HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Di Somma

“Italia, fallimento totale. Giusto esonero di Ventura, no alle dimissioni. Benevento rapporti ottimi, io penalizzato dai risultati. In estate partiti col piede sbagliato”
16.11.2017 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 9645 volte
© foto di Prospero Scolpini/TuttoSalernitana.com

“È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma.

Ventura alla fine non si è dimesso. È scattato l’esonero...
“Avendo un contratto in scadenza il 30 giugno è stato giusto averlo esonerato e che non si sia dimesso”.

Beh, dopo la figuraccia le dimissioni sarebbero state ben accette.
“Si, ma le colpe sono di tutti. Non solo di Ventura”.

Direttore, perché il suo esonero da Benevento?
“I risultati erano sotto gli occhi di tutti. Avevamo zero punti. Le cose non andavano bene e così la società ha ritenuto opportuno esonerare allenatore e direttore sportivo. Con la proprietà, con la Famiglia Vigorito, il rapporto c’è sempre. Purtroppo sono mancati i risultati”.

La classifica dice sempre zero.
“È immeritato. Tranne in qualche situazione - contro Napoli e Roma - il Benevento se l’è giocata con tutti. In questo momento il Benevento avrebbe dovuto avere quattro-cinque punti”.

La società si è affidata a De Zerbi.
“È un giovane, ha delle buone prospettive. Fa giocare la squadra in un certo modo, anche se non ha esperienza. Saprà farsi valere”.

E lei, tornerà in pista?
“Non lo so, davvero. Non ho idea. Stare fermo va bene i primi giorni, poi cominci a stare male”.

Si aspettava maggiore riconoscenza dal Benevento?
“Nel calcio la riconoscenza non esiste. Ci sono rimasto male, dico la verità. Ma va bene così. Hanno ritenuto opportuno prendere questo decisione, non mi meraviglio più di niente”.

Ciciretti pronto al grande salto?
“Ha dimostrato di essere pronto. Prontissimo, per una grande squadra. Può giocare a livelli importanti, in un club di prima fascia. Lo merita per la sua grande professionista e ha qualità tecniche notevoli. Ed è un professionista”.

Rimpianti?
“Qualcuno si... per esempio non aver preso delle decisioni al momento opportuno”.

Avevate litigato già in estate...
“Siamo partiti con il piede sbagliato, c’erano state delle incomprensioni. Diciamo che la cosa andava fatta subito”

Gennaio e il mercato: cosa si aspetta?
“Difficilmente ci saranno grossi colpi. Magari verrà aggiusta qualcosina. Ma niente grandi colpi ad effetto. Si muoverà qualcuno che punta alla salvezza, vedi lo stesso Benevento oppure il Sassuolo”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con D’Anna 20.01 - “Higuain al Chelsea e Piatek al Milan? Sono due giocatori di altissimo livello. Personalmente avrei preferito tenere Higuain per quello che ha dimostrato. Piatek ha avuto un exploit incredibile ma è ancora da verificare perché al Milan pressioni e obiettivi sono diversi”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Bonato 19.01 - “L’Inter ha avuto un inizio difficile, poi ha trovato la quadratura. Il terzo posto è abbastanza consolidato, rimane l’amarezza dell’eliminazione dalla Champions”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale del Sassuolo, Nereo Bonato. Per il Sassuolo una partenza importante,...

A tu per tu

...con Caravello 18.01 - “Higuain ormai vicino al Chelsea? Dopo sei mesi è una storia che non finirebbe bene lo stesso perché il rendimento non è stato positivo. Da quando Higuain è andato via da Napoli, il feeling con Sarri è rimasto intatto. È un’operazione che conviene a tutti: alla Juve, al Milan che...

A tu per tu

...con Ujkani 17.01 - Voglia di tornare protagonista. Samir Ujkani scalpita, in attesa di ritrovare la scena tra i pali. “Non sono contento, perché non sto giocando. E la situazione della squadra è negativa. Abbiamo bisogno di un miracolo per salvarci. A livello individuale non sta andando bene, ero arrivato...

A tu per tu

...con Amelia 16.01 - Supercoppa negli Emirati Arabi, a Gedda. In campo oggi Milan e Juventus. “Il fatto che all’estero il nostro calcio abbia ancora un appeal importante e ci siano nazioni interessate ad ospitare una finale tra due club blasonati della Serie A è positivo. Ma non si deve mai dimenticare...

A tu per tu

...con Nani 15.01 - “Ho visto giocare il Chelsea, si percepisce chiaramente come il mister abbia l’esigenza di avere un calciatore che sappia attaccare la profondità e faccia un po’ il suo gioco. Deduco che non sia soddisfatto delle opzioni attualmente a disposizione visto che gioca Hazard attaccante”....

A tu per tu

...con D’Amico 14.01 - “Chi non ha bisogno si muove per giugno, gli altri invece cercano di rinforzarsi per raggiungere gli obiettivi di riferimento”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Andrea D’Amico fotografa la sessione di calciomercato in corso. Tutti a lavoro per la prossima stagione. L’Inter prova...

A tu per tu

...con Gasparin 13.01 - “Gabbiadini è un giocatore di assolute qualità che ha espresso meno di quanto le sue capacità tecniche gli consentano. Per contenuti tecnici è un calciatore di altissimo livello, che non è mai riuscito ad esprimersi del tutto. Mi auguro che con Giampaolo riesca a trovare la maturazione...

A tu per tu

...con Gerolin 12.01 - “Paquetà è un ottimo giocatore ma non bisogna aspettarsi più di tanto, non è il Kakà o Van Basten della situazione. È forte, ha un buon sinistro ma non ha un gran cambio di passo e questo è un limite. Bisogna dargli molto tempo. Non è un fuoriclasse”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex ds...

A tu per tu

...con Moggi 11.01 - .“Higuain rimarrà al Milan. Deve decidere la Juve, il giocatore è in prestito e penso che rimarrà in rossonero. Il Milan ne ha bisogno e gli servirebbe anche un altro attaccante,”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi. Chi l’altro attaccante...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->