VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

A tu per tu

...con Carli

"Palermo di alto livello già l'anno scorso: la sconfitta contro di noi la svolta. Valdifiori al Milan? Tre mesi per conquistarsi il futuro. Mario Rui, nessun contatto con i rossoneri. Rugani alla Juve, Goldaniga? Ci piace"
27.02.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 18143 volte
© foto di Federico De Luca

L'Empoli all'esame Palermo, al Barbera. All'andata una sonora vittoria senza appello per gli uomini di Sarri, ora però il Palermo sembra aver trovato maggiore stabilità. Nonostante qualche dichiarazione di troppo da parte di Zamparini, il quale ha accusato Iachini per i troppi gol subiti. Della partita di domenica pomeriggio e anche del mercato che verrà con i gioielli in vetrina, parla a TuttoMercatoWeb il ds dell'Empoli, Marcello Carli.

Carli, ritrovate il Palermo un girone dopo. E intanto arriva qualche dichiarazione di Zamparini che chiede maggiore attenzione a iachini in difesa.
"La gestione che ha del Palermo Zamparini non ci riguarda, già l'anno scorso la squadra era da metà classifica in serie A. Dybala e Vazquez avevano davanti giocatori bravi come Lafferty ed Hernandez. Il Palermo è una squadra di ottima serie A. Quando hanno perso contro di noi si sono compattati, i rosanero sono allenati alla grande e hanno valori importanti. Sicuramente il Palermo è forte, sta disputando un campionato importante. Poi Zamparini lo conosciamo tutti: è un presidente con un carattere forte, però quando parla sa quello che dice e conosce i metodi per caricare l'ambiente. Ha parlato per stimolare squadra e allenatore".

Come è cambiato il Palermo un girone dopo?
"Prima di vederlo ad Empoli lo avevo visto in tv, contro la Lazio perse una partita 4-0 ma disputò una grande gara. Il Palermo ha fatto un po' il nostro percorso, ma con valori diversi: quando hanno capito che in questa categoria ci poteva stare alla grande, i giocatori si sono esaltati. Il Palermo è organizzato, ha ritmo ed è forte. Chi sfida i rosanero ha da sudare parecchio".

Dybala vale davvero 40 milioni?
"È un fuoriclasse, può giocare ovunque. In base alle richieste si stabilirà il valore. Cuadrado è stato venduto a 32 milioni e non ha fatto meglio di Dybala. Bisognerà vedere chi lo chiederà. Sicuramente in Italia certe squadre fanno fatica a tirare fuori 40 milioni. Il prezzo lo fa chi ti chiede un giocatore".

Da un talento all'altro: Daniele Rugani.
"È come Dybala: ha qualità importanti, è un '94, ha ventuno anni, il suo impatto con la A è stato migliore rispetto a quello della B. È un predestinato, sbaglierà, passerà dei momenti difficili e grazie a questi diventerà ancora più forte. Ma lui e Romagnoli sono il futuro della Nazionale".

Asse di mercato: Rugani alla Juve, Goldaniga del Palermo all'Empoli per crescere?
"Rugani andrà alla Juventus. Goldaniga lo abbiamo seguito. Anche quando giocava in Lega Pro, è un giocatore che ha un buon profilo. Ma noi abbiamo Barba, quindi prima guardiamo in casa nostra e poi vediamo. Anche Tonelli sta facendo molto bene. Il futuro lo abbiamo in casa, ma Goldaniga è un giocatore interessante. Vedremo. Del mercato per ora non ci interessa, perché può creare delle turbative. Giochiamo a testa bassa, poi il mercato verrà da sè. Abbiamo le idee chiare. Ora non ci pensiamo".

Valdifiori intanto riscuote consensi dal Milan.
"Vogliamo fare questi tre mesi alla grande. La nostra logica è semplice: non possiamo tenere un ragazzo che ha richieste importanti, non è una questione economica ma nell'interesse dello stesso calciatore. L'Empoli di fronte ad una richiesta importante manda a giocare i suoi calciatori. Faremo valere la nostra forza sul mercato, ma non chiuderemo la porta ai nostri ragazzi".

Voci sul Milan anche per Mario Rui.
"Mai sentito il Milan per Mario Rui. Questi discorsi oggi non hanno senso. Mario Rui sta disputando un campionato straordinario, ha preso consapevolezza delle sue qualità, che sono importanti. È migliorato tanto, merito del nostro allenatore che ci ha lavorato. Se a fine anno arriverà una richiesta importante, non saremo in grado di poter dire di no. Il suo futuro se lo gioca in questi tre mesi. Per forza non teniamo nessuno".

La vera sorpresa sembra Valdifiori...
"È un giocatore importante, sta facendo benissimo. Ma sta facendo bene anche Rugani, come Vecino, Tonelli, poi abbiamo ripreso Saponara e davanti abbiamo due vecchietti come Tavano e Maccarone che si stanno ripetendo alla grande. E non mi dimentico di Laurini, un giocatore importante e di grandi prospettive. Quando vado al campo e so che in panchina ho gente come Zielinski, Signorelli, Verdi, Mchedlidze e Pucciarelli, sono tranquillo".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Hernandez 23.01 - Carico e motivato. Pronto al rientro. Abel Hernandez scalpita per tornare protagonista. “Sto recuperando bene. Sono all’ultima fase del recupero, dovrò lavorare ancora per due-tre settimane e poi sarò a disposizione della squadra”, dice a TuttoMercatoWeb l’attaccante dell’Hull City....

A tu per tu

...con Perinetti 22.01 - Momento positivo per il Genoa. Dal cambio di guida tecnica, in casa rossoblù, è tornato il sorriso. “Per Ballardini parlano le statistiche... ora abbiamo un impegno insidioso contro la Juventus, una partita che viene dopo la sosta ma i bianconeri non saranno distratti”, dice a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Mandorlini 21.01 - “L’Inter è partita bene salvo inciampare nelle ultime gare. Magari c’è stato un calo fisico, generale. E per la Roma vale lo stesso: era partita bene. La sosta però è servita a ricaricare le batterie”. Così a TuttoMercatoWeb Andrea Mandorlini fa le carte a Inter-Roma che si giocherà...

A tu per tu

...con Gasparin 20.01 - Avanti con il curatore fallimentare. Poi si vedrà. Il Vicenza è fallito. "Al Vicenza sono legato, ho vissuto dalla serie C fino alla semifinale di Coppa contro il Chelsea. Risiedo a Vicenza, sono tifoso così come lo è mio figlio. Vedere che il lavoro fatto in precedenza è stato depauperato...

A tu per tu

...con Bjelica 19.01 - “Ho preso la squadra al dodicesimo posto, siamo arrivati terzi. In questo secondo campionato abbiamo cambiato tanto la squadra, sono partiti giocatori importanti ma siamo competitivi. Oggi siamo secondi, possiamo vincere il campionato e abbiamo tutto per riuscirci”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Stellone 18.01 - “La scelta di Verdi può essere giusta perché a Bologna è protagonista, mentre a Napoli avrebbe rischiato di giocare poco perché ci sono Insigne, Mertens e Callejón. Il no deve essere visto sotto questo aspetto”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Frosinone, Roberto Stellone. E...

A tu per tu

...con Stramaccioni 17.01 - Programmazione. Parola d’ordine in casa Sparta Praga. E a guidare il nuovo progetto ceco è Andrea Stramaccioni. “È una grandissima sfida e una grandissima esperienza essere il primo allenatore straniero della storia di un club così titolato a livello internazionale. Siamo a quattro...

A tu per tu

...con Legrottaglie 16.01 - “Da qui alla fine Napoli e Juve si daranno battaglia, i bianconeri comunque rimangono favoriti per rosa ed esperienza. Sarà una lotta degna del nostro campionato”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie fotografa il campionato di serie A che riprenderà questa settimana. Il...

A tu per tu

...con Berti 15.01 - “In estate ci sarà un valzer di portieri, se Perin continua così andrà in una grande squadra. E poi occhio a Donnarumma, che potrebbe andare via dal Milan”. Così a TuttoMercatoWeb sul possibile valzer di portieri che si verificherà in estate, l’ex portiere Gianluca Berti, oggi dirigente...

A tu per tu

...con Tedesco 14.01 - “Inter e Napoli devono puntellare il proprio organico, non perché abbiano difficoltà ma per provare a raggiungere gli obiettivi prefissati. Se il Napoli vuole competere per la vittoria del campionato deve aggiungere qualche tassello. Così come l’Inter per arrivare tra le prime quattro”....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.