo, ma è una storia che ha sempre dimostrato di poter...

A tu per tu

...con Moggi 14.09 - "La debacle della Juventus contro il Barcellona? Primo tempo bene, secondo non certamente positivo. Il problema di fondo è che nel Barcellona c'è Messi... ho seguito attentamente la partita e ho visto un Messi che fino al 40' non saltava neppure un birillo. Poi si è acceso e quindi...

A tu per tu

...con Benussi 13.09 - Francesco Benussi dice basta. Una vita tra i pali, a difesa della porta. Ma quando hai dato troppo devi andare e fare posto, recita una nota canzone. "La mia è stata una scelta dettata dalle condizioni fisiche che sono ancora buone ma dopo il quarto intervento al ginocchio sentivo...

A tu per tu

...con Joao Santos 12.09 - "Fino ad ora il Napoli ha fatto dodici punti e quindi può lottare per vincere il campionato, proprio come la Juventus e l'Inter". Parole firmate Joao Santos, operatore di mercato e agente tra gli altri del centrocampista del Napoli, Jorginho. Napoli da Scudetto? "Si. Assolutamente....

A tu per tu

...con Goretti 11.09 - "Siamo attenti e concentrati per una partita che può essere insidiosa. Il Cittadella per la costruzione della rosa è stato un po' il nostro punto di riferimento, riteniamo quella di oggi una partita difficile e importante". Cosi a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Perugia,...

A tu per tu

...con Di Somma 10.09 - "Al di là dei risultati, il bilancio è positivo". Cosi a TuttoMercatoWeb il dg del Benevento Salvatore Di Somma traccia un bilancio sull'operato della società campana. Il VAR contro il Bologna non vi ha aiutati... "Non ci ha aiutati. Avranno però visto gli episodi con grande...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.