VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
A tu per tu

...con Gomez

"Vicino alla Fiorentina, il Metalist ha detto no: ma a giugno voglio tornare in Italia. Se consiglio l'Ucraina? Non parlerò mai male del mio club, ma la mia famiglia qui non sta bene. Maxi Lopez, dimostra chi sei. Icardi, devi crescere"
16.02.2014 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 16170 volte
© foto di Federico De Luca

Viola mancato. Papu Gomez ha sfiorato, accarezzato la Fiorentina nel mercato di gennaio. E invece no, niente da fare. Il Metalist si è opposto alla cessione in prestito. Così ancora quattro mesi in Ucraina, poi Gomez lascerà la sua attuale squadra e ritornerà a giocare nel calcio che conta. "La mia idea non è cambiata, io e la mia famiglia vogliamo tornare a vivere in Italia. E io ho voglia di tornare a giocare in serie A", ammette Gomez a TuttoMercatoWeb.

Qualche mese e poi finirà il campionato. Lascerà l'Ucraina, no?
"Mi sto trovando comunque bene. Stiamo facendo il ritiro, manca poco all'inizio del campionato. Dobbiamo giocare da marzo a maggio al massimo, tra qualche mese finirà il campionato. Poi valuterò insieme al mio procuratore e al Metalist le offerte".

A gennaio poteva andare alla Fiorentina...
"Sono stato vicino alla Fiorentina, ma il Metalist non mi ha voluto cedere in prestito. Ho parlato con Pradè, mi ha detto che mi voleva. Questo mi ha fatto piacere. Ma poi la società ha detto di non volermi cedere in prestito. Vedremo a giugno cosa accadrà. Ora voglio fare un grande campionato con il Metalist, poi vediamo. Il mio pensiero però non è cambiato: voglio tornare in Italia".

Si può dire che la Fiorentina è la sua squadra preferita per giugno?
"Firenze è una bella città. Nella Fiorentina c'è Montella che mi conosce bene e sarebbe un motivo in più per andare. Io andrei con molto piacere. Ma chi mi vuole deve pagare la cifra che chiede il Metalist, sei-sette milioni per pagare il cartellino. La Fiorentina è una grande squadra, chiunque vorrebbe vestire viola".

Col senno di poi consiglierebbe ai suoi colleghi di andare al Metalist?
"Io ho scelto di venire qui perché avrei giocato le Coppe, poi però la squadra è stata eliminata per un problema precedente. Qui pagano molto bene. Ognuno decide ciò che vuole. Il mio problema non è il Metalist, ma la mia famiglia non si trova bene, voglio ritornare in Italia. Ma mai parlerò male del Metalist".

E il suo Catania, si salverà? Intanto è tornato Maran.
"Sono contento del suo ritorno, è un grande mister, gli auguro tutto il bene del mondo. Si a lui che al preparatore atletico De Bellis. La colpa non è di Maran. Parlo sempre con tutti i ragazzi argentini del Catania, credono nella salvezza: sarà dura, ma alla fine ce la faranno. Glielo auguro".

Cosa è successo ai rossoazzurri?
"Non serve che parli male di qualcuno: società, staff tecnico o calciatori. Ora è importante che tutti insieme provino a fare il loro meglio per il Catania, per salvarlo. Poi a luglio sicuramente ci sarà qualche cambiamento: sono state fatte tante cose male, non so di chi sia la colpa. Il presidente è un uomo intelligente, che saprà cambiare e mettere a posto le cose quando sarà il momento".

Maxi Lopez intanto ha cambiato aria ed è andato alla Sampdoria.
"Maxi è un grande calciatore, spero che tutti vedano il giocatore che s'è visto a Catania tre anni fa. La sua vita privata non è un problema mio, voglio che giochi tranquillo e sia felice in campo. Con Mihajlovic, che lo conosce, farà molto bene".

Icardi invece, all'Inter, a parte il gol di ieri, va a corrente alternata.
"Gli manca tanto per essere un top player. È distratto, deve migliorare tanto. Ha avuto tanti infortuni, ma deve migliorare e pensare solo al calcio. Giocare nell'Inter è difficile, davanti ha grandi campioni e lui deve imparare dai vari Samuel, Milito e Zanetti. Solo così potrà diventare un giocatore importante".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Canovi 28.05 - "Come amante del calcio dico che la fine del rapporto Totti-Roma è un grande dolore. Francesco è uno dei grandi del calcio che non vedremo più: l'ho sempre considerato uno dei migliori degli ultimi vent'anni. Non è andato in altre squadre solo per amore della Roma, perché ha ricevuto...
Telegram

A tu per tu

...con Di Somma 27.05 - "C'è grande fiducia. Un'aria positiva, di tranquillità ed entusiasmo. Normale che sia così. Siamo una neopromossa e ci troviamo a disputare i playoff per andare in serie A, tanta roba". Così a TuttoMercatoWeb il dg del Benevento, Salvatore Di Somma in vista della partita contro il...

A tu per tu

...con Caravello 26.05 - "Sarà un gran bel mercato: le due milanesi si stanno muovendo e completeranno le rose con colpi importantissimi per competere per un posto in Champions. Napoli e Roma cercheranno di non indebolirsi per rimanere competitivi e poi c'è la Juve che farà operazioni di completamento per...

A tu per tu

...con Calori 25.05 - Trentatré punti e il miglior attacco della B nel girone di ritorno e una rimonta sognata, sfiorata. Ma non centrata. L'annata del Trapani è da ricordare: una prima parte con la coppia Sensibile-Cosmi da dimenticare; poi una cavalcata ai limiti dell'incredibile con il duo Salvatori-Calori....

A tu per tu

...con Carli 24.05 - "Cercheremo di coronare un sogno: salvarci per il terzo anno di fila. Il destino è nelle nostre mani e quando è così devi andare con entusiasmo e tirare una riga sul passato. Il nostro destino dipende da noi". Cosi a TuttoMercatoWeb il dg dell'Empoli, Marcello Carli, in vista della...

A tu per tu

...con Ballardini 23.05 - "La Juventus ha tanti meriti: la società, l'indirizzo che danno ai giocatori, la mentalità. Tutte queste componenti quindi società, serietà e competenza portano la Juve ad essere nettamente il club migliore nel nostro panorama". Cosi a TuttoMercatoWeb Davide Ballardini elogia la Juventus...

A tu per tu

...con Novellino 22.05 - Obiettivo raggiunto per l'Avellino. E ora è tempo di programmare la prossima stagione. "Sono arrivato che eravamo a sei punti dai playout, è stata una rincorsa straordinaria. Ringrazio i ragazzi che mi hanno inseguito, non è stato facile perché dopo la partita contro il Perugia pensavamo...

A tu per tu

...con Iachini 21.05 - "Il campionato? C'è stata la conferma del Napoli e della Lazio, poi la sorpresa Atalanta. Juve e Roma invece hanno fatto il campionato che ci si aspettava. I bianconeri hanno dimostrato di essere i più forti". Cosi a TuttoMercatoWeb l'ex allenatore di - tra le altre - Palermo e Udinese,...

A tu per tu

...con Bojinov 20.05 - "Mi sto adattando, non è facile perché sono in una realtà difficile da vivere e per giocare. Il calcio cinese sta cominciando a trasformarsi piano piano, ci vuole pazienza e tempo. La mia squadra è in seconda divisione, esiste da quattro anni ma stanno costruendo un progetto". Parla...

A tu per tu

...con Salerno 19.05 - Walter Mazzari e il Watford, è addio. Questione di feeling. "Non credo che l'esonero sia dovuto ai problemi di lingua, Mazzari ha raggiunto l'obiettivo cioè mantenere la categoria che è fondamentale per una piazza come il Watford", dice a TuttoMercatoWeb l'ex ds del club inglese,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.