HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Buscè

"A Bologna posso realizzarmi"
07.03.2010 00:00 di Andrea Lolli   articolo letto 8876 volte
Fonte: Intervista realizzata da Raffaella Bon
© foto di Federico De Luca

L'arrivo di Antonio Buscè al Bologna ha coinciso con il cambio di ritmo della squadra ed insieme a lui analizziamo questi primi mesi di avventura dopo il deludente avvio di stagione a Reggio Calabria.

Questa è stata una settimana particolare vista la vittoria sul Genoa. Quali sono le sensazioni?
"Sono molto contento per il gol fatto a Genova e per la prestazione della squadra. Ci siamo preparati tutta la settimana per quella partita e ci siamo detti che il Genoa non si accontenta mai. E' una squadra che attacca sempre con 5 o 6 elementi e, avendo giocatori tecnici come Adailton e Zalayeta, siamo riusciti a creare delle buone occasioni. Negli spogliatoi, alla fine del primo tempo, eravamo convinti di ribaltare la partita".

Che partita sarà con il Napoli?
"Sono convinto che il Napoli sia una grande squadra, Mazzarri ha fatto un ottimo lavoro ed è riuscito ad arrivare nella parte alta della classifica. Quando una squadra ha tanti punti in più rispetto all'avversaria è normale che pensi che per lei possa essere una partita facile, ma io credo che il Napoli abbia molto rispetto per noi".

Tu sei arrivato a gennaio, come ti sei inserito?
"Mi sono integrato alla perfezione. Ho trovato l'ambiente che speravo, mi sembra di vivere a Bologna da sempre. Qui posso lavorare in modo tranquillo: la voglia di giocare e di essere di nuovo protagonista era tanta e qui posso realizzarmi".

Cinque presenze e due gol, mentre a Reggio sedici con una sola rete. Cos'è cambiato?
"E' cambiato l'ambiente, come dicevo prima. Qui mi sento a casa, è un pò la stessa sensazione che avevo avuto quando giocavo nell'Empoli. Mi piace molto il rapporto umano che c'è tra noi. E poi io i miei 4-5 gol all'anno li ho sempre fatti, anche quando giocavo in C2. E' una cosa importante che un centrocampista o un difensore faccia gol quando l'attacco ha qualche difficoltà".

La forza del Bologna qual è?
"Sono i valori di questo gruppo. Quando sono arrivato qui i valori c'erano già, serviva solo un risultato positivo, come a Firenze, per far scattare la molla".

Come sei dentro e fuori dal campo?
"Sono una persona normale. In campo cerco di dare il massimo e spero di dare il mio supporto a questa squadra fino alla fine. Vivo con mia moglie e miei figli, sono molto legato alla mia famiglia. Per me sono le persone più importanti".

Parlando dell'Empoli, ti aspettavi che Fabbrini potesse diventare ambito dalle grandi squadre italiane?
"Sì perché quando giocavo nell'Empoli ogni tanto veniva ad allenarsi con noi in prima squdra. Si parlava molto bene di lui quando era in Primavera. Quest'anno ho guardato alcuni spezzoni delle partite dell'Empoli e Fabbrini ha fatto la sua parte. Non mi meraviglio che sia sotto l'occhio di squadre importanti".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Caravello 18.01 - “Higuain ormai vicino al Chelsea? Dopo sei mesi è una storia che non finirebbe bene lo stesso perché il rendimento non è stato positivo. Da quando Higuain è andato via da Napoli, il feeling con Sarri è rimasto intatto. È un’operazione che conviene a tutti: alla Juve, al Milan che...

A tu per tu

...con Ujkani 17.01 - Voglia di tornare protagonista. Samir Ujkani scalpita, in attesa di ritrovare la scena tra i pali. “Non sono contento, perché non sto giocando. E la situazione della squadra è negativa. Abbiamo bisogno di un miracolo per salvarci. A livello individuale non sta andando bene, ero arrivato...

A tu per tu

...con Amelia 16.01 - Supercoppa negli Emirati Arabi, a Gedda. In campo oggi Milan e Juventus. “Il fatto che all’estero il nostro calcio abbia ancora un appeal importante e ci siano nazioni interessate ad ospitare una finale tra due club blasonati della Serie A è positivo. Ma non si deve mai dimenticare...

A tu per tu

...con Nani 15.01 - “Ho visto giocare il Chelsea, si percepisce chiaramente come il mister abbia l’esigenza di avere un calciatore che sappia attaccare la profondità e faccia un po’ il suo gioco. Deduco che non sia soddisfatto delle opzioni attualmente a disposizione visto che gioca Hazard attaccante”....

A tu per tu

...con D’Amico 14.01 - “Chi non ha bisogno si muove per giugno, gli altri invece cercano di rinforzarsi per raggiungere gli obiettivi di riferimento”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Andrea D’Amico fotografa la sessione di calciomercato in corso. Tutti a lavoro per la prossima stagione. L’Inter prova...

A tu per tu

...con Gasparin 13.01 - “Gabbiadini è un giocatore di assolute qualità che ha espresso meno di quanto le sue capacità tecniche gli consentano. Per contenuti tecnici è un calciatore di altissimo livello, che non è mai riuscito ad esprimersi del tutto. Mi auguro che con Giampaolo riesca a trovare la maturazione...

A tu per tu

...con Gerolin 12.01 - “Paquetà è un ottimo giocatore ma non bisogna aspettarsi più di tanto, non è il Kakà o Van Basten della situazione. È forte, ha un buon sinistro ma non ha un gran cambio di passo e questo è un limite. Bisogna dargli molto tempo. Non è un fuoriclasse”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex ds...

A tu per tu

...con Moggi 11.01 - .“Higuain rimarrà al Milan. Deve decidere la Juve, il giocatore è in prestito e penso che rimarrà in rossonero. Il Milan ne ha bisogno e gli servirebbe anche un altro attaccante,”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi. Chi l’altro attaccante...

A tu per tu

...con Materazzi 10.01 - “Il mercato di gennaio è sempre complicato, non mi aspetto grandissimi colpi anche se chi è un po’ più indietro farà qualcosa”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’agente di - tra gli altri - Federico Marchetti, Matteo Materazzi. Marchetti lascerà il Genoa? “Non rientra nei piani della società,...

A tu per tu

...con Zavaglia 09.01 - “Il colpo più importante lo ha fatto il Milan con Paquetà, ora tocca alle squadre che devono salvarsi”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Franco Zavaglia. Chi avrebbe bisogno di muoversi è la Roma. “Si, soprattutto a centrocampo. Però non credo ci siano in cantiere...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->