VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Sedici squadre si giocano la Champions League: chi è la favorita?
  Barcellona
  Basilea
  Bayern Monaco
  Besiktas
  Chelsea
  Juventus
  Liverpool
  Manchester City
  Manchester United
  Paris Saint-Germain
  Porto
  Real Madrid
  Roma
  Siviglia
  Shakhtar Donetsk
  Tottenham

A tu per tu

...con Budan

“Milan, il mio rapporto con Gattuso: non potevo impedire il suo esonero dal Palermo. Voglia ed entusiasmo, farà bene. Tutto sul Rijeka. E Juve-Inter...”
07.12.2017 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 6016 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

“Il Milan con Gattuso, che conosco dai tempi di Palermo, avrà voglia di fare la prima vittoria. Che sia campionato o coppa, dopo il pareggio particolare di domenica scorsa, il Milan deve vincere. Il nuovo Milan ha bisogno di un grande lavorare da parte del suo allenatore e qualsiasi partita oggi è importante per ritrovarsi”. Così a TuttoMercatoWeb Igor Budan in vista di Rijeka-Milan di questa sera.

A Palermo non avete avuto un bel rapporto...
“Dire che non abbiamo avuto un po’ rapporto è un po’ una forzatura. Magari pensava che fosse colpa mia il suo addio, ma non ero mica io il presidente. Non l’ho scelto io e non l’ho mandato via io. Non ero né il ds e né la persona indicata per farla andare via. Mi era stato trasmesso che il presidente non era felice dei risultati, ma Rino immagino fosse cosciente della situazione. Non era la storia di Gattuso, ma di tutti gli allenatori passati da Palermo. Dormo sereno, non ho niente da chiarire con lui”.

Vi siete risentiti?
“Ci siamo rivisti e salutati con affetto. Ho anche mangiato nel suo ristorante. Il rapporto va avanti. Al di là di tutto quello che è successo Rino merita grande rispetto”.

In cosa lo ha visto migliorato rispetto a Palermo?
“L’ho seguito un po’ a Pisa perché avevo qualche ex compagno di squadra, è un allenatore che potrà contare sul suo carisma e la personalità. Ogni allenatore migliora tatticamente e a livello di gestione di campo lavorando e facendo tanti allenamenti. Ha fatto esperienze non banali, è uno che si mette in discussione dappertutto. Conosce bene il Milan e tutte le sue sfaccettature. Potrà trasmettere ai giocatori cosa vuol dire il contesto rossonero. Sa che squadra ha preso per provare a risollevare il Milan, per lui è una grande occasione. Credo si senta una scommessa come lo è stato a Palermo. Ha una grande chance, immagino voglia risalire”

E il Rijeka?
“Oggi è in condizioni negative. Ha perso Bradaric sino alla fine della stagione, gli uomini sono un po’ contati. Fisicamente ha sofferto qualche infortunio in più. Ci sono gli stessi giocatori che hanno vinto l’anno scorso, ma quest’anno sono partiti con pochi giorni di riposo. Non è facile affrontare tanti impegni. Oggi il Rijeka è un po’ in difficoltà. Ma giocare contro il Milan una partita storica in casa farà trovare le giuste motivazioni”

Serie A: sabato c’è Juve-Inter...
“Sabato sera ci sarò, vedrò una partita stupenda. Sono curioso di vedere le due squadre in un momento così bello. Tanti dicono che la Juve sia sempre la solita soprattutto dopo la vittoria contro il Napoli. Però oggi al di là della Juve mi piacerebbe vedere un’altra squadra vincere il campionato. Spalletti è stato il mio primo allenatore in Italia, meriterebbe una vittoria”.

All’Inter c’e Perisic...
“Beh, sono anche amico di Pjanic (sorride, ndr). Perisic sta diventando sempre più importante per questa Inter. Sono molto più amico di Miralem anche se non è croato, è un ragazzo spettacolare e può crescere ancora. Tifo un po’ più per lui. Però mi piacerebbe vedere una bella partita”.

