VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Musacchio, Kessiè, Ricardo Rodriguez e André Silva. Quale nuovo acquisto del Milan vi piace di più?
  Mateo Musacchio
  Franck Yannick Kessié
  Ricardo Rodriguez
  André Silva

TMW Mob
A tu per tu

...con Foggia

"Parma, situazione all'italiana: Manenti prende in giro chi vive con poco. Vi racconto la mia scuola, dove c'è il calcio vero. E in futuro mi vedo ds. Serie B, lotta sino alla fine..."
08.03.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 22316 volte
© foto di Federico Gaetano

È l'argomento del momento. Intanto oggi, il Parma scenderà in campo. Contro l'Atalanta. Una situazione particolare, con dipendenti e calciatori che da tempo non percepiscono lo stipendio. "Una situazione, come ha detto Zamparini, all'italiana", dice a TuttoMercatoWeb l'ex attaccante di - tra le altre - Lazio e Sampdoria, Pasquale Foggia. Foggia che oggi si dedica al calcio vero, quello pulito. Una scuola calcio, a Napoli.

Quella del Parma è una situazione incredibile.
"È assurdo vendere una società ad un euro a chi ha poche potenzialità. Bisognerebbe essere più rigidi, mi rifaccio al caso dell'Inghilterra. Quando c'è un cambio di società, i controlli sono drastici. Ma il primo pensiero va ai dipendenti, che guadagnano 1200 euro al mese. Il vero dramma è quello. Spero che Manenti non sia un bluff, ma ci credo poco: dice sempre le stesse cose. Ma la cosa drammatica è che sta prendendo in giro le persone che vivono con poco o niente".

Ha avuto modo di sentire qualche giocatore del Parma in questi giorni?
"Conosco Palladino, Lucarelli, Nocerino, Mirante e Gobbi. Mi dispiace, è una situazione imbarazzante. Qualcuno l'ho sentito, ma preferisce parlare di altro. Mi rendo conto che è una situazione brutta da vivere, grottesca. Dispiace, purtroppo il calcio italiano non ne esce bene".

E lei invece, cosa fa?
"Mi sto dedicando al calcio vero, alla mia scuola calcio. Voglio dare importanza a dei valori, per insegnare ai ragazzi la vera cultura dello sport, che parte dalla passione".

E arriva qualche soddisfazione...
"Sì. È vero. Gennaro Valentino, Nazionale Dilettanti andrà a fare il Torneo Arco di Trento. Un orgoglio e un punto di partenza per tutti. Non abbiamo prima squadra, solo una scuola calcio. E per noi è una soddisfazione, così come lo è per il ragazzo. Ogni anno diamo dei ragazzi a delle squadre professionistiche, ci piace lavorare sull'importanza delle regole, del rispetto reciproco. La mia scuola calcio è fondata in un quartiere a rischio a Napoli, la soddisfazione più grande è che nel mio quartiere ci sono persone che vengono sia dalla Napoli Bene che dal mio quartiere".

Stasera il Napoli sfida l'Inter.
"Spero finisca bene per il Napoli. C'è da raggiungere il secondo posto, ma bisogna guardarsi anche dietro perché le squadre corrono. Ma sono tifoso di Mancini, è un grande allenatore. L'Inter ha grandi campioni. Spero in una bella partita e che vinca lo sport".

E la Roma?
"Era l'unica squadra che poteva impensierire la Juve. Non pensavo ci fosse un divario così importante, i bianconeri si sono dimostrati solidi e con una società forte alle spalle. Una società di un altro pianeta".

La B invece regala sempre sorprese. Il Catania, per esempio, non riesce a risalire.
"È sempre un campionato particolare, l'ho vinto con la Sampdoria arrivando sesto. È un torneo lungo, bisogna sempre cercare di sperare. Sia nelle zone alte che in quelle basse. Il Brescia, con la penalizzazione è ultimo, ma può ancora lottare. E questo fa capire che è un campionato bello, avvincente. Da vivere fino alla fine".

La rivedremo nel calcio che conta, in futuro?
"Mi sto dedicando alla scuola calcio e ho diversi progetti. La voglia c'è, ma vorrei scegliere con calma. In futuro mi vedo direttore sportivo, mi piacerebbe lavorare in un settore giovanile".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Tami 23.06 - Un'eredità pesante - quella di Tramezzani - e il mercato che si accende. Il Lugano riparte da Pier Tami. "La squadra ha smesso da poco, la pausa è stata breve. Stiamo lavorando per completare la rosa, il tempo stringe e quindi dobbiamo fare in fretta", dice il nuovo allenatore della...
Telegram

A tu per tu

...con Sannino 22.06 - "Donnarumma e il mancato rinnovo con il Milan?Un ragazzo cresciuto nel Milan, di diciotto anni, non doveva neanche pensarci. Doveva restare e basta. Ma nessuno crede più al cuore e alla maglia, avendo un agente importante come Raiola è normale che lo stesso procuratore faccia gli...

A tu per tu

...con Novellino 21.06 - "La società si sta muovendo bene, ma siamo ancora sulle verifiche. Sicuramente c'è la volontà di fare bene". Così a TuttoMercatoWeb l'allenatore dell'Avellino, Walter Novellino. Obiettivi per il prossimo anno? "Vogliamo soffrire meno dell'anno scorso. Poi strada facendo...

A tu per tu

...con Capozucca 20.06 - "Fin qui è stato protagonista il Milan, in maniera inaspettata. Mirabelli si è ben districato. Il problema Donnarumma fa passare in secondo piano tutto quello che è stato fatto, ma se valutiamo tutto il Milan ha fatto un ottimo mercato". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds del Cagliari,...

A tu per tu

...con Colomba 19.06 - "Donnarumma e il caso scoppiato al Milan? Secondo me l'errore è stato commesso in passato: quando si ha un legno grezzo non bisogna arrivare all'ultimo. Si sa benissimo come vanno le cose al giorno d'oggi, le bandiere non esistono più. La festa di Totti è la prova che la gente ha...

A tu per tu

...con Antonini 18.06 - Tiene banco il caso Donnarumma. "Io avrei firmato in bianco, il mio approccio è diverso. Il mio procuratore avrebbe potuto dirmi qualunque cosa, ma io avrei firmato. Stiamo parlando del Milan", dice a TuttoMercatoWeb l'ex difensore rossonero Luca Antonini. Critiche e tanto...

A tu per tu

...con Marino 17.06 - Caso Donnarumma al Milan. Nessuna voglia di rinnovare, un futuro tutto da scrivere. "Me l'aspettavo, il proprietario del cartellino è Donnarumma mica il Milan: quando arrivi ad un anno della scadenza, che poi sono sei mesi perché a gennaio puoi firmare per un'altra squadra, sei praticamente...

A tu per tu

...con Di Carlo 16.06 - "È stata un'esperienza positiva, centonove punti in un anno e mezzo non sono bastati per arrivare al sogno serie A. Ma il lavoro svolto è stato positivo". Così a TuttoMercatoWeb Domenico Di Carlo sulla sua esperienza allo Spezia che si è da poco conclusa ufficialmente. Rimane...

A tu per tu

...con Tesser 15.06 - La promozione in serie B, ora le meritate vacanze. Poi per la Cremonese sarà tempo di dedicarsi al campionato che verrà. "Abbiamo cominciato a fare le prime osservazioni già la settimana dopo la promozione, ora pensiamo ai noi e sarà compito del direttore mentre io vado in vacanza...

A tu per tu

...con Colantuono 14.06 - "Il mercato del Milan? Le premesse sono importanti, sono arrivati giocatori di livello. Il Milan ha giocato d'anticipo, direi molto bene". Così a TuttoMercatoWeb l'ex allenatore di - tra le altre - Atalanta, Udinese e Bari, Stefano Colantuono approva il calciomercato rossonero. Ora...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.