VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

A tu per tu

...con Imborgia

"Mercato, ci muoveremo. Tamas, il Milan gli cerchi una nuova sistemazione. Vicenza su Petkovic. Miracoli piace. Catania, Bari e Latina: sarete protagonisti"
07.01.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 16960 volte
© foto di Federico De Luca

Nuovo ruolo per Antonino Imborgia. Da direttore sportivo e responsabile del mercato, vice presidente. Del Varese. Ma come cambia il suo lavoro? "È uguale a tutte le altre parti dove sono stato: cambia soltanto il ruolo, ma il mio approccio con la squadra, con la società, con il posto dove lavoro, è identico", dice Imborgia a TuttoMercatoWeb.

Dunque nessun cambiamento...
"Ho sempre provato ad occuparmi molto del campo e poco di tutte le altre cose. E continuerò a farlo, perché in questo momento il Varese ha bisogno di Imborgia sul campo. E non di un Imborgia pubblico che si occupi di altro. Anche se è fuori discussione che un occhio alla gestione e ad altre situazioni bisogna darlo. Ma all'interno della struttura c'è una figura giovane come Giuseppe Daniello, che mi fa dormire sonni sereni".

Mercato: cosa farà il Varese?
"Tra quelle che sono le mie idee c'è di mezzo il mercato. Tutte le squadre possono essere migliorabili. Il Varese ha fatto venticinque punti, questi calciatori meritano il rispetto mio e della società. Purtroppo le penalizzazioni per le note vicende ci sono state. Probabile anche che per un'irregolarità amministrativa precedente al mio arrivo possa arrivare un altro punto di penalizzazione. Dovrà uscire qualche giocatore: all'interno di questo gruppo ci sono quattro-cinque ragazzi che devono andare a giocare. Devo tirar fuori dei giocatori per metterne altri. Ma anche se li prendessi senza tirare fuori nessuno, non andrei a sovrapporre nulla. La prossima settimana spero di incontrare alcuni amici tra cui il Dottor Galliani per parlare di alcune situazioni che possono riguardare Tamas e Simic che dovrebbe rimanere. Cercherò aiuto nelle persone con cui ho rapporti di un certo tipo. Tamas non ha avuto minutaggio, spero che il Milan gli possa trovare un'altra sistemazione".

Petkovic intanto, va verso Vicenza.
"Sì. Ma è un giocatore del Catania, dovrò incontrare la società rossoazzurra. Ho delle idee, ma nella prima fase sistemerò, appunto, tutti i giocatori che non sono di nostra proprietà. Superata questa prima fase di rispetto nei confronti degli altri club, ce n'è un'altra che riguarda le priorità: un difensore centrale, un terzino sinsitro e un esterno. E alla luce dell'uscita di Petkovic manca un attaccante che possa giocare con Lupoli e Neto Pereira".

Miracoli?
"Ci sono stati diversi interessamenti. È a metà con il Genoa, crediamo molto in lui e anche in Forte. Le strategie di mercato verranno condotte in accordo con la proprietà".

Blasi può andare via?
"Abbiamo quattro centrocampisti, nei quattro c'è anche lui. Prenderemo, comunque, un centrocampista".

E lo scambio con il Novara, Cristiano-Garofalo?
"Sono un fautore della condivisione: è un'operazione che sta portando avanti da qualche giorno il nostro consulente di mercato Cannella. Abbiamo autorizzato la trattativa perché andava bene al presidente e a me. Ma per quanto mi riguarda non abbiamo offerto Cristiano. È stata un'operazione messa su da Cannella, prenderemmo volentieri Garofalo e mi sembra che anche Cristiano faccia volentieri il percorso inverso. Ma non ho nessuna notizia in proposito: mi sembra di capire che il Novara non abbia mai voluto fare l'operazione".

Mercato: chi si muoverà?
"Si muoveranno le deluse di questo campionato.
La sorpresa è il Carpi, che somiglia al Como di Gentile e mio della stagione 2000/2001: una squadra costruita per salvarsi, che però è riuscita a fare di più. Sta facendo quello che non aveva fatto in precedenza. Le deluse, Catania, Bari e Latina penso che faranno molto sul mercato. Il Bari ha preso un dirigente di indiscusso valore come Razvan Zamfir, che vede, legge e annusa calcio e anche se viene da un altro paese imparerà in fretta. Il Latina ha cambiato allenatore, mentre il Catania ha cambiato allenatore e direttore sportivo: quando succedono queste cose ci si aspetta cambiamenti profondi".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Perinetti 22.01 - Momento positivo per il Genoa. Dal cambio di guida tecnica, in casa rossoblù, è tornato il sorriso. “Per Ballardini parlano le statistiche... ora abbiamo un impegno insidioso contro la Juventus, una partita che viene dopo la sosta ma i bianconeri non saranno distratti”, dice a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Mandorlini 21.01 - “L’Inter è partita bene salvo inciampare nelle ultime gare. Magari c’è stato un calo fisico, generale. E per la Roma vale lo stesso: era partita bene. La sosta però è servita a ricaricare le batterie”. Così a TuttoMercatoWeb Andrea Mandorlini fa le carte a Inter-Roma che si giocherà...

A tu per tu

...con Gasparin 20.01 - Avanti con il curatore fallimentare. Poi si vedrà. Il Vicenza è fallito. "Al Vicenza sono legato, ho vissuto dalla serie C fino alla semifinale di Coppa contro il Chelsea. Risiedo a Vicenza, sono tifoso così come lo è mio figlio. Vedere che il lavoro fatto in precedenza è stato depauperato...

A tu per tu

...con Bjelica 19.01 - “Ho preso la squadra al dodicesimo posto, siamo arrivati terzi. In questo secondo campionato abbiamo cambiato tanto la squadra, sono partiti giocatori importanti ma siamo competitivi. Oggi siamo secondi, possiamo vincere il campionato e abbiamo tutto per riuscirci”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Stellone 18.01 - “La scelta di Verdi può essere giusta perché a Bologna è protagonista, mentre a Napoli avrebbe rischiato di giocare poco perché ci sono Insigne, Mertens e Callejón. Il no deve essere visto sotto questo aspetto”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Frosinone, Roberto Stellone. E...

A tu per tu

...con Stramaccioni 17.01 - Programmazione. Parola d’ordine in casa Sparta Praga. E a guidare il nuovo progetto ceco è Andrea Stramaccioni. “È una grandissima sfida e una grandissima esperienza essere il primo allenatore straniero della storia di un club così titolato a livello internazionale. Siamo a quattro...

A tu per tu

...con Legrottaglie 16.01 - “Da qui alla fine Napoli e Juve si daranno battaglia, i bianconeri comunque rimangono favoriti per rosa ed esperienza. Sarà una lotta degna del nostro campionato”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie fotografa il campionato di serie A che riprenderà questa settimana. Il...

A tu per tu

...con Berti 15.01 - “In estate ci sarà un valzer di portieri, se Perin continua così andrà in una grande squadra. E poi occhio a Donnarumma, che potrebbe andare via dal Milan”. Così a TuttoMercatoWeb sul possibile valzer di portieri che si verificherà in estate, l’ex portiere Gianluca Berti, oggi dirigente...

A tu per tu

...con Tedesco 14.01 - “Inter e Napoli devono puntellare il proprio organico, non perché abbiano difficoltà ma per provare a raggiungere gli obiettivi prefissati. Se il Napoli vuole competere per la vittoria del campionato deve aggiungere qualche tassello. Così come l’Inter per arrivare tra le prime quattro”....

A tu per tu

...con Damiani 13.01 - "Per adesso non ci sono stati movimenti significativi. C'è stata qualche uscita, le grandi invece hanno fatto poco: si può far qualcosa per allungare la rosa. L'unico vero acquisto potrebbe essere Verdi al Napoli, con un esborso economico anche importante". Così a TuttoMercatoWeb...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.