VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

A tu per tu

...con Faggiano

"No a Bari e Ascoli? Bisogna fare scelte ed essere uomini, non potevo lasciare il mio presidente. Petkovic e Coronado: non dobbiamo cedere per forza. Guerrieri in porta, in attacco vorrei Longo. Rosina un amico. Conte cuore azzurro. E Pellé..."
05.07.2016 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 22631 volte

La parola, le strette di mano e il cuore più delle scelte economiche. Daniele Faggiano è persona tutta d'un pezzo e ha scelto di continuare il suo percorso a Trapani. Quella macchina perfetta, la favola creata da lui con strategie e idee chiare. Nonostante le tante richieste - perché uomo mercato lo era diventato anche lui - ha deciso di rimanere fedele alla causa granata. E quindi testa alla prossima stagione, prima il mercato e poi il campo. Faggiano - che parla a TuttoMercatoWeb - è già all'opera, per il Trapani e con il Trapani.

Direttore, Ascoli e Bari su di lei: alla fine è rimasto a Trapani. Dopo la cavalcata dell'anno scorso sarebbe stato logico andar via e provare una nuova esperienza, no?
"No. Perchè? Ci sono dei momenti che bisogna fare delle scelte ed essere uomini. Il mio presidente merita questo e altro. Mi sento uno della famiglia, avevo dato una parola e quella è stata. E poi non potevo certo tirarmi indietro a mercato già cominciato".

E ora il mercato. Partiamo dalle richieste per Petkovic e Coronado?
"Io rispondo che non dobbiamo privarci per forza dei nostri giocatori. Non abbiamo questa necessità".

Scognamiglio?
"Abbiamo un accordo con il giocatore e l'agente: se c'è una proposta la prendiamo in considerazione".

Magari la proposta è già arrivata. Dal Pisa.
"Mi ha chiamato Gattuso un mese fa. Poi nient'altro".

Mercato: dopo Coronado guarda il campionato maltese?
"Lo seguo da sempre. Cerchiamo nuovi Coronado".

A proposito, Coronado che fa?
"Igor deve confermarsi anche quest'anno, sennò abbiamo fatto un buco nell'acqua".

Nicolas è tornato al Verona, il portiere del Trapani sarà Guerrieri della Lazio?
"Molto probabilmente sì".

In attacco arriverà Longo dall'Inter?
"Mi piace, ci interessa. Da noi troverebbe un ambiente che punterebbe su di lui".

Le piace anche Rosina?
"È un amico, un bravo ragazzo. Stiamo valutando diversi profili, dobbiamo pensare al nostro modulo di gioco. Vediamo".

A cosa punta il Trapani 2016/2017?
"Alla salvezza. Nient'altro. Pensiamo a fare cinquanta punti. Quest'anno ci aspetteranno tutti al varco per far vedere che siamo stati un fuoco di paglia, ma cercheremo di far ricredere tutti".

Dopo l'anno scorso fosse un tifoso s'aspetterebbe qualcosa di più anche lei, no?
"No. Prima di tutto la salvezza. Chi vive la realtà sa che il presidente non fa il passo più lungo della gamba. Cercheremo di non fare danni e già questo non è facile".

Petkovic può andare al Bologna?
"C'è stato un pour parler, ma è finita lì. Il mercato è in evoluzione".

Ha mai pensato al ritorno di Mancosu?
"No".

Di Petkovic ne ha parlato anche con l'Empoli?
"Una chiacchierata c'è stata".

L'Italia del suo amico Conte: che peccato per l'epilogo, perdere ai rigori brucia.
"Non l'ho sentito, immagino la delusione. E mi dispiace anche per la famiglia e gli amici. Sicuramente Conte ha fatto ricredere tanti. Non sarà simpatico a molti, ma quando giocava la Nazionale sembrava una squadra di club. Ha fatto avvicinare l'Italia agli italiani con il gioco, mica solo con il carattere. E a proposito dell'Italia...".

Prego.
"Mi sembra esagerato questo clima attorno a Pellè, tutti facciamo delle scelte giuste o sbaglaite che siano. Magari Graziano ha cercato di provocare Neuer. Ma è un ragazzo di sani principi e non voleva certo fare il fenomeno".

In Nazionale il dopo Conte è Ventura: un film già visto nel Bari suo e di Perinetti.
"È un grande allenatore, l'ho sentito e ha un entusiasmo fuori dal normale, proprio ce lo aveva come Conte. E a proposito di Antonio: m'è dispiaciuto sentire che il mister non fosse concentrato sulla Nazionale perché già con la testa al Chelsea. Facile giocare con il sedere degli altri...Antonio è un grande professionista e tutti, grazie a lui, hanno riscoperto l'amore per la Nazionale Italiana".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Bjelica 19.01 - “Ho preso la squadra al dodicesimo posto, siamo arrivati terzi. In questo secondo campionato abbiamo cambiato tanto la squadra, sono partiti giocatori importanti ma siamo competitivi. Oggi siamo secondi, possiamo vincere il campionato e abbiamo tutto per riuscirci”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Stellone 18.01 - “La scelta di Verdi può essere giusta perché a Bologna è protagonista, mentre a Napoli avrebbe rischiato di giocare poco perché ci sono Insigne, Mertens e Callejón. Il no deve essere visto sotto questo aspetto”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Frosinone, Roberto Stellone. E...

A tu per tu

...con Stramaccioni 17.01 - Programmazione. Parola d’ordine in casa Sparta Praga. E a guidare il nuovo progetto ceco è Andrea Stramaccioni. “È una grandissima sfida e una grandissima esperienza essere il primo allenatore straniero della storia di un club così titolato a livello internazionale. Siamo a quattro...

A tu per tu

...con Legrottaglie 16.01 - “Da qui alla fine Napoli e Juve si daranno battaglia, i bianconeri comunque rimangono favoriti per rosa ed esperienza. Sarà una lotta degna del nostro campionato”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie fotografa il campionato di serie A che riprenderà questa settimana. Il...

A tu per tu

...con Berti 15.01 - “In estate ci sarà un valzer di portieri, se Perin continua così andrà in una grande squadra. E poi occhio a Donnarumma, che potrebbe andare via dal Milan”. Così a TuttoMercatoWeb sul possibile valzer di portieri che si verificherà in estate, l’ex portiere Gianluca Berti, oggi dirigente...

A tu per tu

...con Tedesco 14.01 - “Inter e Napoli devono puntellare il proprio organico, non perché abbiano difficoltà ma per provare a raggiungere gli obiettivi prefissati. Se il Napoli vuole competere per la vittoria del campionato deve aggiungere qualche tassello. Così come l’Inter per arrivare tra le prime quattro”....

A tu per tu

...con Damiani 13.01 - "Per adesso non ci sono stati movimenti significativi. C'è stata qualche uscita, le grandi invece hanno fatto poco: si può far qualcosa per allungare la rosa. L'unico vero acquisto potrebbe essere Verdi al Napoli, con un esborso economico anche importante". Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Joao Santos 12.01 - Due primati. In serie A e in serie B, sorridono Jorginho e Igor Coronado con Napoli e Palermo. E sorride anche Joao Santos, agente dei due calciatori. “Un risultato frutto del lavoro delle due squadre che puntano a vincere i rispettivi campionati. E il mercato non influenzerà la...

A tu per tu

...con Carli 11.01 - “Gennaio è sempre difficile... per le big e le medio alte di serie A difficilmente arrivano dei colpi”. Così a TuttoMercatoWeb Marcello Carli, ex dg dell’Empoli, fotografa la sessione di mercato in corso. L’Inter però cerca rinforzi... “Ma, ci sono giocatori da Inter in giro?...

A tu per tu

...con Canovi 10.01 - “Pastore all’Inter? No. L’Inter non può permetterselo, lo escludo. Anche per una ragione economica. Rimarrà al PSG, il futuro poi sarà valutato in estate ma dinanzi ad un’offerta da 25-30 milioni”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Dario Canovi. Si aspetta l’Inter...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.