HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Kharja

“Napoli, usa l’entusiasmo. Ma la Juve è la più forte. Genoa, svolta Ballardini. Criscito top. El Yamiq ha bisogno di tempo. Lazaar? Pensavo trovasse più spazio a Benevento. Italia, manca la qualità...”
27.03.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 10897 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

“C’era tantissima pressione sul Napoli, dopo il pareggio della Juve contro la SPAL lo stress degli azzurri si è trasformato in entusiasmo”. Così sulla lotta Scudetto parla a TuttoMercatoWeb l’ex centrocampista di - tra le altre - Roma, Genoa, Inter e Fiorentina Houssine Kharja.

Su chi punta?
“Come rosa la Juve non ha rivali. Però il Napoli non gioca le Coppe. Questi sono i mesi che la Juventus spinge e va più forte in campionato e in Champions”.

Intanto il suo ex Genoa cambia in meglio grazie a Ballardini.
“Da quando Ballardini ha preso in mano la squadra sta facendo bene. È stato l’uomo della svolta”.

Genoa che è pronto a riabbracciare Criscito.
“È un ottimo giocatore, fa la differenza. Sono sorpreso che non sia tornato in una grande squadra. Ma ha il Genoa nel cuore. È duttile, mi sarebbe piaciuto vederlo un po’ di più in Nazionale”.

A propósito del Grifone. A gennaio è arrivato El Yamiq.
“In Marocco ha grande considerazione. Bisognerà vedere come si adatterà al calcio italiano. Non è facile. Ci sono tante differenze sul piano tattico”.

Sorpreso dallo scarso utilizzo di Lazaar a Benevento?
“Achraf è un ottimo giocatore. Ha delle qualità, era migliorato anche in fase difensiva. Non so se sia una questione di testa. Ma è un bravo ragazzo. Vedendolo al Benevento pensavo potesse fare un grande campionato. Mi dispiace”.

Vista da fuori: la Nazionale Italiana deve ancora scegliere l’allenatore....
“Il calcio a livello di qualità non è più quello di una volta. Forse mancano quei due-tre giocatori di qualità che possono fare la differenza. Dalla Nazionale Italiana sono passati calciatori come Del Piero e Totti. La qualità è calata in tanti paesi”.

Il suo Marocco invece?
“Ha vinto contro la Serbia, sta facendo bene. Può dire la sua. Ha giocatori bravi, da Benatia che è uno dei migliori nel suo ruolo a vari giovani. Secondo me il Marocco al Mondiale può mettere in difficoltà tante squadre”.

E lei?
“Per ora mi limito a fare l’opinionista in tv. Io rimango sempre nell’ombra...”.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Joao Santos 15.10 - “Da quella partita contro la Svezia che non ha permesso all’Italia di andare al Mondiale ad oggi, Jorginho si è calato nella realtà della Nazionale e con Mancini c’è un grande feeling”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente del centrocampista del Chelsea e della Nazionale Italiana Jorginho,...

A tu per tu

...con Marchetti 14.10 - “Dovevamo assorbire il trauma dell’anno scorso. Quella finale contro il Verona ci ha fatto soffrire, non era facile smaltire l’essere arrivati a venti minuti dalla Serie A. In più giocare due partite con il mercato aperto non è stato positivo. Ma ora il Cittadella ha ritrovato i suoi...

A tu per tu

...con Giaretta 13.10 - “L’allenatore ha dato le dimissioni, noi non lo avremmo cambiato. Andiamo avanti con il suo assistente, in futuro potrà essere un buonissimo allenatore. È la soluzione ideale”. Così a TuttoMercatoWeb il ds del Cska Sofia, Cristiano Giaretta. Aveva contattato Cosmi? “No. Mai chiamato...

A tu per tu

...con Dellas 12.10 - “L’allenatore ha deciso di stravolgere la squadra, non si sa come si presenterà. Non ci sono più speranze di andare avanti nella competizione e quindi il Ct vorrà provare delle novità”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore della Roma, Traïanos Dellas sulla nazionale greca, che questa...

A tu per tu

...con Stellone 11.10 - “I cambi in panchina? Ormai siamo abituati, in Italia dopo sei partite se non arrivano i risultati vieni messo sulla graticola. Non è giusto, ma è così. Bisognerebbe dare tempo, soprattutto quando c’è un allenatore nuovo”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone. Il Milan ha esonerato...

A tu per tu

...con Ballardini 10.10 - “Troppe voci e qualche cambio di panchina in A? Ci può stare, se non c’è quella sintonia che va al di là dei risultati, di cambiare dopo sette partite. Non è solo un fatto di risultati, magari si è sbagliato qualcosa e quindi si prova a rimediare. Magari ad inizio anno c’è stata...

A tu per tu

...con Bastianelli 09.10 - “Sono stati trattati argomenti interessanti, partecipare ad un momento di confronto é sempre importante”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Patrick Bastianelli a margine della Palermo Football Conference organizzata da Conference403. Panchine bollenti: il Milan ha esonerato...

A tu per tu

...con Mangia 08.10 - “È stata una giornata di confronto, ho rivisto alcune persone e conosciuto meglio altre”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Craiova a margine del convegno Palermo Football Conference. Giro di panchine tra A e B: guarda con interesse? “Guardo perché bisogna sempre essere...

A tu per tu

...con Donati 07.10 - Giulio Donati in attesa di una nuova collocazione. “Non mi era mai successo, è una sensazione particolare. Ma l’ultima cosa che voglio fare è mollare. Intanto mi alleno, in attesa di novità”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore del Bayer Leverkusen, Giulio Donati. Eppure poteva...

A tu per tu

...con Colantuono 06.10 - “Inter e Juventus? Non c’è una squadra avvantaggiata rispetto all’altra. Prevarrà l’equilibrio, sia Inter che Juve sono forti. I bianconeri hanno qualcosa in più, i nerazzurri però hanno tanto entusiasmo: la partenza è stata importantissima e la partita contro il Barcellona gli ha...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510