HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Iachini

“Contro il Milan serve la partita perfetta. Gattuso, la gavetta aiuta. Impegno diverso tra Juve e Napoli? Barzellette. Ai napoletani venduti diecimila biglietti! Rigori, pali e traverse: che sfortuna! Futuro? Buon rapporto, ma prima salviamoci”
08.04.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 6553 volte
© foto di Federico Gaetano

“Quella contro il Napoli è stata una partita dispendiosa, a Verona abbiamo giocato in nove. Ora affrontiamo una squadra molto forte, il Milan è stato costruito in estate con giocatori molto importanti e di grande personalità: è un avversario tosto”. Così a TuttoMercatoWeb l’allenatore del Sassuolo, Beppe Iachini, presenta la partita di questa sera contro il Milan di Gattuso.

Da quando è arrivato Gattuso il Milan ha cominciato a marciare positivamente.
“Ha dato un’impronta importante a livello tattico e di mentalità. Bisognerà fare la partita perfetta”.

Lei qualche anno fa subentrò proprio a Gattuso, a Palermo. Si aspettava questa crescita da allenatore?
“Che avesse le caratteristiche per fare l’allenatore si, lo immaginavo. In una piazza come Palermo, con un presidente esigente su tutti gli aspetti, quando i conti non tornano ci possono essere delle difficoltà. A Pisa però Gattuso ha fatto un ottimo lavoro e lo sta facendo anche al Milan. Ha trasformato la squadra sul piano delle energie. E poi ha fatto la gavetta, che serve sempre quando fai il salto in una squadra importante”.

Come si ferma il Milan?
“Ha dimostrato di essere una squadra forte e organizzata. In estate hanno speso tanto per giocatori molto importanti. Il Milan è una squadra che gioca con lo spirito giusto. Dovremo fare la partita perfetta senza sbagliare niente”.

Per voi una stagione altalenante. E contro le grandi, a parte la Juve, avete sempre fatto partite importanti.
“Contro la Juventus eravamo partiti bene, ma è stata una giornata storta. Per il resto siamo stati in partita con tutti. A volte non abbiamo concretizzato: rigori sbagliati, pali e traverse. Non siamo stati bravi a concretizzare quanto prodotto”.

Da allenatore quanto le hanno dato fastidio le affermazioni di qualche addetto ai lavori secondo cui vi siete scansati contro la Juve e vi siete impegnati contro il Napoli?
“Queste sono barzellette. La nostra società è molto seria, il nostro presidente è una persona corretta, basti pensare che ha venduto oltre diecimila biglietti ai napoletani. C’erano quasi più tifosi del Napoli che nostri, è brutto dirlo ma abbiamo giocato quasi fuori casa. Se non fosse intervenuto l’Osservatorio sarebbero stati venduti anche più biglietti. La società ha fatto il massimo per accogliere i napoletani, poi in campo è un’altra storia e ce la giochiamo contro tutti. Contro la Juve ci è girato tutto male. Questa è una barzelletta che si smonta da sola. Se avessimo voluto penalizzare il Napoli avremmo dato mille biglietti e non diecimila. A noi servivano i punti e basta”.

Nelle ultime settimane per il Sassuolo sono tornati i risultati...
“Quando sono arrivato i ragazzi hanno dato grande disponibilità. Cinque partite, dieci punti. L’impatto è stato positivo. In altre partite abbiamo creato tanto e raccolto meno. Ora stiamo avendo una buona media, per come abbiamo giocato però avremmo potuto avere quattro-cinque punti in più”.

Lavorate già anche per il futuro?
“Siamo tutti concentrati per cercare di arrivare ad un traguardo importante. Rispetto allo scorso campionato ci sono più squadre che sono in lotta per la salvezza, la media si è alzata. Dobbiamo rimanere concentrati”.

Mister, resta a Sassuolo il prossimo anno?
“Con la società c’è un ottimo rapporto. Questi discorsi li faremo alla fine. Oggi conta solo raggiungere l’obiettivo”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Budan 23.01 - “Higuain ha qualche anno in più rispetto all’esperienza con Sarri a Napoli, ma con il tecnico toscano è diventato un uomo mercato da cento milioni. Al Chelsea ritroverà il feeling con il suo ex allenatore”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex attaccante di - tra le altre - Parma e Palermo,...

A tu per tu

...con Angella 22.01 - Un gol che sa di ciliegina sulla torta ad un momento positivo dopo qualche problema. Gabriele Angella ha timbrato il cartellino regalando la vittoria allo Charleroi. “Ho fatto il gol vittoria. È ancora più bello dopo un anno tribolato a Udine. Allo Charleroi mi si è aperto un mondo,...

A tu per tu

...con Angelozzi 21.01 - “Fino a fine anno non cediamo nessuno. Poi a fine stagione tireremo le somme”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo dello Spezia, Guido Angelozzi blinda i calciatori della sua squadra. Ricci al centro del mercato. Blindato anche lui? “È richiesto, ma rimarrà. Lui come...

A tu per tu

...con D’Anna 20.01 - “Higuain al Chelsea e Piatek al Milan? Sono due giocatori di altissimo livello. Personalmente avrei preferito tenere Higuain per quello che ha dimostrato. Piatek ha avuto un exploit incredibile ma è ancora da verificare perché al Milan pressioni e obiettivi sono diversi”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Bonato 19.01 - “L’Inter ha avuto un inizio difficile, poi ha trovato la quadratura. Il terzo posto è abbastanza consolidato, rimane l’amarezza dell’eliminazione dalla Champions”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale del Sassuolo, Nereo Bonato. Per il Sassuolo una partenza importante,...

A tu per tu

...con Caravello 18.01 - “Higuain ormai vicino al Chelsea? Dopo sei mesi è una storia che non finirebbe bene lo stesso perché il rendimento non è stato positivo. Da quando Higuain è andato via da Napoli, il feeling con Sarri è rimasto intatto. È un’operazione che conviene a tutti: alla Juve, al Milan che...

A tu per tu

...con Ujkani 17.01 - Voglia di tornare protagonista. Samir Ujkani scalpita, in attesa di ritrovare la scena tra i pali. “Non sono contento, perché non sto giocando. E la situazione della squadra è negativa. Abbiamo bisogno di un miracolo per salvarci. A livello individuale non sta andando bene, ero arrivato...

A tu per tu

...con Amelia 16.01 - Supercoppa negli Emirati Arabi, a Gedda. In campo oggi Milan e Juventus. “Il fatto che all’estero il nostro calcio abbia ancora un appeal importante e ci siano nazioni interessate ad ospitare una finale tra due club blasonati della Serie A è positivo. Ma non si deve mai dimenticare...

A tu per tu

...con Nani 15.01 - “Ho visto giocare il Chelsea, si percepisce chiaramente come il mister abbia l’esigenza di avere un calciatore che sappia attaccare la profondità e faccia un po’ il suo gioco. Deduco che non sia soddisfatto delle opzioni attualmente a disposizione visto che gioca Hazard attaccante”....

A tu per tu

...con D’Amico 14.01 - “Chi non ha bisogno si muove per giugno, gli altri invece cercano di rinforzarsi per raggiungere gli obiettivi di riferimento”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Andrea D’Amico fotografa la sessione di calciomercato in corso. Tutti a lavoro per la prossima stagione. L’Inter prova...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510