HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Caliandro

“Ok CR7, ma non basta per risollevare il calcio italiano. Dezi, il Parma e la lista: creato scoop inutile, poco piacevole. Da Luperto a Balasa e Faragò, quante richieste...”
25.08.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 7470 volte

“Al di là dei nomi presi dalle prime quattro della lista non penso che sia facile far risollevare il nostro campionato. Il percorso è lungo”. Così a TuttoMercatoWeb l’avvocato Francesco Caliandro, che insieme a Diego Nappi cura gli interessi di numerosi calciatori del campionato italiano e non solo.

Beh, avvocato, però è arrivato CR7...
“Sicuramente i grandi nomi contribuiscono a risvegliare il nostro calcio. Cristiano Ronaldo è un bel segnale, così come Keita e Nainggolan all’Inter, oppure il Milan che ha ripreso una marcia decisa senza fare troppi proclami. Si è mossa bene pure la Roma che ha dimostrato praticità secondo i propri programmi”.

Dezi e l’esclusione dalla lista del Parma. Facciamo chiarezza. Che è successo?
“Jacopo ha fatto un finale di campionato in crescendo. Si è sobbarcato insieme ai suoi compagni l’onere e l’onore della promozione del Parma pur giocando non in condizione ottimale che ora sta raggiungendo. Per quanto riguarda la lista, spettava al Parma affrontare la questione. Certo, trovarsi sui media che per anticipare degli scoop hanno fatto nascere un caso, non è stato piacevole”.

Che mercato è stato per lei?
“Il mio è stato un mercato di conferme da parte delle società che non hanno voluto privarsi dei calciatori da noi assistiti. Balasa per esempio è stato vicino al rientro in Italia, lo abbiamo trattato ma non ci sono state aperture da parte della Steaua Bucarest”.

Così come Faragò...
“Il Cagliari ha manifestato in più circostanza la volontà di continuare il progetto con il calciatore declinando ogni qualsiasi tentazione di mercato”.

La rivelazione: Luperto. Tante trattative, poi il Napoli ha deciso di trattenerlo...
“Dopo aver passato l’intera sessione di mercato a valutare le offerte di Empoli e Frosinone e a prepararci ad un trasferimento, siamo rimasti piacevolmente coinvolti nella volontà del Napoli di trattenere il calciatore. Abbiamo avuto diversi appuntamenti e la certezza che Luperto restasse in azzurro si faceva, via via, sempre più concreta”.

Come ha visto la sessione di mercato?
“Per quanto riguarda la Serie A è stata una sessione spettacolare. Peccato invece vedere tanti attriti tra le componenti del calcio e il ritardo legato all’inizio del campionato di C che comincia ad essere la culla dei giovani. In più i mancati ripescaggi hanno creato un po’ di instabilità e hanno avuto delle ripercussioni anche sul mercato”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Angelozzi 21.01 - “Fino a fine anno non cediamo nessuno. Poi a fine stagione tireremo le somme”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo dello Spezia, Guido Angelozzi blinda i calciatori della sua squadra. Ricci al centro del mercato. Blindato anche lui? “È richiesto, ma rimarrà. Lui come...

A tu per tu

...con D’Anna 20.01 - “Higuain al Chelsea e Piatek al Milan? Sono due giocatori di altissimo livello. Personalmente avrei preferito tenere Higuain per quello che ha dimostrato. Piatek ha avuto un exploit incredibile ma è ancora da verificare perché al Milan pressioni e obiettivi sono diversi”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Bonato 19.01 - “L’Inter ha avuto un inizio difficile, poi ha trovato la quadratura. Il terzo posto è abbastanza consolidato, rimane l’amarezza dell’eliminazione dalla Champions”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale del Sassuolo, Nereo Bonato. Per il Sassuolo una partenza importante,...

A tu per tu

...con Caravello 18.01 - “Higuain ormai vicino al Chelsea? Dopo sei mesi è una storia che non finirebbe bene lo stesso perché il rendimento non è stato positivo. Da quando Higuain è andato via da Napoli, il feeling con Sarri è rimasto intatto. È un’operazione che conviene a tutti: alla Juve, al Milan che...

A tu per tu

...con Ujkani 17.01 - Voglia di tornare protagonista. Samir Ujkani scalpita, in attesa di ritrovare la scena tra i pali. “Non sono contento, perché non sto giocando. E la situazione della squadra è negativa. Abbiamo bisogno di un miracolo per salvarci. A livello individuale non sta andando bene, ero arrivato...

A tu per tu

...con Amelia 16.01 - Supercoppa negli Emirati Arabi, a Gedda. In campo oggi Milan e Juventus. “Il fatto che all’estero il nostro calcio abbia ancora un appeal importante e ci siano nazioni interessate ad ospitare una finale tra due club blasonati della Serie A è positivo. Ma non si deve mai dimenticare...

A tu per tu

...con Nani 15.01 - “Ho visto giocare il Chelsea, si percepisce chiaramente come il mister abbia l’esigenza di avere un calciatore che sappia attaccare la profondità e faccia un po’ il suo gioco. Deduco che non sia soddisfatto delle opzioni attualmente a disposizione visto che gioca Hazard attaccante”....

A tu per tu

...con D’Amico 14.01 - “Chi non ha bisogno si muove per giugno, gli altri invece cercano di rinforzarsi per raggiungere gli obiettivi di riferimento”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Andrea D’Amico fotografa la sessione di calciomercato in corso. Tutti a lavoro per la prossima stagione. L’Inter prova...

A tu per tu

...con Gasparin 13.01 - “Gabbiadini è un giocatore di assolute qualità che ha espresso meno di quanto le sue capacità tecniche gli consentano. Per contenuti tecnici è un calciatore di altissimo livello, che non è mai riuscito ad esprimersi del tutto. Mi auguro che con Giampaolo riesca a trovare la maturazione...

A tu per tu

...con Gerolin 12.01 - “Paquetà è un ottimo giocatore ma non bisogna aspettarsi più di tanto, non è il Kakà o Van Basten della situazione. È forte, ha un buon sinistro ma non ha un gran cambio di passo e questo è un limite. Bisogna dargli molto tempo. Non è un fuoriclasse”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex ds...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510