E il suo ex Palermo?
“Fin adesso ho visto grande equilibrio ed è riuscito a dare grande continuità. Sta dimostrando con tutte le problematiche extracampo di avere un equilibrio tale da poter staccare il pass per la promozione da marzo”.

La sorpresa in serie A?
“Vedendo la classifica dopo tanto anni c’è equilibrio. In negativo magari la sorpresa è il Sassuolo, che negli anni ha avuto un rendimento decisamente migliore e mi farebbe piacere se ripartisse a marciare bene con Iachini. Oggi la rivelazione magari è l’Inter, ma ha anche speso tanto negli anni precedenti”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Bonato 14.12 - “Sembrava che fosse tutto definito e invece pare che ci siano dei particolari di non poco conto. Il ragazzo è un patrimonio del calcio italiano, è giusto che possa giocare con tranquillità senza essere condizionato dagli aspetti contrattuali”. Così a TuttoMercatoWeb sul nuovo possibile...

A tu per tu

...con Gerolin 13.12 - “Due partite difficili contro Crotone e Benevento, sei punti. Siamo contenti, a Milano andremo con serenità. Anche se l’Inter non ha mai perso e quindi siamo consapevoli delle difficoltà che troveremo. Andremo a giocarcela con voglia e determinazione”. Parla così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Lovisa 12.12 - Il sogno del Pordenone passa da San Siro. Un momento storico, importante. Al di là di come andrà a finire. “È qualcosa di bello, ovviamente. Speriamo che in futuro ci capiti più spesso, ma oggi fa sicuramente un bell’effetto”, dice a TuttoMercatoWeb il giovane dirigente e uomo mercato...

A tu per tu

...con Bergodi 11.12 - “La Lazio mi sembra una squadra quadrata, che gioca un buon calcio. Ma deve sfruttare la partita di oggi per continuare il cammino”. Così a TuttoMercatoWeb Cristiano Bergodi fa le carte alla partita di questa sera tra Lazio e Torino. Per la Lazio una grande chance. “Deve sfruttare...

A tu per tu

...con Salerno 10.12 - Nicola Salerno torna in pista. Dopo l’esperienza turbolenta di Palermo, il dirigente di Matera riparte da Brescia. Il curriculum degli ultimi anni racconta di Serie A e Inghilterra. Ma quando arriva la chiamata di Cellino è impossibile dire di no. “Con il presidente c’eravamo già...

A tu per tu

...con Bergomi 09.12 - “L’Inter è una squadra consapevole, non dovesse perdere darebbe un segnale importante. Anche perché nel girone di ritorno le partite contro le altre squadre importanti saranno tutte a Milano. A Torino l’Inter se la gioca”. Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Bergomi fa le carte alla partita...

A tu per tu

...con Carli 08.12 - “Il Napoli? Hanno tenuto in vita un sogno, ma quando hanno capito che dall’altra parte stavano 2-0 la testa non ce l’ha fatta. Era un’impresa, purtroppo la sconfitta in Ucraina ha pesato. Ma il Napoli è stato sfortunato anche con il sorteggio”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex dg dell’Empoli,...

A tu per tu

...con Budan 07.12 - “Il Milan con Gattuso, che conosco dai tempi di Palermo, avrà voglia di fare la prima vittoria. Che sia campionato o coppa, dopo il pareggio particolare di domenica scorsa, il Milan deve vincere. Il nuovo Milan ha bisogno di un grande lavorare da parte del suo allenatore e qualsiasi...

A tu per tu

...con Malesani 06.12 - “Il Napoli contro il Feyenoord? Formalità è una parola che per la Champions non va mai bene. Ma se il Napoli è concentrato e gioca ai suoi livelli può farcela”. Così a TuttoMercatoWeb Alberto Malesani fa le carte alla partita di questa sera tra il Napoli e il Feyenoord. Il Feyenoord...

A tu per tu

...con Modesto 05.12 - “Niente da chiedere? Si, ma la prepariamo come tutte le partite di Champions, siamo fuori da tutto ma dobbiamo onorare la maglia. E giocare contro la Juventus è sempre un grande stimolo”. A TuttoMercatoWeb parole firmate Francois Modesto, vecchia conoscenza del calcio italiano e oggi...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.