HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi tra le italiane passerà il girone di Champions League?
  Tutte
  Juventus, Inter e Roma
  Juventus, Inter e Napoli
  Juventus, Napoli e Roma
  Inter, Napoli e Roma
  Juventus e Roma
  Juventus e Inter
  Juventus e Napoli
  Inter e Roma
  Inter e Napoli
  Roma e Napoli
  Solo la Juventus
  Solo la Roma
  Solo l'Inter
  Solo il Napoli
  Nessuna

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Floro Flores

“Al Chievo non ero gradito. Non mi hanno trattato bene, ma il mister voleva che restassi. Risoluzione perché non mi faccio prendere in giro da chi ha iniziato ora a fare calcio... Posso dare ancora tanto. Bari, che peccato...”
28.08.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 15313 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Antonio Floro Flores e il Chievo Verona, addio. L’attaccante qualche settimana fa ha risolto il suo contratto con la società gialloblù. Una reazione d’orgoglio, ma anche un segnale per far capire che è vivo e ha ancora tanto da dare al calcio italiano. Al di là di stipendi e contratti. Floro Flores rompe il silenzio. E lo fa in esclusiva per TuttoMercatoWeb.

Perché la risoluzione con il Chievo?
“Avevo capito che non ero più gradito”.

Può essere più chiaro?
“Non mi hanno trattato benissimo. L’allenatore voleva che restassi, la società meno e io non voglio essere un peso per nessuno. A trentacinque anni non posso farmi prendere in giro da chi ha iniziato a fare calcio ora. Ero anche disposto a spalmare l’ingaggio”.

La risoluzione è stata la naturale conseguenza di un rapporto non dei migliori...
“Dopo l’amichevole contro il Napoli non ho capito più niente. Poi uno mi raccontava una cosa e un altro un’altra ancora. La risoluzione è stata dettata dall’orgoglio. Non mi faccio trattare come uno stupido da nessuno. Comunque ringrazio il mister”.

E Il futuro?
“Mi sto allenando per tenermi in forma con una squadra di interregionale. Giusto per tenere il ritmo ed essere pronto quando arriverà la chiamata”.

Di richieste ne sono arrivate...
“Si. Ma preferisco aspettare. Non erano le richieste che volevo”.

Era stato accostato al Livorno. Mica male giocare con Diamanti...
“Mi farebbe piacere giocare con Diamanti e Dainelli, sono ragazzi che come me possono dare tanto. Voglio aspettare chi crede in me”

La sua squadra ideale?
“Posso dare ancora tanto come giocatore e come persona. Voglio andare dove non mi facciano pesare l’età. Ho trentacinque anni, so quanto posso dare al calcio. Tanto. Vorrei un progetto bello, serio. Mentre in C andrei solo all’Arezzo”.

Se il Bari non fosse fallito sarebbe rimasto, immagino. L’epilogo dei biancorossi è stato assai triste...
“Il presidente era venuto a parlarci e aveva detto che era tutto a posto e che i giornali esageravano. Invece i giornali avevano ragione. Ci hanno preso in giro, tutti. Il calcio italiano non può permettere queste cose. Questo fallimento mi è sembrato strano, perché ci hanno pagato quasi tutti gli stipendi. Il presidente doveva parlare chiaro, la sincerità è la cosa più bella che ci sia. Ma nel calcio non va di moda. Peccato, davvero”.

Senza il fallimento sarebbe ancora in biancorosso?
“Si. Assolutamente. La gente mi ha voluto bene. Bari la porto con me”.

Occhi sulla A: l’Inter non ha iniziato bene...
“Sono cambiate tante cose. L’allenatore dell’Inter è il migliore della Serie A. Sa come far giocare la squadra. Alla fine verrà fuori. Dopo quello che spendi la gente si aspetta tanto. A Milano i tifosi sono esigenti, è normale”.

Sorride, intanto, il Napoli...
“È una realtà consolidata. Ancelotti poi non è mica l’ultimo arrivato... se il Napoli lo ha preso un motivo c’è”.

Scudetto: ancora Juve?
“Oggi è un gradino sopra, anche due. Però mi auguro sempre possa essere l’anno buono per il Napoli”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Ammarí 20.09 - Svincolato ma con tanta voglia di tornare protagonista. Najib Ammari scalpita, in attesa di rientrare in Italia dalla porta principale. “Mi alleno con una squadra in Francia e con un preparatore personale. In attesa di farmi trovare pronto”, dice il centrocampista ex Spezia e Latina...

A tu per tu

...con Giaretta 19.09 - “Ho fiducia nell’Inter, ma mi aspettavo più continuità dal Napoli che deve ancora oliare i meccanismi: c’è comunque il rischio che la Juve non abbia rivali”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds di Ascoli e Udinese, Cristiano Giaretta. E il Milan di Gattuso? “Leonardo e Maldini hanno...

A tu per tu

...con Gustavo Gomez 18.09 - “Sono contento, al Palmeiras c’è una struttura incredibile. Sto giocando bene, ho continuità. Mi sono ambientato subito”. Così a TuttoMercatoWeb il difensore del Palmeiras, ex Milan, Gustavo Gomez. La sua situazione di mercato al Milan non è stata facile... “È stata una situazione...

A tu per tu

...con Signorelli 17.09 - “Eravamo abbastanza ottimisti sul campionato a diciannove squadre. Il torneo chiaramente è più difficile perché ci sono meno squadre, ma dal canto nostro proveremo a dare battaglia”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Livorno, Elio Signorelli. Stasera la sfida al...

A tu per tu

...con Carbone 16.09 - “Io e Zenga andremo in giro, in questo periodo, a vedere un po’ di partite. Abbiamo visto l’Inter contro il Parma, martedì saremo ancora a San Siro a vedere la partita contro il Tottenham. Per ora ci aggiorniamo, guardiamo e cerchiamo di rubare segreti interessanti a chi ha la fortuna...

A tu per tu

...con Lucchesi 15.09 - “Un ridimensionamento e quindi una revisione del format del campionato di Serie B mi vede favorevole. Le squadre professionistiche sono troppe. Però il modo con cui è avvenuto questo cambiamento è stato forte. Forse, se questi cambiamenti fossero arrivati con una tempistica più programmata,...

A tu per tu

...con Angeloni 14.09 - Udinese, Inter, Sunderland, Fiorentina e Atalanta. Sono alcune delle esperienze che hanno plasmato il curriculum professionale di Valentino Angeloni, che in estate ha lasciato un contratto importante con l’Atalanta per accettare una nuova sfida. Il Venezia dell’ambizioso Joe Tacopina,...

A tu per tu

...con Galli 13.09 - “La Serie B? Ci sono delle regole e devono essere rispettate. Hanno fatto qualcosa di non regolare, già non esiste che la Federazione faccia pagare una fideiussione. A gennaio molti presidenti che si dicono contenti per la B a diciannove se ne pentiranno...”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Materazzi 12.09 - “Sono le prime partite, bisogna dare tempo a Mancini. La Nazionale non può essere giudicata subito, c’erano dei problemi prima e ci saranno anche adesso. Le colpe non erano di Ventura e non saranno di Mancini”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’agente Matteo Materazzi. Alla Juve, per ora,...

A tu per tu

...con D’Amico 11.09 - Marco Borriello riparte dall’UD Ibiza. “Una scelta di vita e di progetto. È stata un’intuizione felice. Sono contento di vedere Marco felice. Ho notato grande forza di progettare da parte del presidente, che vuole far diventare l’UD Ibiza uno dei club più importanti della Liga Spagnola....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy