HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

A tu per tu

...con Diego Lopez

"Palermo, ho dato il massimo. Zamparini mi chiamava Thiago... colpa della mia mail. Crotone, grande impresa. Io pronto a ripartire"
01.06.2017 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 13821 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

"Pronto, Thiago?", "No, veramente mi chiamo Diego". Sarà stato più o meno così uno dei dialoghi tra Maurizio Zamparini e Diego Lopez durante il periodo rosanero del tecnico uruguaiano. "Si - dice Lopez sorridendo in esclusiva a TuttoMercatoWeb -, nella mia mail ho il nome di mio figlio e tante volte con il presidente comunicavamo via email. Non gli dicevo 'pres, sono Diego'. All'inizio ero sorpreso, poi ho capito che tutto era legato alla mia mail. Con lui sempre avuto un buon rapporto", prosegue Lopez.

Perdoni la curiosità, cosa le scriveva Zamparini nelle mail?
"No, questo preferisco tenerlo per me. Ma è un presidente che vuole sapere tutto, come Cellino".

Il Palermo e la retrocessione: che è successo?
"Li c'è stato un insieme di cose. Voglio ringraziare il presidente per avermi fatto tornare in serie A".

Quale presidente?
"Zamparini, ovviamente. Dico grazie a lui e Nicola Salerno per l'opportunità. Ho dato il massimo, ma purtroppo non è andata bene".

I rimpianti?
"Contro la Sampdoria abbiamo fatto una grande partita, poi ci hanno fatto gol alla fine. Sono le annate che nascono così. In alcune partite siamo stati sfortunati, per esempio contro il Torino ci sono stati degli errori individuali e quando hai un gruppo giovane perdi delle certezze".

Che impresa il Crotone...
"L'avevo immaginata, anche se li abbiamo affrontati vincendo si sono dimostrati un gruppo senza alcuna intenzione di mollare. Sono stato abituato da allenatore e da giocatore a lottare per la salvezza e per arrivare all'obiettivo devi avere un gruppo forte. Sono contento per il mister Nicola".

Il Palermo deve fare i conti, intanto, con il cambio di proprietà.
"Ricordo l'esperienza di Bologna: siamo partiti con una società in difficoltà, prima del cambio eravamo primi. Poi hanno mandato via Fusco e sono cambiate le dinamiche. Per quanto riguarda il Palermo, penso che Zamparini sia ancora dietro tutto. Anche perché il closing non è stato fatto".

Campionato serie A: come lo ha visto?
"Monotono... perché ha vinto ancora la Juve. I bianconeri hanno meritato. A Roma e Napoli manca qualcosa per arrivare ai livelli della Juventus che ha fatto qualcosa di incredibile".

E lei, pronto a ricominciare?
"Si. Chiaro. Mi piacerebbe partire dall'inizio e magari avere tempo, cosa che non c'è da nessuna parte. Non guardo la categoria, voglio dimostrare cosa posso fare. Come a Cagliari e Bologna dove tra le difficoltà insieme al Direttore Fusco abbiamo costruito una bella squadra".

La rivelazione: l'Atalanta.
"Un campionato incredibile. Gasperini ha rischiato, poi è stato bravo a mettere in pratica le sue idee. Mi piace molto la sua filosofia di gioco, secondo me ha trovato il giusto mix giovani-esperti e i calciatori sono stati bravi ad ascoltarlo".

Torniamo al Palermo: come ripartire?
"Andelkovic, Chochev e Goldaniga sono bravi così come Ruggiero che l'avevo visto in alcuni allenamenti e così l'ho voluto con me. Gazzi ha ancora tanto da dare, così come Nestorovski. Così come Pezzella".

È la sua prima intervista dopo l'addio al Palermo: un messaggio ai tifosi?
"Non ho parlato prima per non disturbare: quando uno va via deve cercare di non creare problemi. Ho fatto lo stesso a Bologna. A Palermo ho trovato una piazza importante, magari depressa ma che voleva accompagnare la squadra. Il Palermo ripartirà, con voglia ed entusiasmo. Ho dato il massimo, a volte le cose vanno bene e altre volte meno".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Ferrari 20.07 - “CR7 alla Juve a parte, hanno fatto un ottimo mercato Inter e Roma. Ora mi aspetto qualcosa di importante dal Napoli, che ha incassato tanti soldi da Jorginho”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Fabrizio Ferrari analizza la sessione di calciomercato in corso. Ferrari, uno dei componenti...

A tu per tu

...con Iachini 19.07 - “Con Politano l’Inter ha fatto un ottimo acquisto. Può ricoprire diversi ruoli in attacco. Per i vari moduli che sta preparando Spalletti credo possa essere adattabile su più fronti”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Sassuolo, Beppe Iachini approva l’acquisto di Politano...

A tu per tu

...con Fascetti 18.07 - “Mi dispiace, davvero...”. Ovviamente amareggiato e deluso per l’epilogo della vicenda Bari, l’ex allenatore biancorosso Eugenio Fascetti, interpellato da TuttoMercatoWeb dopo la scomparsa del club pugliese. Un finale che era nell’aria, ma che non sembrava potesse verificarsi. “Io...

A tu per tu

...con Legrottaglie 17.07 - .“Mondiale? Ha vinto l’aspetto fisico, la Francia è ben strutturata. Grande merito loro, pur non giocando un grande calcio sono stati concreti. Il grande calcio è quello che porta a casa i risultati. Complimenti a Deschamps”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie a proposito...

A tu per tu

...con Gasparin 16.07 - “Cristiano Ronaldo alla Juventus è un affare che parte da lontano. È stata un’operazione costruita con grande attenzione, con tempi lunghi. C’è stata grande lungimiranza da parte dei dirigenti bianconeri, sono stati bravi. Questo è una delle più grandi operazioni degli ultimi trent’anni”....

A tu per tu

...con Gerolin 15.07 - “La Francia in finale c’era da aspettarsela. È una squadra composta da giovani che hanno grande esperienza. Mbappé sta stupendo tutti, è un fuoriclasse. Mi ha sorpreso molto la Croazia, che è stata brava a superare mille ostacoli”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo dell’Udinese,...

A tu per tu

...con Pagni 14.07 - Piazze calde, presidenti difficili. Dalla prima categoria alla Serie A. La storia di Danilo Pagni parla da sola. Lo scorso anno osservatore del Milan al fianco di Mirabelli e Gattuso dopo aver centrato un miracolo sportivo con la Ternana. Ora il ritorno dove aveva lasciato da vincitore....

A tu per tu

...con Cacia 13.07 - “Da lunedì inizierò il ritiro a Coverciano, ne approfitto perché oltre ad allenarmi voglio prendere il patentino UEFA B”. Daniele Cacia è pronto a tornare in pista, scalpita in attesa della chiamata giusta. E parla in esclusiva a TuttoMercatoWeb. Si aspettava di essere svincolato...

A tu per tu

...con Tavano 12.07 - “Fuzato alla Roma? Una trattativa che nasce dal fatto che fosse plausibile che la Roma avesse la necessità di rinforzare il reparto dei portieri a prescindere dal futuro di Alisson. Monchi lo ha studiato e lo ha ritenuto all’altezza della Roma. E poi il ragazzo era a scadenza con...

A tu per tu

...con Foschi 11.07 - Giornata speciale per Rino Foschi. Festa di compleanno e ritorno a casa. Al Palermo. Per riprendere da dove aveva lasciato e per rimettere le cose a posto in casa rosanero. La presentazione è stata delle migliori. Pronti-via, subito nove milioni nelle casse del Palermo con la cessione...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy