HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A: quale di questi attaccanti vi ha deluso di più?
  Giovanni Simeone
  Edin Dzeko
  Arkadiusz Milik
  Patrik Schick
  Marko Pjaca
  Paulo Dybala
  Duvan Zapata
  Keita Balde Diao
  Simone Zaza

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Foschi

“Juve, perdere lo Scudetto non sarebbe vergogna. Allegri va confermato. Italia, il ct sia federale. Cesena, c’e da soffrire. Batto il Frosinone anche per il Palermo. Che ricordi il travaso di Venezia...”
27.04.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 7667 volte
© foto di Chiara Biondini

“La Roma ha un buon allenatore e un buon organico, ma il Liverpool ha dei campioni e può anche vincere la Champions League”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cesena, Rino Foschi.

Serie A: che lotta Juve-Napoli...
“Un discorso particolare, apertissimo. Il Napoli esprime il calcio migliore, non scopriamo certo niente di nuovo. La Juve ha qualche acciacco, vedi Dybala e Higuain oppure Chiellini. Il campionato si è riaperto con la vittoria del Napoli che è stata meritata. Il calcio è imprevedibile, la prestazione degli azzurri contro la Juventus mi fa pensare che la lotta sarà aperta fino alla fine. La Juve vince da anni, gioca tante partite ogni anno. Lottare fino alla fine o magari perdere lo Scudetto, comunque, non è una vergogna”.

Probabilmente Allegri si gioca la panchina in base al risultato finale.
“Sta facendo bene. È andato fuori dalla Champions League nel modo che hanno visto tutti. La conferma se la merita per quello che ha fatto in questi anni. Se rimane o andrà via è già stato deciso”.

Panchina Italia: Ancelotti o Mancini?
“Sono due amici, faccio fatica a scegliere. Hanno fatto bene entrambi. Chi va in Nazionale deve essere un ct federale e cominciare un lavoro. Non può andare un allenatore che magari tra due anni va da un’altra parte. L’allenatore dovrà essere il tecnico della Federazione. La Nazionale deve cominciare un lavoro capillare basato sui giovani che deve durare negli anni. Chi andrà in azzurro dovrà sentirsi un federale per un ciclo importante e duraturo”.

A propósito di giovani. Con lei si è consacrato Caldara. Pronto per la Juve?
“È pronto. Forse la Juve ne avrebbe avuto bisogno già quest’anno. All’Atalanta sta facendo molto bene, nel ruolo è uno dei più promettenti. È da Juve”.

E il suo Cesena, direttore?
“C’è da soffrire... Abbiamo difficoltà a trecentosessanta gradi. Superiamo quelle del campo e poi si vedrà”.

La partita contro il Frosinone è uno scontro di fuoco...
“Sono tutte partite importanti. Il nostro obiettivo è la salvezza, abbiamo le carte in regola per affrontare il Frosinone e fare risultato pieno, che magari andrà a favore anche del nostro Palermo (sorride, ndr)”.

Promozione in A: su chi punta?
“Il Parma sta bene, il Frosinone magari meno. Il Palermo però ha tutte le carte in regola per la promozione diretta, al di là di certe scelte che sono state fatte e non condivido. Stimo molto Tedino, è una persona vera che ha fatto un salto importante in una piazza importante. È arrivato un tattico (Bucchioni, ndr): se c’è l’ok del mister va bene perché di quello che fa Tedino mi fido, se è una cosa forzata no”.

Stasera c’è Venezia-Palermo. Anni fa lei fu autore di tantissimi trasferimenti dagli arancioneroverdi al Palermo acquistato da Zamparini...
“Mi viene in mente un travaso memorabile che non ripeterò per tutta la mia vita. Più che mia sarà la partita di Zamparini, che ha fatto grande il Venezia prima del Palermo. Fu un travaso di settanta giocatori in venti giorni: non so come spiegare come ho fatto perché non so se sarei in grado di farlo ancora. Davvero, è stato qualcosa di inspiegabile. E in quel periodo andare a Palermo era un punto interrogativo, perché non era il Palermo di oggi. Con orgoglio dico che è stato fatto qualcosa di irripetibile”.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Salerno 18.11 - “Gennaio sarà un mercato dove qualche squadra cercherà di rinforzarsi, l’Inter per esempio sta individuando tanti profili giovani di grande valore”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo di - tra le altre - Cagliari e Palermo, Nicola Salerno. In campionato la storia sembra...

A tu per tu

...con Di Carlo 17.11 - Carico e con tanta voglia di fare un’impresa. Il Chievo e Mimmo Di Carlo hanno in comune la voglia di riscatto. “Torno a casa mia, al Chievo sono stato quattro anni e abbiamo fatto insieme un percorso di crescita umano e professionale importante”, dice a TuttoMercatoWeb il nuovo allenatore...

A tu per tu

...con Angella 16.11 - “Ho avuto un infortunio ma ora è passato, sono carico è motivato per fare bene da qui alla fine. La prima impressione è positiva, il calcio belga a livello di qualità e intensità mi ha dato buone indicazioni. È un po’ all’inglese”. Così a TuttoMercatoWeb il difensore di proprietà...

A tu per tu

...con Bjelica 15.11 - “Sono contento, davvero. Stiamo giocando bene in Europa e siamo primi in campionato con otto punti di vantaggio. Non potrebbe andare meglio”. Così a TuttoMercatoWeb l’allenatore della Dinamo Zagabria, Nenad Bjelica. Insomma, il momento è positivo. “Tutto procede nel migliore...

A tu per tu

...con Accardi 14.11 - “Se Ventura davvero ha preso la buonuscita siamo alla follia, mi auguro che ciò non sia avvenuto davvero. È un allenatore che non fa più parte di una logica di calcio come quella del Chievo, eppure mi sembrava il tecnico ideale”. Così a TuttoMercatoWeb Beppe Accardi a proposito dell’addio...

A tu per tu

...con Corini 13.11 - Bel gioco e risultati. Per il Brescia di Eugenio Corini è una settimana felice dopo il 4-2 all’Hellas Verona. “Era una prova importante contro una delle favorite per la vittoria del campionato. Aver vinto è stato un bel segnale, la squadra è stata costruita con dei valori e con i...

A tu per tu

...con Caliendo 12.11 - “CR7 è servito ad accendere quell’attenzione che si era spenta nei confronti del calcio italiano. Un’iniezione di grandissimo impatto mediatico, che ci ha riportato ai livelli del calcio mondiale”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Antonio Caliendo. Il calcio italiano,...

A tu per tu

...con Foschi 11.11 - Scontro al vertice in Serie B. Palermo-Pescara per la testa della classifica. “Siamo arrivati all’undicesima di campionato con una media punti incedibile. Ci piacerebbe continuare questa corsa nell’alta classifica. È una partita difficilissima, uno scontro diretto ma riferito a questo...

A tu per tu

...con Canovi 10.11 - “Juric si gioca la panchina? Una storia già vista”. Così a Tuttomercatoweb l’avvocato Dario Canovi sul momento del Genoa. La partita non è delle più abbordabili: i rossoblu sfidano il Napoli. “Temo che il Genoa non abbia molte speranze di fare risultato contro il Napoli. Incontrare...

A tu per tu

...con Spinelli 09.11 - “È finito, nessuna possibilità di ripensarci. Davvero, diciamo basta”. Così a TuttoMercatoWeb Aldo Spinelli si congeda da Livorno. Ultimo posto in classifica, situazione poco felice. Presidente, perché questa scelta? “Siamo stanchi. Molto stanchi. Abbiamo sprecato tante energie...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy