VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Musacchio, Kessiè, Ricardo Rodriguez e André Silva. Quale nuovo acquisto del Milan vi piace di più?
  Mateo Musacchio
  Franck Yannick Kessié
  Ricardo Rodriguez
  André Silva

TMW Mob
A tu per tu

...con Colomba

"Pune esperienza positiva, tornare? Vediamo a settembre. Modena, niente accordo ma mi sarebbe piaciuto. Giovinco a Toronto, giusto così. Parma, ci vuole un miracolo..."
04.03.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 18663 volte
© foto di Federico De Luca

Un'esperienza da ricordare. Franco Colomba ha insegnato calcio in India, al Pune FC. E ora è pronto a ricominciare, per mettersi in gioco in Italia. "È stata un'esperienza positiva, di vita. Siamo partiti da zero, abbiamo cercato di organizzare una società di calcio e una squadra, con giocatori che non si conoscevano. È stato interessante, nel finale abbiamo mostrato segnali di crescita", racconta l'ex allenatore del Bologna a TuttoMercatoWeb.

Tornerà ad allenare il Pune?
"Vedremo. Se ne riparlerà, eventualmente, a settembre. Al calcio lascio sempre le porte aperte, si stanno aprendo nuove frontiere, oltre al calcio italiano. Tutte cose positive per poter lavorare".

Il suo ricordo più bello?
"Il rapporto che ho costruito con i calciatori indiani. Oltre alla soddisfazione di aver lavorato con mio figlio, che si è ben comportato: ora è svincolato, sta cercando squadra: ha ventisei anni, di sicuro ha fatto un'ottima stagione".

Poteva andare al Modena.
"Non ci siamo trovati d'accordo su alcuni punti. Tra l'altro Modena è stata la mia prima squadra, sono particolarmente legato a questa piazza. Per me insieme a Bologna e Avellino e Reggio Calabria da allenatore, rappresenta ventidue anni di carriera. Mi sarebbe piaciuto tornare a Modena, chissà in futuro...".

Lei è andato in India, un'esperienza di vita. Giovinco - che lei ha allenato - ha scelto di andare in Canada, al Toronto.
"Ha fatto benissimo, la proposta era irrinunciabile. Conoscendo l'ambiente canadese, pieno di italiani, un calciatore come lui che diventa l'idolo, è sicuramente qualcosa di importante. Può diventare il simbolo del calcio italiano in Canada".

Altri calciatori potrebbero seguirlo?
"Perché no? Dipende dalla voglia che uno ha di misurarsi in altri contesti".

Il suo ex Parma, intanto, affonda.
"Questo la dice lunga su quello che è il calcio al giorno d'oggi. Il Bologna è stato fortunato ad aver trovato la nuova dirigenza di origini canadesi, altrimenti avrebbe fatto la stessa fine. Il Parma nel corso di questi anni non è stato molto attento alle logiche. Di errori ne stati commessi abbastanza. Di Parma ho un ricordo bello. Ci siamo salvati bene. Nella seconda stagione l'obiettivo era la salvezza, ma poi hanno deciso di cambiare strada e questo gli è costato la serie A. Ho un ricordo bellissimo e anche bruttissimo perché nella seconda stagione non ho avuto possibilità di completare il mio lavoro".

Cosa direbbe, in questo momento, ad un tifoso del Parma?
"Ci vuole una grande fede per rimanere agganciati a questa squadra. I tifosi del Parma ce l'hanno. Devono pregare, affinché arrivi qualcuno come accaduto a Bologna. Altrimenti si ripartirà dal basso. Ma mi auguro per il bene dei tifosi che possa accadere il miracolo".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Tami 23.06 - Un'eredità pesante - quella di Tramezzani - e il mercato che si accende. Il Lugano riparte da Pier Tami. "La squadra ha smesso da poco, la pausa è stata breve. Stiamo lavorando per completare la rosa, il tempo stringe e quindi dobbiamo fare in fretta", dice il nuovo allenatore della...
Telegram

A tu per tu

...con Sannino 22.06 - "Donnarumma e il mancato rinnovo con il Milan?Un ragazzo cresciuto nel Milan, di diciotto anni, non doveva neanche pensarci. Doveva restare e basta. Ma nessuno crede più al cuore e alla maglia, avendo un agente importante come Raiola è normale che lo stesso procuratore faccia gli...

A tu per tu

...con Novellino 21.06 - "La società si sta muovendo bene, ma siamo ancora sulle verifiche. Sicuramente c'è la volontà di fare bene". Così a TuttoMercatoWeb l'allenatore dell'Avellino, Walter Novellino. Obiettivi per il prossimo anno? "Vogliamo soffrire meno dell'anno scorso. Poi strada facendo...

A tu per tu

...con Capozucca 20.06 - "Fin qui è stato protagonista il Milan, in maniera inaspettata. Mirabelli si è ben districato. Il problema Donnarumma fa passare in secondo piano tutto quello che è stato fatto, ma se valutiamo tutto il Milan ha fatto un ottimo mercato". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds del Cagliari,...

A tu per tu

...con Colomba 19.06 - "Donnarumma e il caso scoppiato al Milan? Secondo me l'errore è stato commesso in passato: quando si ha un legno grezzo non bisogna arrivare all'ultimo. Si sa benissimo come vanno le cose al giorno d'oggi, le bandiere non esistono più. La festa di Totti è la prova che la gente ha...

A tu per tu

...con Antonini 18.06 - Tiene banco il caso Donnarumma. "Io avrei firmato in bianco, il mio approccio è diverso. Il mio procuratore avrebbe potuto dirmi qualunque cosa, ma io avrei firmato. Stiamo parlando del Milan", dice a TuttoMercatoWeb l'ex difensore rossonero Luca Antonini. Critiche e tanto...

A tu per tu

...con Marino 17.06 - Caso Donnarumma al Milan. Nessuna voglia di rinnovare, un futuro tutto da scrivere. "Me l'aspettavo, il proprietario del cartellino è Donnarumma mica il Milan: quando arrivi ad un anno della scadenza, che poi sono sei mesi perché a gennaio puoi firmare per un'altra squadra, sei praticamente...

A tu per tu

...con Di Carlo 16.06 - "È stata un'esperienza positiva, centonove punti in un anno e mezzo non sono bastati per arrivare al sogno serie A. Ma il lavoro svolto è stato positivo". Così a TuttoMercatoWeb Domenico Di Carlo sulla sua esperienza allo Spezia che si è da poco conclusa ufficialmente. Rimane...

A tu per tu

...con Tesser 15.06 - La promozione in serie B, ora le meritate vacanze. Poi per la Cremonese sarà tempo di dedicarsi al campionato che verrà. "Abbiamo cominciato a fare le prime osservazioni già la settimana dopo la promozione, ora pensiamo ai noi e sarà compito del direttore mentre io vado in vacanza...

A tu per tu

...con Colantuono 14.06 - "Il mercato del Milan? Le premesse sono importanti, sono arrivati giocatori di livello. Il Milan ha giocato d'anticipo, direi molto bene". Così a TuttoMercatoWeb l'ex allenatore di - tra le altre - Atalanta, Udinese e Bari, Stefano Colantuono approva il calciomercato rossonero. Ora...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.