Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

...con Giorgio Perinetti

...con Giorgio PerinettiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Vincenzo Blandino
mercoledì 22 luglio 2020 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo
“Juve, avanti con Sarri.Inter, servono calciatori di personalità. Eriksen può partire. Milan, Ibra decisivo per tutti. Pioli? Conferma meritata. Samp, Ranieri uomo per tutte le stagioni“

“Il campionato è strano, la sosta è stata lunga. Il cammino della Juve è stato comunque regolare”. Così a TuttoMercatoWeb Giorgio Perinetti sulla Juventus che con la vittoria ottenuta ai danni della Lazio ha messo un’ipoteca sullo Scudetto.

Sarri è stato spesso in discussione.
“Basta una flessione che anche un pareggio alla Juve, abituata a vincere, porta a valutare tutto. Penso che la Juventus comunque ripartirà ancora con Sarri. La Champions sarà oggetto di valutazione, ma salvo sorprese Sarri sarà ancora l’allenatore della Juve”.

Che è successo all’Inter?
“Qualche infortunio di troppo tra cui quello di Handanovic nel momento più importante. Ma tutto sommato l’annata è positiva”.

Cosa serve ai nerazzurri?
“Giocatori di spessore che abbiano personalità da trasmettere agli altri. Bisogna avere interpreti che sappiano indossare la maglia dell’Inter”.

Eriksen è un flop?
“Mi sembra che non si sia calato nella realtà e nel contesto. È un ibrido. Se non risultasse idoneo ai programmi potrebbe anche portare una plusvalenza nelle casse nerazzurre”.

Direttore, e il Milan? Sembra saltato l’arrivo di Rangnick...
“Il Milan sembrava verso un cambiamento culturale con Rangnick. Le grandi prestazioni di Pioli hanno portato la proprietà a far convivere i due. Rangnick non ha accettato. E Pioli rimane, meritatamente, sulla panchina rossonera. È una mossa sorprendentemente ma la conferma è meritata”.

Oggi tra le partite spicca il derby di Genova.
“Una partita sentita. Con i tifosi in attesa di una soddisfazione. L’annata per entrambe è stata contraddittoria. La vittoria del Genoa sul Lecce è stata determinante, il calcio però regala tante sorprese”.

Ranieri è una certezza.
“L’ho lanciato a Napoli, continua sempre a migliorare. Quando la Samp ha cambiato ho detto a Ferrero che Ranieri è l’uomo per tutte le stagioni”.

Il Lecce ha giocato a testa alta per la salvezza.
“Liverani ha scelto la strada del gioco. Se l’è giocata con autorità. Può togliersi grandi soddisfazioni. E comunque ha ancora delle carte da giocarsi”.

Il suo ex Bari oggi si gioca la Serie B.
“Sono arrivate in fondo le due favorite. Il Bari ha faticato contro Ternana e Carrarese. Contro la Reggiana sarà una partita tutta da vivere. Tutto può accadere. Il progetto biancorosso è basato su una società solida”.

Direttore, il suo nome è stato accostato al Catanzaro...
“Ho conosciuto il Presidente Noto ma non si è mai parlato di sviluppi che possano coinvolgermi. Ho avuto diversi contatti, spero di rientrare il prima possibile”.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000