HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A 2017/18: chi è stato il migliore?
  Ciro Immobile
  Mauro Icardi
  Kalidou Koulibaly
  Milan Skriniar
  Allan
  Bryan Cristante
  Sergej Milinkovic-Savic
  Douglas Costa
  Alisson
  Paulo Dybala

A tu per tu

...con Foschi

"Bonucci? Non era un simbolo della Juve. Troppi investimenti, può essere pericoloso. Fiorentina piazza esigente, ai Della Valle tante critiche. E il mio Cesena vuole sopravvivere..."
16.07.2017 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 15802 volte
© foto di Federico Gaetano

"Bonucci al Milan? Non era un simbolo della Juventus, è diventato un giocatore importante per la squadra e anche per la Nazionale. Tutte caratteristiche importanti, ma non era una bandiera bianconera". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds di - tra le altre - Verona e Palermo, Rino Foschi, oggi al Cesena.

Chi ha fatto l'affare?
"Non è che Bonucci avesse la maglia della Juve cucita addosso, è un grande professionista e ha colto un'opportunità che forse non gli sarebbe mai capitata. L'affare lo hanno fatto tutti: lui e anche la Juve. Visto quanto ha speso non so se ha vinto il Milan, con tutto il rispetto che ho per il giocatore...".

In che senso, direttore?
"Leggo di ingaggi che non so dove andremo a finire. Se dovessero venire meno gli investitori stranieri sorgerebbero dei problemi. In Italia non siamo mai stati pronti ad ammortare costi così importanti. Spendere cifre elevate può essere pericoloso, l'Italia con tutta la crisi non è pronta per ammortamenti di questo genere. Tra americani, cinesi e giapponesi che io non condivido molto nel calcio ci sono stati investimenti importanti. Va bene per il momento che esalta tutti. Ma se vanno via?".

Chi per il dopo Bonucci?
"Caldara è un giocatore molto bravo, l'anno scorso si è riproposto in serie A in maniera importante. Con la cessione di Bonucci potrebbe andare alla Juve un anno prima, è già pronto. Poi c'è Barzagli che è una certezza. Comunque se la Juve ha ceduto Bonucci, ha già pronta l'alternativa".

Gli altri protagonisti del mercato?
"Si sono mossi i nuovi investitori, anche in modo violento. Il Napoli ha già un buon organico, è pronto a ripetersi. Si è indebolita un po' la Lazio, mentre l'Inter si muove con grande intelligenza. E la Juventus è attenta".

E la Fiorentina?
"Sta succedendo qualcosa di particolare. È una piazza difficile, esigente. Ai Della Valle certe contestazioni danno fastidio, questo tira e molla potrebbe anche spezzarsi. In questo momento la Fiorentina sta facendo un mercato per rinnovarsi. Il tifo viola è caloroso, ma anche molto esigente".

Il suo Cesena?
"Dobbiamo sopravvivere. È il nostro quinto anno, l'intenzione è di salvare la pelle. Non abbiamo un programma solo di campo, ma anche di fare un organico giovane. Non possiamo investire, ma vogliamo divertire il pubblico e vivere di valorizzazioni".

Il prossimo anno una serie B che promette spettacolo.
"Ci sono tante squadre attrezzate. Se guardiamo il campo ora confondiamo tutto. Le squadre retrocesse hanno un paracadute enorme, che fa paura. Le squadre pericolose sono Pescara, Frosinone e Palermo - che è la quinta città d'Italia e se dai gioia le prime domeniche può fare cose importante -. Quest'anno ci sono tante squadre, guardate anche il Venezia di Tacopina che è una neopromossa e deve lavorare in maniera intelligente oppure la Cremonese che può diventare molto forte".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Stroppa 24.05 - “È stata una stagione bella, importante. Da una situazione all’altra non abbiamo mai mollato, portando a casa un campionato importante. Giocare bene e non vincere da fastidio, noi abbiamo giocato e fatto bene”. Così a TuttoMercatoWeb l’allenatore del Foggia Giovanni Stroppa traccia...

A tu per tu

...con Gerolin 23.05 - “Il bilancio non può sicuramente essere positivo, abbiamo raddrizzato la barca soltanto alla fine. Undici sconfitte consecutive ci dicono che abbiamo sbagliato qualcosa, avremmo dovuto prestare più attenzione”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo dell’Udinese, Manuel Gerolin. Numeri...

A tu per tu

...con Sorrentino 22.05 - Una stagione faticosa, difficile. Ma alla fine ciò che conta è il risultato. E anche quest’anno il Chievo Verona ha portato a casa la salvezza. Uno dei protagonisti della permanenza del Chievo in Serie A è stato ancora una volta Stefano Sorrentino. Una certezza tra i pali. Esperienza...

A tu per tu

...con Salerno 21.05 - “Ho sempre ammirato Buffon, un portiere fuori dal comune. Psg? Credo che smetterà”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo di - tra le altre - Leeds, Watford, Cagliari e Palermo, Nicola Salerno. Scudetto alla Juve: cosa è mancato al Napoli? “Il gap si è abbassato. Il Napoli...

A tu per tu

...con Tesser 20.05 - “Siamo arrivati fino all’ultima giornata per decidere la salvezza, questo è un segnale nell’interesse del campionato”. Così a TuttoMercatoWeb Attilio Tesser a proposito della giornata di oggi che sancirà gli ultimi verdetti della serie A. Sulla carta per il Crotone è assai complicata... “Chiaro,...

A tu per tu

...con Galli 19.05 - “Mancini mi piace, con me si sfonda una porta aperta. È uno dei tecnici più adatti alla Nazionale”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Beppe Galli a proposito del nuovo allenatore della Nazionale Italiana. Come far partire il nuovo ciclo azzurro? “Dando più fiducia ai giovani. Facendoli...

A tu per tu

...con Perinetti 18.05 - “Per noi è stato un campionato dove siamo stati protagonisti di un’impresa. L’inizio è stato difficile, bravo Ballardini a svegliare i ragazzi e brava la società ad averlo messo nelle giuste condizioni”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore generale del Genoa, Giorgio Perinetti a proposito...

A tu per tu

...con Ursino 17.05 - Missione impossibile, a caccia di un’altra impresa. Perché al Crotone le cose facili non vanno di moda. La sfida al Napoli per ottenere la salvezza e scrivere un’altra pagina di storia. La squadra di Zenga ci proverà. “Dobbiamo fare il nostro dovere, poi vedremo alla fine che cosa...

A tu per tu

...con Sannino 16.05 - “Sarri e lo scudetto del Napoli perso in hotel a Firenze? Quando c’è un campionato e si conoscono già le date devi mettere in preventivo che puoi giocare prima o dopo un’altra squadra in lotta per i tuoi stessi obiettivi”. Cosi a TuttoMercatoWeb Giuseppe Sannino a proposito della...

A tu per tu

...con Vagnati  15.05 - “Rischiamo ancora in tanti, ognuno deve giocare per ottenere un risultato positivo e quindi la vittoria. Chi ha qualche punto in meno è messo peggio. Noi dobbiamo scendere in campo senza pensare al Crotone, al Cagliari o ad altre squadre. Ad inizio anno avremmo firmato per giocarci...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy