HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2018/19?
  Barcellona
  Ajax
  Liverpool
  Tottenham

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Imborgia

“Milan-Ibra, si può. Chievo, Depaoli cresciuto con Ventura... Roma, Zaniolo non parte: lui e Traoré dell’Empoli futuro di grande livello. Mancini consacrato all’Atalanta. Gasperini pronto per le big”
22.11.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 5695 volte

“Gennaio? Non mi aspetto un mercato con grandi movimenti soprattutto dalle big altrimenti non sarebbero tali. Di solito le grandi squadre a gennaio non fanno cessioni eccellenti, non sarà un mercato scoppiettante. Chi può avere bisogno di fare qualche movimento in più perché ha avuto una serie di infortuni potrebbe essere il Milan, un po’ per le defezioni e un po’ per la classifica”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Antonio Imborgia in vista della sessione di calciomercato di gennaio.

Ibra al Milan, ci crede?
“Si. Perché potrebbe essere, in questo momento, una soluzione. Non so quali siano le condizioni, ma è un orgoglioso e se va al Milan e perché sa di poter fare qualcosa di positivo e importante. Non andrebbe al Milan per fare la comparsa. Si, a Ibra in rossonero ci credo”.

Ventura e l’anno disgraziato. Dalla Nazionale al Chievo. La sua idea?
“Di Ventura e la FIGC non ne parlo perché non conosco la vicenda nei particolari. Per quanto riguarda il Chievo credo che Ventura avesse tanta voglia di rientrare. La società ha insistito e lui ha accettato. Probabilmente non era convintissima, alla fine ha scelto di andare ma credo che lui e la società non si siano trovati sui programmi. Penso che Ventura volesse un cambiamento sulle scelte di alcuni calciatori. Cambiare vuol dire rinunciare a tanti giocatori importanti per la storia del Chievo per arrivare ad una rifondazione profonda. Certo, i risultati hanno pesato ma a prescindere da questi il lavori svolto sui reparti e in particolare su Depaoli che è cresciuto in maniera esponenziale, penso sia stato positivo. Di Depaoli sentiremo parlare, è un ragazzo dal grande futuro. Al di là di questo credo che Ventura abbia scelto di non proseguire per una differenza di pensiero rispetto alla società. Il Chievo è molto conservativo anche nella scelta dei dirigenti, molti dei quali sono ex calciatori”.

La Roma potrebbe cedere Zaniolo in prestito a gennaio?
“Credo che non si muoverà. Penso che la Roma abbia fatto un’operazione fantastica perché ha portato a casa tanti milioni con la cessione di Nainggolan e l’arrivo di un calciatore di levatura internazionale. Zaniolo ha fisicità, forza e tecnica. Quando coniugherà la fase di possesso e non possesso diventerà un giocatore di grandissimo livello. La Roma lo sa. E non a caso Di Francesco lo ha schierato più di quanto si pensasse. Sono altre le cose a cui la Roma si dedicherà al mercato di gennaio, sicuramente non alla cessione di Zaniolo”.

Traoré all’Empoli è in rampa di lancio.
“È l’unico 2000 titolare nel campionato di Serie A. L’anno scorso era più in primavera che in prima squadra. Bisogna dare merito ad Andreazzoli che lo ha svezzato, preparato e messo in campo. Ci sono allenatori più predisposti nel far giocare i giovani, il fatto che Iachini lo abbia proposto titolare anche contro l’Udinese dà la misura della crescita del ragazzo. Lui come Zaniolo è la sorpresa più importante del campionato e anche in questo stiamo parlando di un calciatore di caratura internazionale”.

Mancini all’Atalanta raccoglie i frutti del progetto Gasperini.
“È una conferma. Perché già lo scorso anno aveva fatto intravedere cose importanti. La cura Gasperini, anche se difficile da digerire, sta portando i suoi frutti. Mancini è un giocatore importante, presto giocherà in una big. Il lavoro di Gasperini è davvero importante”.

Gasperini è un’idea del Milan che verrà. È pronto?
“Oggi lo vedo pronto. È andato troppo presto all’Inter. Ora è più maturo ed equilibrato. Gasperini lo vedrei bene da tutte le parti. Il tempo, lo vedo sulla mia persona, peggiora alcune cose e ne migliora tante. È pronto per il Milan, così come per qualsiasi squadra importante. All’Inter non lo era, adesso si”.

E il suo Palermo, tornerà in A?
“Si. Mentre l’anno scorso avevo qualche dubbio, credo che quest’anno possa tornare in Serie A. La squadra più o meno è quella dell’anno scorso e questo è un aspetto molto positivo perché tanti di quel gruppo conoscono la città e si sono assuefatti alle temperature palermitane. Ho la mia visione: giocare nelle isole è completamente diverso. Gli aspetti climatici sono importanti nella gestione dell’anno e del proprio corpo. Sono cresciuto nel Palermo e ho giocato nel Cagliari. È diverso rispetto a giocare a Catanzaro o Reggio Emilia. Il fatto che tanti calciatori siano a Palermo da più tempo è un vantaggio. E poi la squadra è forte”.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Struna 25.04 - “Agli Houston Dynamo è meglio di quanto mi aspettassi. La squadra va bene, i risultati sono positivi. Qui c’è grande organizzazione, mo piace moltissimo. Il gioco non e tattico come in Italia, ma divertente”. Così a TuttoMercatoWeb il difensore degli Houston Dynamo, Aljaz Struna. Recentemente...

A tu per tu

...con Caserta 24.04 - La Juve Stabia è in Serie B. Vittoria targata Fabio Caserta, allenatore e guida per la formazione stabiese. “È una soddisfazione personale, ho iniziato da poco e vincere un campionato in una piazza come Castellammare, considerato che c’erano altre squadre più attrezzate, è motivo...

A tu per tu

...con Lazaar 23.04 - “Mi aspettavo una bella esperienza, ma non così tanto come la sto vivendo. Sono tutti contenti, vorrebbero che restassi a lungo. Hanno visto il mio valore, sono contento”. Così a TuttoMercatoWeb Achraf Lazaar racconta la sua esperienza allo Sheffield. Uno sguardo al calcio italiano,...

A tu per tu

...con Fares 22.04 - “Speravamo di essere in una situazione più tranquilla, purtroppo però la penalizzazione ha influito negativamente”. Così a TuttoMercatoWeb il presidente del Foggia, Lucio Fares. Per voi una stagione tormentata. Con una situazione di instabilità in panchina. “Nel calcio succede,...

A tu per tu

...con Mangia 21.04 - “L’addio al Craiova? Una decisione presa di comune accordo. Mi sono trovato molto bene al Craiova, poi però ci siamo confrontati e abbiamo deciso che fosse la soluzione migliore per tutti”. Così a TuttoMercatoWeb Devis Mangia parla del suo addio alla squadra rumena. Perché è andato...

A tu per tu

...con Capozucca 20.04 - “L’Ajax ha meritato, ma la Juventus era in un momento di difficoltà e oltre Ronaldo c’è un altro campione come Chiellini la cui assenza si è sentita. È comunque giusto dare i meriti agli avversari”. Così a TuttoMercatoWeb il dirigente del Frosinone Stefano Capozucca commenta la debacle...

A tu per tu

...con Damiani 19.04 - ”La Juventus è arrivata nel momento decisivo in una condizione poco ottimale sul piano psicofisico. Tanti calciatori non erano al meglio. Ronaldo da solo non poteva certo vincere la partita. Kean ha avuto un’occasione importante e l’ha vanificata. L’Ajax ha messo in difficoltà una...

A tu per tu

...con Colantuono 18.04 - “La Juventus? La partita di andata si era incanalata su un binario favorevole, ma il calcio riserva sorprese. La Juve ha giocato un buon primo tempo, nella ripresa la superiorità dell’Ajax è stata notevole. Ma le assenze per i bianconeri hanno pesato, vedi Chiellini e Mandzukic”....

A tu per tu

...con Joao Santos 17.04 - “Il Napoli domani? L’Arsenal è in forma, gioca con grande intensità. Ma due gol si possono recuperare, basta fare il primo subito. E soprattutto non subire reti”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Joao Santos, tra gli altri procuratore dell’ex centrocampista del Chelsea, ex Napoli,...

A tu per tu

...con Gallo 16.04 - “Juve favorita per il risultato? Si parte da 1-1 ma dipenderà dall’approccio alla partita. La Juve non può fare l’errore di sentirsi favorita. C’è anche un precedente contro l’Arsenal che non fa ben sperare, quindi bisogna affrontare la partita con lo stesso spirito di quella di ritorno...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510