Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

...con D’Amico

...con D’AmicoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Balti Touati/PhotoViews
martedì 04 febbraio 2020 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo
“Criscito e il Genoa scelta di cuore. Cessione alla Fiorentina? C’è stato un momento di imbarazzo. Masiello, domenica giornata speciale. Mercato ricco. Scudetto, occhio alla Lazio. E i giovani...”

“Criscito e la permanenza al Genoa? Quando ci sono interessamenti importanti fa sempre piacere. Pero ha prevalso il cuore, Mimmo non voleva lasciare la squadra in un momento particolare”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente del difensore del Genoa Domenico Criscito, Andrea D’Amico.

Leí ha vissuto direttamente la trattativa. Per un attimo il Genoa ha vacillato e stava per cedere Criscito alla Fiorentina?
“Magari c’è stato un momento di imbarazzo. Forse c’era la necessità di dare un senso economico all’operazione, ma al Genoa sanno qual è il valore di Mimmo. Professionale ed umano”.

Il gol di domenica chiude il cerchio ad una settimana difficile...
“Abbiamo vissuto tutto passo dopo passo. Conosco benissimo Mimmo, so quanto tiene alla maglia del Genoa. Non era facile fare punti in caso di una squadra come l’Atalanta. Il gol di domenica è stata una liberazione, ma la classifica piange e bisogna lavorare”.

Quella di domenica è stata una giornata speciale anche per Masiello.
“Una giornata carica di significati anche per lui. Con l’Atalanta ha vissuto anni fantastici, è stato fondamentale per la crescita della squadra. Ringraziamo la Famiglia Percassi per avergli dato una grandissima occasione di rinascita”.

Mazzarri esonerato dal Torino, era nell’aria...
“Non mi aspettavo la debacle del Torino. Undici gol in due partite non è un bottino rassicurante. Anzi, è un campanello d’allarme importante. Il campionato comunque è lungo. Dopo le parole di Cairo non mi aspettavo l’esonero. Ma nel calcio contano i risultati”.

Carrera e l’Aek Atene, come procede?
“Sta facendo molto bene. Domenica prossima giocherà il derby, ha avuto un impatto molto positivo su tutto. É un allenatore che farà bene. C’erano state delle interlocuzioni in Italia ma il progetto dell’AEK è molto interessante e sta dando tante soddisfazioni”.

Che mercato è stato?
“Un mercato dispendioso sia immediatamente che in maniera prospettica. Quello italiano è uno dei mercati più costosi degli ultimi anni. Quando si fa il calcolo dei soldi spesi però bisogna fare quello dei soldi incassati. La Juve ha speso 35 milioni per Kulusevski e questi soldi comunque rimangono in Italia, perché li incassa l’Atalanta. La Juve ha fatto delle uscite funzionali al suo bilancio e ha preso Kulusevski per giugno. L’Inter non è riuscita a prendere il vice Lukaku ma ha preso Eriksen, Young e Moses. Il Milan ha preso Ibra che lo leggo come uno stimolo, avrà una ricaduta positiva in tutto il contesto. La Fiorentina ha lavorato per il presente e il futuro, Amraabat è uno dei più forti nel suo ruolo. Il Napoli è stato protagonista con Lobotka, Demme e Politano. Il Genoa ha fatto entrate e uscite rafforzando l’organico”.

Troppi stranieri in Serie A?
“È normale, lo scouting è diventato internazionale. Ma i grandi talenti ci sono anche in Italia. E comunque non è importante il passaporto, ma la qualità del giocatore”.

Scudetto: su chi punta?
“È un campionato molto interessante. Mi aspetto che Lazio e Inter possano insidiare la Juventus. Quando hai un bomber come Immobile puoi giocartela sempre, poi la squadra è ben allenata”.

I giovani da tenere d’occhio?
“Citerei Okoli dell’Atalanta, Fagioli della Juventus, Magazzù e Moretti dell’Inter e Desplanches Milan. Giovani di grande valore, ne sentiremo parlare”.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000